• FRANCIA

Contro report smonta l'enfasi sugli abusi della Chiesa

8 autorevoli membri dell'Accademia cattolica francese hanno prodotto un contro studio che smonta pezzo per pezzo il report della commissione Sauvé sugli abusi di clero e laici nelle strutture clericali di Francia. Ebbene: parlano di dati gonfiati (non 330 mila ma tra i 4 e i 27 mila). E attaccano: «Un lavoro svolto con parzialità e ideologia per ostilità alla Chiesa». Intanto il Papa annulla l'udienza con Sauvé.

I CATTOSAURI: LA STRIP DEL MARTEDÌ

Editoriale

    • BRESCIA

    Ricoverati benché vaccinati: talpa getta ombre sui dati

    35 cartelle cliniche di vaccinati ricoverati tra luglio e agosto agli Spedali civili di Brescia finiscono sulla scrivania dell'Aadi, associazione avvocatura degli infermieri. Che accusa: «Il vaccino non funziona». La direzione non nega la veridicità dei dati "trafugati" da un anonimo, ma contesta la violazione della privacy e minaccia una causa penale con richiesta di risarcimento danni. 

    • MISERIA DI REGIME

    Il bolivar digitale non ferma l'inflazione in Venezuela

    È entrata in vigore la nuova riconversione monetaria in Venezuela, con la quale il regime di Nicolás Maduro ha tolto sei zeri alla moneta per cercare di semplificare le transazioni. Le transizioni sono solo digitali, perché la banca centrale non può permettersi di stampare altre banconote. E i venezuelani hanno un potere d'acquisto sempre inferiore.

    Focus

    • GENTE DI CASA NOSTRA/4

    Il cattolico benaltrista, quando i problemi sono altri

    Confonde le possibili cause con l’effetto, spostando l’attenzione e mettendo in ombra il vero problema. Si guarda bene dal parlare contro aborto, eutanasia, fecondazione artificiale, omosessualità, liturgia snaturata, etc., perché ritiene che i veri problemi, dentro e fuori la Chiesa, siano altri. L’identikit del cattolico benaltrista.

Ultimi articoli

    • LA TESTIMONIANZA

    Padre Jean Pierre, uomo di pace e profezia di futuro

    La morte e il funerale in Marocco del 97enne monaco trappista scampato alla strage di Tibhirine (Algeria) del 1996 ha mostrato come possa nascere un'amicizia tra cristiani e musulmani quando la fede è vissuta nella fedeltà quotidiana al Vangelo, senza compromessi, anche a costo della vita. L'abbraccio di cristiani e musulmani attorno alla sua tomba è stato il miracolo di un'amicizia possibile quando la ricerca sincera di Dio abita il cuore umano. 
    - TIBHIRINE, ATTUALITÀ DI UN MARTIRIO

    • NUOVI SCENARI

    La Chiesa mediti sulla realtà dello 'Stato profondo'

    Nel momento in cui appare sempre più evidente uno Stato profondo internazionale che pilota i governi e le varie emergenze, il favore di tanti nella Chiesa per una governance globale appare ingenuo. Piuttosto questa realtà di intrecci di interessi e obiettivi nascosti al pubblico, meriterebbe una seria riflessione.

    English Español