• GREEN PASS

L'Italia non ha un problema di no-vax, ma di mala sanità

Reparto Covid

Da ottobre verrà introdotto l’obbligo di Green Pass per tutti i lavoratori, nel pubblico e nel privato. E manca, ancora una volta, una forte voce di opposizione. Con un’opinione pubblica ormai abituata ad uno stato d’emergenza permanente e i maggiori partiti allineati al governo Draghi, pochi fanno la domanda che dovrebbe essere invece la prima ad essere fatta: è necessario un ulteriore obbligo? No, stando all’andamento dell’epidemia. Se c’è un aspetto in cui l’Italia è ultima, semmai, è la mala sanità.

- IL FARMACO IGNORATO di Paolo Gulisano

Editoriale

    • IL RICATTO

    La Bielorussia esporta emigranti per destabilizzarci

    Per rispondere alle sanzioni europee, dovute alla repressione in Bielorussia, il presidente Alexander Lukashenko accoglie emigranti da tutto il Medio Oriente e dall'Africa, permettendo poi loro di attraversare illegalmente i confini con l'Ue. Lo Stato bielorusso sarebbe direttamente coinvolto in questo traffico di esseri umani.

    • IL GIUDIZIO

    Sinistra illiberale, se n’è accorto pure l’Economist

    Le etichette di bigottismo, la cancel culture, l’imposizione delle pretese di gruppi d’interesse, la rimozione di statue, eccetera: l’Economist mette a nudo l’illiberalità di sinistra (ma sbaglia nel parallelo con i populisti di destra). Conferme arrivano da un’intervista del Guardian all’ideologa del gender, Judith Butler, e da una Risoluzione dell'Ue.

    Focus

    • INTERVISTA/MIRIANO

    Monaci WiFi a San Pietro. «Uniti, nell’ascolto di Dio»

    Monastero WiFi, capitolo III. L’appuntamento è il 2 ottobre alla Basilica di San Pietro, per una giornata di preghiera e di catechesi a tema. «C’è il bisogno di incontrarsi», tanto più dopo le difficoltà legate al Covid, per ascoltare parole di Salvezza e pregare «in unità con le voci di tante anime della Chiesa». La Bussola intervista Costanza Miriano.

Ultimi articoli

    • SEMESTRE BIANCO

    Prodi, con un libro, ritenta la scalata al Quirinale

    Romano Prodi non ha mai digerito la sua mancata elezione a Presidente della Repubblica nel 2013. Per il prossimo voto, nel 2022, si dice ufficialmente disinteressato. Ma intanto pubblica un libro autobiografico, Strana vita, la mia ricco di messaggi e di stoccate ai rivali di sinistra. E questo potrebbe essere il suo biglietto per ritentare la scalata. 

    • reazioni avverse gravi

    Falle nell'algoritmo "assolvi" vaccino, ma Aifa le ignora

    Anche nell'ultimo report Aifa, le reazioni avverse gravi vengono facilmente liquidate come "non correlabili" al vaccino. Tutto dipende da un algoritmo dell'Oms del 2018 che esclude in partenza una correlazione nel caso in cui siano presenti altre possibili cause forti. In questo modo il vaccino è quasi sempre assolto. A contestare questa metodologia sono diversi scienziati, tra cui il patologo Bellavite che pubblicò prima della pandemia uno studio in cui si criticava il metodo e si avanzava invece la necessità di considerare i fattori di rischio che si aggravano con l'aggiunta del vaccino. In aprile avvertì anche il direttore dell'Aifa Magrini. Non ha ancora ricevuto risposta.