• LO STUDIO

    Idrossiclorochina salvavita anche in pazienti gravi

    Uno studio americano mostra l'utilizzo sorprendente dell'idrossiclorochina anche nelle terapie intensive con pazienti gravi a differenza di quanto sempre ritenuto. Il farmaco, somministrato per brevi periodi ad alte dosi, è in grado di aumentare la sopravvivenza in modo significativo. Eppure è stato criminalizzato da quando Trump ne ha tessuto le lodi. 

    • ALZATEVI IN PIEDI

    Ricerca su feti abortiti: sveglia, non è un male remoto!

    L’epidemia ha svelato realtà nascoste, sebbene ci sia chi denuncia da anni il rapporto fra abortifici e sperimentazione medica. Basti ricordare l’inchiesta del Cmp in cui la dipendente di un'azienda intermediaria fra Planned Parenthood e i laboratori di ricerca, descriveva corpicini, in certi casi ancora vitali, smembrati con il forcipe e venduti. “Al feto batteva il cuore, gli strappammo il cervello, capii che non potevo più lavorare per la compagnia…anche se ciò poteva servire a curare qualche malattia”. Anche Fauci oggi finanzia studi in cui lo scalpo di piccoli feti uccisi viene posto sulla schiena dei topi. Possiamo accettare tutto questo in nome della salute?

    English Español
    • I VENERDì DELLA BUSSOLA

    Tutti pazzi per il lockdown IN DIRETTA

    • IL REPORT DI PRO VITA

    Leggi sull’omofobia, disastro per le libertà nel mondo

    Presentato da Pro Vita il “Report sulle violazioni delle libertà fondamentali causate dalle leggi sull’omotransfobia”, incentrato sui paesi occidentali (dalla Francia agli Usa, fino all’Australia) dove ci sono già norme simili al Ddl Zan. Centinaia i casi, tra abusi e violazioni contro i diritti delle donne, multe e arresti per l’esercizio della libertà religiosa e d’espressione.

    • FRUTTI DELL'ANTIRAZZISMO

    Psichiatra indiana a Yale: "Sognai di uccidere i bianchi"

    Lontani i tempi di Martin Luther King. Alla Yale University la dottoressa Aruna Khilanani ha affermato: «Avevo fantasie di scaricare un revolver nella testa di qualsiasi persona bianca...come se avessi fatto al mondo un fottuto favore». Per due mesi nessuno ha saputo dell'episodio rivelando l'indifferenza del mondo accademico, che predica tolleranza, evidentemente solo per alcune categorie.

    • OCCIDENTE MALATO

    Vaccinismo di massa, mistica ideologica da stato etico

    Per alcune élites occidentali - espressione di popolazioni anziane e impaurite, spogliate da ogni senso del trascendente - il vaccino universale è diventato un feticcio e un'ossessione, una terra promessa da raggiungere ad ogni costo. Anche, e soprattutto, a costo di sopprimere le libertà individuali. La propaganda martellante in favore della vaccinazione anti-Covid totale presenta uno slancio pesudo-religioso, mistico, in cui i sieri, lungi dall'essere uno strumento tra gli altri della medicina, vengono magnificati come una vera e propria catarsi, una grazia miracolosa attraverso la quale la società potrà voltare pagina e ripartire da capo, lasciandosi alle spalle ogni preoccupazione.

    - E I GIOVANI CERCANO ONLINE NUOVI METODI PER SUICIDARSI di Ruben Razzante

    • MULTICULTURALISMO

    Saman e le responsabilità di "noi femministe"

    La riflessione di una femminista che sente il rimorso per il silenzio su Saman evita di fare i conti con l'ideologia che è la vera responsabile della lunga catena di donne morte: il multiculturalismo, tipico della sinistra del dopo Guerra Fredda. 

    • MORTI

    Seid e Saman, dopo la tragedia anche gli sciacalli

    Il suicidio del ventenne Seid Visin è diventato la bandiera degli antirazzisti di professione, sebbene la famiglia abbia smentito che il suicidio abbia a che fare con il razzismo; e la 18enne pakistana Saman Abbas, uccisa per aver rifiutato un matrimonio combinato, non merita solidarietà per salvare il multiculturalismo. Tristemente della vita spezzata di questi giovani sembra non interessare nessuno, a trionfare è sempre l'ideologia, l'interesse del Potere.
    - LE LACRIME DI COCCODRILLO DI "NOI FEMMINISTE", di Souad Sbai

    • PROFETI DI SPERANZA

    Francesco Pio, la voce di Dio in un bambino di 4 anni

    Francesco Pio, un bimbo napoletano di soli quattro anni e mezzo. Anche lui colpito da un atroce male e anche lui protagonista di un'inspiegabile storia d’Amore con il Cielo, proprio come i tanti bambini che stiamo imparando a conoscere. Una sorta di esercito di piccoli “angeli”, scesi sulla terra con il solo scopo di risvegliare negli uomini il fuoco della santità e trascinare tutti nel Regno dei Cieli.

    • I VENERDì DELLA BUSSOLA - VIDEO

    Chiesa tedesca, Covid e Messa in latino: parla il card. Müller

    • USA

    Stati e città vietano l’aborto: tornare indietro si può

    Da circa tre anni la strategia dei pro life è diventata quella dei radicali: è così che in diversi Stati americani sono passate leggi che restringono fortemente l’omicidio in grembo o che addirittura lo vietano. Ora che poi la Corte Suprema dovrà pronunciarsi sulla norma del Mississippi i difensori della vita hanno messo la quinta, tanto che alcune città hanno approvato ordinanze che hanno costretto le cliniche della morte ad abbassare le saracinesche. Tutto è cominciato con la lotta frontale di Trump al colosso abortista Planned Parenthood. Una guerra che ha dimostrato che si può fare marcia indietro, smettendo di ragionare per compromessi.
    - MA IN SPAGNA VIETANO ANCHE DI PREGARE DAVANTI ALLE CLINICHE di Luca Volontè

    • SIAMO IN LIBERTà VIGILATA

    Virus in ritirata, ma Speranza lo insegue con divieti inutili

    Il virus batte in ritirata, come dimostrano costantemente da settimane tutti i dati ufficiali, ma continua il clima da caccia alle streghe, con un vero e proprio caos interpretativo, che ha toccato l’acme a proposito del numero di commensali a tavola nei ristoranti al chiuso. Assurdo: nelle case ci si può radunare in 20 o 30 senza più divieti e controlli, mentre nei ristoranti al chiuso non si può stare in più di 6 a tavola.