Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Camillo de Lellis a cura di Ermes Dovico

Sinodo per l'Amazzonia

Suore dal volto amazzonico e interferenze politiche
BESTIARIO SINODALE

Suore dal volto amazzonico e interferenze politiche

Una riunione organizzata dal Repam con politici brasiliani di sinistra solleva molte domande sulla strumentalizzazione politica del Sinodo. In compenso dalle presenze al briefing si capisce che le suore in Amazzonia hanno abbandonato l'abito. Ma c'è anche una buona notizia: un vescovo che dice che per le vocazioni bisogna anzitutto pregare.


Rito amazzonico, scusa per frammentare il cattolicesimo
sinodo/IL TEMA DEL GIORNO

Rito amazzonico, scusa per frammentare il cattolicesimo

Rito Amazzonico? Perché, allora, non un rito bantu o pigmeo, fino a una completa frammentazione del Rito romano? Citare il Rito ambrosiano è uno sproposito perché esso crebbe proprio come effetto di una profonda assimilazione del Rito romano e di quelli orientali in chiave antiariana. Le paraliturgie di questi giorni svelano l'inganno di una ritualità costruita a tavolino e spacciata per amazzonica. Come ha ammesso l'organizzatrice dei rituali in Traspontina, che senza saperlo ha confermato il carattere idolatrico - da laboratorio - dell'operazione. 
-EN ESPAÑOL  II ENGLISH VERSION
- TERRA-SENZA-MALI? MA PER FAVORE... di Rino Cammilleri
- BESTIARIO SINODALE: SUORE DAL VOLTO AMAZZONICO E INTERFERENZE POLITICHE, di Riccardo Cascioli
- DOSSIER: SINODO DELL'AMAZZONIA


Terra-senza-mali? Ma per favore....
RIPASSO DI STORIA

Terra-senza-mali? Ma per favore....

Con una liturgia ad hoc vogliono riesumare il mito della Terra senza mali, ma una terra così non è mai esistita, né in Amazzonia né altrove. Vale invece la pena ricordare ciò che i missionari del XVI e XVII secolo - molti erano i gesuiti - trovarono all'arrivo in queste terre.


Azcona, obispo amazónico: “En esos ritos está el diablo”
EL DEBATE

Azcona, obispo amazónico: “En esos ritos está el diablo”

“En esos rituales está el demonio, hay magia. Nuestra Señora no es la Pachamama, es la Virgen de Nazaret”, afirmó el obispo emérito de Belem, José Luis Azcona Hermoso. Esta reacción contra los ritos paganos realizados en Roma recientemente proviene de un obispo amazónico, que conoce la Amazonía más que muchos padres sinodales. “Lo que hemos visto en estos días son escandalosos sacrilegios demoníacos. Nosotros en la Amazonía lo sabemos bien”.


Idoli da distruggere, la lezione di san Vigilio
SINODO E DINTORNI

Idoli da distruggere, la lezione di san Vigilio

I primi secoli di cristianesimo sono zeppi di vescovi, santi, papi che, spesso a rischio della vita, abbattono idoli pagani, li distruggono, li bruciano, li buttano nei fiumi. Come san Vigilio di Trento, martire proprio perché fu lapidato dopo essersi disfatto di un idolo.


Da Pompili a Tornielli, due giorni di parole in libertà
BESTIARIO SINODALE

Da Pompili a Tornielli, due giorni di parole in libertà

La rabbia di Tornielli per il nostro articolo sugli idoli amazzonici gettati nel Tevere; lo smarrimento dei vescovi al briefing alla domanda sull'evangelizzazione dopo un'ora di catastrofismo ecologista; il vescovo di Rieti che rispolvera le tesi del Club di Roma. Appunti di due giorni di Sinodo.


Dom Geraldo, un curato d'Ars per l'Amazzonia
IL RICORDO

Dom Geraldo, un curato d'Ars per l'Amazzonia

Gérard Verdier era uno di quelle persone originarie del Mezzogiorno francese, luminose, piene di humor e profondità d’animo. Missionario, e quindi vescovo in Amazzonia, seppe formare un clero indigeno e sempre si oppose alla "scorciatoia" del superamento del celibato...


