• L'INTERVISTA

"Il posto della Pachamama è all'inferno: ecco perché ho bruciato quell'idolo"

padre Hugo Valdemar si appresta a bruciare la Pachamama

"Ho bruciato la Pachamama per metterla al suo posto, nel fuoco dell'inferno". Per la prima volta in Europa parla alla Nuova Bussola Quotidiana padre Hugo Valdemar, il sacerdote messicano diventato virale per aver dato fuoco a tre riproduzioni di madreterra. "I fedeli erano scioccati dopo quello che è accaduto nel corso del Sinodo. È stata un'offesa al primo comandamento". Poi sui frutti della Teologia della Liberazione dice: "È colpevole della secolarizzazione del Latinoamerica peché ha svuotato la fede e favorito lo spostamento dei cattolici in sette protestanti".
- EN ESPAÑOL II ENGLISH VERSION
- I SEGNI DI UNA CHIESA CHE SI E' FATTA ATEA
di Francesco Agnoli

Editoriale

    • MEDITERRANEO

    Un drone italiano abbattuto in Libia. Imbarazzo a Roma

    Guerra civile libica: l'esercito del generale Haftar rivendica l'abbattimento di un drone italiano da ricognizione sui cieli di Tarhouna, nei pressi del fronte. A Roma, le fonti ufficiali parlano di un guasto tecnico di un drone Predator B impiegato per l'operazione Mare Sicuro. Ma molti indizi rendono poco credibile questa tesi. Siamo in guerra contro Haftar?

    Focus

    • INTERVISTA/PEDROCCHI

    Riscaldamento globale: quanto (poco) è colpa nostra

    “Abbiamo poco tempo”, “Serve una politica più radicale per ridurre le emissioni”: quante volte sentiamo questi slogan? Per il professor Pedrocchi, professore emerito del Politecnico di Milano, l'uomo è ben poco responsabile del cambiamento climatico. La nostra vera sfida è semmai adattarci in un mondo che cambia naturalmente.

Ultimi articoli

    • EUROPA

    La commissione Ue, finalmente. Ma non c'è equilibrio

    Si terrà oggi la riunione finale dei Presidenti di Commissione e l’Ufficio di Presidenza del Parlamento europeo per prendere la decisione finale circa l’approvazione dei candidati al ruolo di Commissari europei. I raggi di sole di questi giorni non devono esser presi come annuncio di primavera. Non c’è nessun equilibrio, né si è trovata una stabile intesa politica per guidare l’Europa e sostenere la Commissione Von der Leyden, le nubi all’orizzonte non portano nulla di buono.

    • IL NUOVO FENOMENO POLITICO

    Sardine, errato minimizzare: dicono che una Sinistra c'è

    Sbagliato sottovalutare le sardine. Sotto le macerie dei partiti di sinistra, esistono ancora dei militanti, che hanno convinzioni culturali e politiche. Non basta vincere le elezioni: il centro-destra potrà dire di aver vinto in Emilia Romagna solo quando riuscirà a creare in regione un polo culturale pari a Il Mulino. Lega e Fratelli d'Italia saranno in grado di trasformare un sentimento ora vincente in classe dirigente, in una convinzione politica culturalmente solida? 
    -LA COSTOLA DELLA SINISTRA di Ruben Razzante