Woodall: «Eco-peccati? Attenzione, qui si rischia l'idolatria»
SINODO/L'INTERVISTA

Woodall: «Eco-peccati? Attenzione, qui si rischia l'idolatria»

«Ogni peccato è contro Dio e, in questo caso, è contro la natura umana, contro il prossimo. La natura sub-umana si ripercuote sulla natura umana. Negare, sminuire o offuscare la vera differenza tra l’essere umano e ogni altro elemento della creazione non è solo un grosso errore, ma è anche una violazione della fede». Il moralista George Woodall spiega alla Nuova BQ che i cosiddetti "peccati ecologici" «devono essere intesi in modo giusto». Ecco quale. 
- «RITI DIABOLICI». PAROLA DI VESCOVO AMAZZONICO di Andrea Zambrano
- «SE TELEFONANDO...». FENOMENOLOGIA DELL'INDIGENO
- UN CURATO D'ARS PER L'AMAZZONIA, 
di Christian Spaemann
- BESTIARIO SINODALE: I "MAESTRI" POMPILI E TORNIELLI, di Riccardo Cascioli
- DOSSIER: IL SINODO PER L'AMAZZONIA


“In quei riti c'è il diavolo”. Parola di vescovo amazzonico
AZCONA SULLA "PACHAMAMA"

“In quei riti c'è il diavolo”. Parola di vescovo amazzonico

«In quei riti c’è il diavolo, c’è la magia. La nostra Signora non è la Pachamama, ma è la Vergine di Nazaret». Parola del vescovo emerito di Belem, Azcona. La risposta ai riti pagani di questi giorni a Roma arriva da un vescovo amazzonico che conosce l'Amazzonia più di molti padri sinodali. «Quelli visti in questi giorni sono sacrilegi demoniaci che producono scandalo. Noi in Amazzonia questo lo sappiamo bene». Se lo dice lui...
-EN ESPAÑOL 


Sinodo, lo scandalo dei fondi dalla Fondazione Ford
IL CASO

Sinodo, lo scandalo dei fondi dalla Fondazione Ford

Un'altra vicenda imbarazzante emerge dal Sinodo: i generosi fondi che arrivano all'organismo dei vescovi brasiliani che si occupa di Amazzonia dalla Fondazione Ford, nota per il suo impegno per la promozione di aborto e contraccezione, nonché dell'agenda Lgbt. Soldi che, almeno in parte, sarebbero andati per l'organizzazione del Sinodo. Ma c'è di più e di peggio: da oltre 30 anni la Fondazione Ford finanzia progetti per sovvertire la dottrina della Chiesa su aborto e contraccezione, nonché per espellere la Santa Sede dall'Onu. Un processo di protestantizzazione che, guarda caso, è quello che viene spinto a questo Sinodo.
- IDOLI NEL TEVERE: GIUSTIZIA È FATTA, di Andrea Zambrano
- IDOLI NEL TEVERE: NON È FURTO MA LEGITTIMA DIFESA, di Tommaso Scandroglio
- ANCHE LO STATO DOVEVA INTERVENIRE di Stefano Fontana
- PATTO DELLE CATACOMBE, VINCE LA TEOLOGIA DELLA LIBERAZIONE, di Nico Spuntoni
- SACERDOTI SPOSATI, SOLUZIONE IMPERFETTA E PROBLEMATICA, di Jorge Urosa Savino


Patto delle Catacombe, vince la Teologia della Liberazione
CHIESA & IDEOLOGIA

Patto delle Catacombe, vince la Teologia della Liberazione

Sulla scia di quanto accaduto 54 anni fa a chiusura del Concilio, 150 vescovi hanno partecipato al nuovo Patto delle catacombe: allora venne promosso dagli sconfitti del Vaticano II che reclamavano "una Chiesa povera per ipoveri". Il revival di oggi si fonda sulla "Chiesa dal volto amazzonico" nonostante la doppia condanna della Teologia della liberazione


Sacerdoti sposati: una soluzione imperfetta e problematica
IL DIBATTITO

Sacerdoti sposati: una soluzione imperfetta e problematica

«Perché indebolire il valore del celibato sacerdotale con una soluzione imperfetta e problematica! Ripeto, ci sono molte domande serie sull'ordinazione di questi “anziani sposati” e non risolverebbero i problemi della situazione attuale. Non lo vedo conveniente o utile!». L'appello ai padri sinodali del cardinale "amazzonico" Urosa affidato alla Nuova BQ.
-VERSION EN ESPAÑOL 


Sacerdotes casados: una solución imperfecta y problemática
EL DEBATE

Sacerdotes casados: una solución imperfecta y problemática

Entonces, por qué debilitar el valor del celibato sacerdotal con una solución imperfecta y problemática. Repito, hay muchas interrogantes serias sobre la ordenación de esos buenos ancianos casados y no resolvería los problemas de la situación actual. Yo no la veo conveniente ni útil.


Idoli nel Tevere: non è furto ma legittima difesa
L'ANALISI

Idoli nel Tevere: non è furto ma legittima difesa

Contrariamente a quanto sostiene Paolo Ruffini, prefetto del Dicastero vaticano per la Comunicazione, l’azione compiuta dai due ignoti - che hanno gettato le statuette nel Tevere - configura un atto di legittima difesa in favore della fede cattolica e non è furto. Lo dice anche San Tommaso d'Aquino. Ecco perché....


Giustizia è fatta: le statue pagane volano nel Tevere (VIDEO)
BLITZ ALLA TRASPONTINA

Giustizia è fatta: le statue pagane volano nel Tevere (VIDEO)

Blitz all'alba in Santa Maria in Traspontina. Un "giustiziere" ignoto fa l'unica cosa che si doveva fare: è entrato nella chiesa dove si svolgono i riti pagano-amazzonici e ha prelevato le statuette Pachamama falsamente attribuite alla Madonna. Arrivato a Castel sant'Angelo le ha gettate nel Tevere. Il video diventa virale. E il gesto assume un significato che va oltre la Pasquinata: per debellare il paganesimo servono modi spicci e retta ragione.


Urosa: «No al sincretismo visto in Vaticano, la missione è evangelizzare»
L’INTERVISTA AL CARDINALE

Urosa: «No al sincretismo visto in Vaticano, la missione è evangelizzare»

«Dobbiamo evitare il sincretismo presente nel rituale tenuto nei Giardini Vaticani attorno a un immenso lenzuolo, gestito da una donna amazzonica davanti a immagini sconosciute e ambigue». Il venezuelano Jorge Savino Urosa è il primo cardinale che si espone contro i riti tribali del 4 ottobre in Vaticano e lo fa con un’intervista esclusiva alla Nuova Bussola. In cui apre a un possibile rito amazzonico «ma senza sincretismi indebiti e pagani», poiché la liturgia «deve rispettare la natura sacra dell’Eucaristia». E per rivitalizzare il cattolicesimo in Amazzonia e nel mondo, spiega che c’è un’unica via: «Serve seguire la missione fondamentale della Chiesa: annunciare Gesù Cristo!».


Dal rito amazzonico ai preti sposati, che solfa al Sinodo
LE RELAZIONI DEI CIRCOLI

Dal rito amazzonico ai preti sposati, che solfa al Sinodo

Consegnate le relazioni dei Circoli minori, suddivisi in gruppi linguistici, per la maggior parte a favore del diaconato per le donne e dell’ordinazione di uomini sposati. Alcuni chiedono anche un rito amazzonico. E il Circolo portoghese “A” cita addirittura Küng, malgrado la condanna delle sue posizioni teologiche sotto san Giovanni Paolo II.


Riti pagani in Vaticano, dopo lo sfregio la menzogna
LA POLEMICA

Riti pagani in Vaticano, dopo lo sfregio la menzogna

Una situazione surreale si trascina da giorni ai briefing del Sinodo: alle domande dei giornalisti che chiedono chiarimenti sui riti pagani svoltisi nei Giardini Vaticani il 4 ottobre e che si susseguono nella chiesa di Santa Maria in Traspontina, i responsabili della comunicazione del Sinodo, Paolo Ruffini e padre Giacomo Costa, prima fanno finta di non sapere e poi offrono versioni platealmente smentite dalle numerose testimonianze fotografiche e video. Intanto un sito di magia ed esoterismo esulta: «Finalmente la Chiesa riconosce l'importanza delle religioni pagane».
- L'AMAZZONIA NON È IL POLMONE VERDE, NÉ IL PARADISO, di Marinellys Tremamunno
- SI COMINCIA A LAVORARE SUL DOCUMENTO FINALE, di Nico Spuntoni


La contraddizione più evidente del Sinodo sull’Amazzonia
QUALE MISSIONE

La contraddizione più evidente del Sinodo sull’Amazzonia

Se, come dicono, la Chiesa è in Amazzonia per dialogare con le culture indigene e difendere l’ecosistema, perché ci sarebbe bisogno di più sacerdoti, al punto da ordinare uomini sposati? Quello dei viri probati è solo uno stratagemma. E bisogna interrogarsi su cosa significhi, oggi, missione. Solo dalla fede e dall’annuncio di Cristo sorgono sacerdoti. Come dimostra la storia.


Sinodo nel vivo, stasera le relazioni finali dei circoli
VATICANO

Sinodo nel vivo, stasera le relazioni finali dei circoli

Entra nel vivo il Sinodo sull'Amazzonia. Questa sera, infatti, saranno presentate le relazioni finali dei Circoli Minori mentre l'ultima settimana sarà dedicata alla discussione sul documento finale che i padri sinodali dovranno votare il 26 ottobre. Appello del cardinal Koch su viri probati e ordinazioni femminili: "Non sono questioni da sollevare". 
-LA CROCE DEL CARDINALE di Rino Cammilleri 


Il problema dell'Amazzonia? Sono certi missionari
VOCAZIONI

Il problema dell'Amazzonia? Sono certi missionari

L'ordinazione di uomini sposati è ormai una vera fissazione. Ieri al briefing la scelta è stata sponsorizzata dal vescovo Verzeletti, che ha anche detto di avere in diocesi uomini eccezionali, con una vita eucaristica costante e che desiderano il bene degli altri. Ma non è questo il criterio per l'ordinazione sacerdotale. Leggasi san Paolo...
-CELIBI E CASTI: IL LIBRO DELLA BUSSOLA 


Pure un cardinale alla messa pagana condannata da GPII
SINODO PARALLELO

Pure un cardinale alla messa pagana condannata da GPII

A Santa Maria in Transpontina, sabato, presente il neo cardinale Czerny, è andata in scena la cosiddetta “messa per la Terra senza mali”, nata nel solco della Teologia della Liberazione e già condannata da San Giovanni Paolo II. Slogan indigenisti, immagini di donne che allattano animali, statuette di idoli poste davanti al Santissimo: ecco la liturgia pagana della "Chiesa dal volto amazzonico".

- LA CHIESA HA 5 NUOVI SANTI: ECCO CHI SONO, di N. Spuntoni


Spirito Santo e cittadinanza ecologica
BESTIARIO SINODALE

Spirito Santo e cittadinanza ecologica

Uno "strano" Spirito Santo aleggia sul Sinodo amazzonico. Uno Spirito amante delle novità, che ha sposato in pieno l'agenda progressista. Insomma uno Spirito alquanto sospetto. Poi, non paghi della burocrazia padrona, eccoci a invocare la "cittadinanza ecologica".


Il Sinodo vira a Sinistra e irrita Bolsonaro
IL DIARIO DEL SINODO

Il Sinodo vira a Sinistra e irrita Bolsonaro

Al Sinodo tiene banco il "Pronunciamiento de Guararema", un documento ricevuto da rappresentanti dei movimenti popolari di estrema sinistra della regione amazzonica. E che ha fatto irritare il presidente Bolsonaro che non parteciperà alla canonizzazione di suor Dulce Lopes.


Peccati ecologici e diritto di voto agli insetti
BESTIARIO SINODALE

Peccati ecologici e diritto di voto agli insetti

Grande performance di Avvenire, ieri: vuole dimostrare che in Amazzonia non ci sono infanticidi e invece conferma. E poi traduce l'ormai imperante catto-panteismo anche in politica, vagheggiando di suffragio universale che comprende animali, piante e insetti. E poi, ecco dal Sinodo, la tanto attesa richiesta di confessare i "peccati ecologici".


Sinodo, l’attacco al celibato è un problema di fede
L’ASSEMBLEA SULL’AMAZZONIA

Sinodo, l’attacco al celibato è un problema di fede

Tre alti prelati (Hummes, Giovenale e Kräutler) intervengono a sostegno dell’ordinazione dei “viri probati” per sopperire alla mancanza di sacerdoti in Amazzonia. Un’ottica funzionalistica che ignora le parole di Gesù sul lasciare tutto per il Regno dei cieli e pregare il Signore perché «mandi operai per la sua messe». Che poi è il modo in cui la Chiesa ha affrontato più volte, nella storia, la carenza di presbiteri.
- BESTIARIO SINODALE: TALARE E INFANTICIDIdi Riccardo Cascioli
- IL DIARIO DEL SINODO, di Nico Spuntoni


Cosa direbbe il Sinodo se riguardasse Mission?
LA LETTERA

Cosa direbbe il Sinodo se riguardasse Mission?

Uno sguardo all'avengelizzazione dei gesuiti in Mission. E a quello che accade oggi con il Sinodo Panamazzonico. 


Il fumo di Satana era già entrato. Ora va in processione
IL SINODO NEL VIVO

Il fumo di Satana era già entrato. Ora va in processione

Mentre il Sinodo entra nel vivo non si placa lo sconcerto sui riti tribali amazzonici nei giardini vaticani e in Basilica di San Pietro. Quando si prendono riti e simboli al di fuori del cristianesimo, quando ci si inginocchia davanti alla terra, quando si porta in processione una statua di donna incinta e nuda si scherza con il fuoco. Un culto diverso e segni cultuali diversi sono opera e vittoria del demonio. La vera inculturazione è il seme cattolico che si innesta nella tradizione pagana, non il contrario. 
-DONNE "PRETE", IL FRONTE ROSA di Luisella Scrosati 
-IL DIARIO DEL SINODO di Nico Spuntoni
-E IO MI RIGUARDO "MISSION" di Carlo Giovanardi 


Viri probati, c'è chi dice no. Ma a parlare sono altri
SINODO SULL'AMAZZONIA

Viri probati, c'è chi dice no. Ma a parlare sono altri

Il Vaticano riferisce che nel corso del Sinodo si sono alzate voci dirette a sottolineare che "la mancanza di sacerdoti in Amazzonia non è legata al celibato" e che, quindi, "ordinare persone sposate potrebbe non risolvere il problema" dell'accesso all'Eucarestia nei territori più lontani. Ma a parlare sono vescovi come l'austriaco Kräutler che non solo punta ai preti sposati, ma anche all'ordinazione femminile.  


Il Sinodo e la Giornata della Bussola
BRESCIA

Il Sinodo e la Giornata della Bussola

Preghiera e testimonianza alle verità della Fede nella Chiesa e nel mondo. È la consegna che ci ha affidato il cardinale Burke nell'intervento pronunciato domenica alla Giornata della Bussola. Tutt'altra cosa quanto avviene invece (intorno) al Sinodo per l'Amazzonia, i cui padri - anche per la pressione dei media - sembrano più preoccupati di risolvere i problemi della Foresta.


Sinodo blindato, il Papa chiede un clima di intimità
LA PRIMA GIORNATA

Sinodo blindato, il Papa chiede un clima di intimità

Francesco ha raccomandato "delicatezza e prudenza" nella comunicazione all'esterno, chiedendo ai partecipanti che "l'atmosfera d'intimità" sia preservata. Un monito per il quale si è avvalso anche dell'esempio, presentato come negativo, di "alcuni sinodi" precedenti: "un processo come quello di un Sinodo – ha detto il papa – può essere un po' danneggiato se io quando esco da questa sala dico quello che penso, senza riflettere".


I riti tribali dentro le mura vaticane. E fuori il popolo prega sconcertato
IL SINODO AMAZZONICO

I riti tribali dentro le mura vaticane. E fuori il popolo prega sconcertato

All'apertura del Sinodo nei giardini vaticani si celebrano imbarazzanti riti tribali alla "madre terra" sotto gli occhi del Papa. Intanto fuori i fedeli si interrogano sconcertati tra convegni, preghiere pubbliche e testimonianze controcorrente sull'Amazzonia. 
-E IL PAPA "BLINDA" I LAVORI di Nico Spuntoni 


Il Papa apre il Sinodo con un velato attacco a Bolsonaro
L’ASSEMBLEA SULL’AMAZZONIA

Il Papa apre il Sinodo con un velato attacco a Bolsonaro

Nell’omelia di ieri, in apertura del Sinodo sull’Amazzonia, Francesco ha parlato più volte di “fuoco di Dio”, contrapposto al fuoco per “interessi” che “ha devastato l’Amazzonia”. Una critica a chi difende “lo status quo” sembra aprire la strada a novità nella Chiesa. E non manca la reprimenda per le volte in cui “c’è stata colonizzazione anziché evangelizzazione!”.


«Vi dichiaro celibi e casti», il nuovo libro della Bussola al via del Sinodo
IL SACERDOZIO VOLUTO DA GESÙ

«Vi dichiaro celibi e casti», il nuovo libro della Bussola al via del Sinodo

L’Instrumentum Laboris del Sinodo sull’Amazzonia (6-27 ottobre) propone l’ordinazione sacerdotale di anziani, anche con famiglia, senza fare alcun cenno alla continenza perfetta: se la richiesta venisse approvata, sarebbe la prima volta nella storia della Chiesa latina, una rottura con ciò che si è sempre insegnato. Fino al VII secolo la Chiesa ammetteva anche un clero sposato, ma solo se continente. Da allora in poi la Chiesa latina iniziò a chiedere sempre di più, oltre alla continenza, il clero non sposato, come frutto di un approfondimento del rapporto tra Cristo e la Sua Sposa. Su questo percorso storico di comprensione del mistero di Cristo si basa il nuovo libro della Bussola: «Vi dichiaro celibi e casti - La continenza ecclesiastica, unica forma voluta da Gesù». Ne pubblichiamo qui l’introduzione. 
- VI DICHIARO CELIBI E CASTI: COMPRA IL LIBRO

- INIZIA IL SINODO DELLA DISCORDIA, di Nico Spuntoni


Sinodo sull’Amazzonia, inizia l’assemblea della discordia
IN VATICANO

Sinodo sull’Amazzonia, inizia l’assemblea della discordia

Si apre oggi, a Roma, il Sinodo dal titolo “Amazzonia: nuovi cammini per la Chiesa e per una ecologia integrale” (6-27 ottobre). Che preoccupa cardinali (da Burke a Müller, da Sarah a Urosa) e semplici fedeli, per la preponderante attenzione all’aspetto sociale ed ecologico, il riconoscimento di diverse forme di paganesimo, l’attacco al celibato sacerdotale e il generale accantonamento del Vangelo che emerge dall’Instrumentum Laboris.


Sinodo, storia vs tradizione: chi ha paura di uno scisma?
IL DIBATTITO

Sinodo, storia vs tradizione: chi ha paura di uno scisma?

Il quadro teologico padre del Sinodo ha una visione di eresia e di scisma molto diversa da quella di chi denuncia le eresie e paventa lo scisma. La Chiesa possiede una dottrina ecclesiologica derivata dalla rivelazione che ci dice cosa bisogna fare per entrarvi e per rimanervi. A chi la pensa così lo scisma fa paura. A chi la pensa come la nuova teologia lo scisma non fa paura.