• INTERVISTA A CAPUOZZO

    «La guerra è orrore e dubbi: anche l'aggredito fa propaganda»

    Il mondo si indigna per i cadaveri di civili a Bucha, ma coltivare dubbi sugli autori è compito del buon giornalismo. Parola del decano degli inviati di guerra Capuozzo, che alla Bussola dice: "Perché non c'è sangue? E perché quei corpi compaiono quattro giorni dopo l'annuncio entusiastico del sindaco? La guerra è un orrore e Putin ha seminato morte e distruzione, ma è una stupidaggine accusare di essere filo putiniano chi si chiede se il leader russo non sia l'unico responsabile. Chi fa il tifo solo per una parte è vittima della propaganda". 
    - ARMI ALL'UCRAINA? LEGITTIMO, MA INOPPORTUNO di Alessandro Rimoldi

    • DDL ASSURDO

    La lotteria pro-vaccinazione e i tre premi (uno per dose)

    Dopo la lotteria degli scontrini ecco quella per i vaccini. L’on. Boris Fortuna presenta un Ddl “per l’incentivazione della vaccinazione anti-Covid 19” in esame oggi alla Commissione Giuochi d’azzardo della Camera. Vari premi in base alle dosi (dai buoni benzina a 10.000 euro), ma anche nuove sanzioni - due dure - per chi non si vaccina. Sembra Lercio…

    • VITTIME DIMENTICATE

    Danneggiati da vaccino, un esercito di 1300 "fantasmi"

    Silenziati dai media, ignorati dallo Stato, sottovalutati dall'Aifa, i danneggiati da vaccino proseguono nel loro calvario che «non passa mai», alcuni hanno sintomi già da un anno. Il Comitato Ascoltami, nato dalle storie di reazioni avverse raccontate dalla Bussola, tocca quota 1300. «E ora la solitudine si fa tragedia con i suicidi di chi non riesce a portare il peso», lancia l'allarme la fondatrice Federica Angelini. Avviata una raccolta fondi per la ricerca che dimostri il danneggiamento del sistema immunitario dopo l'inoculo. 

    • INTERVISTA AL LEGALE

    «De Mari, condanna ingiusta: Mieli istigava alla pedofilia»

    Dopo la condanna in Appello contro il circolo Mieli, parla alla Bussola l'avvocato della scrittrice Silvana De Mari: «Dietro la sentenza motivazioni sociologiche, c'è il sospetto di ambiti che non possano essere criticati», dice Giovanni Formicola: «A processo abbiamo sostenuto che il Circolo Mario Mieli finanziato dallo Stato pone come modello positivo un cantore di pedofilia e coprofagia e non ha mai preso le distanze da quelle posizioni. In Cassazione sarà una buona battaglia per la libertà di espressione: la De Mari ha esercitato un diritto di critica, anzi, un dovere».

    • SCUOLA

    Il Governo punitivo: umiliati i docenti non vaccinati

    L’esecutivo riammette sul luogo di lavoro - previo tampone - i docenti non vaccinati, ma li ghettizza impedendo loro il contatto con gli studenti. Dopo il reddito di cittadinanza ecco quello di presenza… È l’ennesima conferma che il Governo non segue una logica sanitaria, ma punitiva. Sotto accusa Speranza. A farne le spese è la scuola.

    • GUERRA DI NERVI E PAROLE

    Così Biden irrita Mosca e danneggia anche l'Europa

    Sono troppe le affermazioni fuori luogo di Biden su Putin per considerarle semplici cadute di stile: sembrano avere l'obiettivo di irrigidire Mosca allontanando l’avvio dei negoziati col rischio di determinare un’accelerazione di un conflitto che minaccia di travolgere l’Europa. Emerge ancora una volta la divergenza di interessi che separa ormai da tempo gli USA dall’Europa e la pochezza di una Ue che preferisce lasciarsi “commissariare”.

    - LA GUERRA AGITA LE ACQUE IN ASIA di Stefano Magni

    English Español
    • DRAMMI IGNORATI

    Europa miope sul traffico di esseri umani dall'Ucraina

    L’Europa volutamente blocca gli aiuti ai suoi stessi paesi di confine, ritarda le misure per i rifugiati, ignora il traffico di esseri umani, ma dimostra di esser pronta nel destinare miliardi per l’acquisto di armi per l’Ucraina. Per Polonia e Ungheria la situazione è drammatica, a causa dell'incomprensibile e cocciuta violenza che ancora oggi l’Europa riversa sui due paesi con il blocco dei miliardi del Recovery Fund, con l’ipocrita scusa delle violazioni dello Stato di Diritto. Pur avendo chiesto aiuti sin dalle prime settimane del conflitto, sinora da Bruxelles hanno ricevuto in cambio solo parole.
    - PIO X E LA PACE FONDATA SULLA GIUSTIZIA di Daniele Trabucco 

    • OSPITATE

    Viva la Rai che censura Orsini e strapaga Burioni

    Il caso di Alessandro Orsini, che si è trovato il contratto rescisso dalla Rai, dimostra che chiunque parli anche la libertà d’espressione va piegata alle esigenze del mainstream. Il pluralismo delle opinioni, secondo la tv di Stato, non deve valere. Mentre Burioni viene strapagato... 

    • CONFORMISMI

    Italia's got Talent, non ha vinto il cantante, ma il gender

    Il talent show di Sky è stato vinto da un ragazzo che sembra una ragazza. Sorge il fondato dubbio che non abbia vinto il cantante, ma il gender. Ormai è di moda, fa parte del life style predominante. Ormai sa di trovata vecchia, stantia, non rivoluzionaria ma solo borghesotta e un po’ provinciale.

    • IL CASO

    Gravi agevolazioni per i medici ucraini. Mentre i nostri sono sospesi

    Molti e bravi medici che si sono prodigati per curare i malati sono stati accusati di diserzione per non essersi arruolati nelle file dei vaccinati. Una ferita amara diventata poi motivo di sospensione. Ma ora verranno sostituiti da medici ucraini arrivati negli ultimi giorni e che hanno lasciato i loro pazienti in guerra. Ma ciò che è più grave è che opereranno nelle strutture del Servizio Sanitario italiano in deroga alle norme comunitarie che disciplinano le assunzioni. E nessuno dall'Ordine ha avuto per ora nulla da ridire. 

    • CRISI UCRAINA

    La guerra lacera gli ortodossi. Bartolomeo andrà in Polonia

    L’invasione russa dell’Ucraina sta causando scosse in tutto il mondo ortodosso. Bartolomeo ha dato la sua disponibilità immediata a visitare la Polonia. Arrivano critiche da più parti verso Kirill, mentre Saba (metropolita di Varsavia) delude tanti ortodossi polacchi. Tra i quali c’è chi chiede la rimozione del patriarca di Mosca e l’elevazione della Chiesa ortodossa autocefala a patriarcato.

    • PROFETI DI OGGI

    Rosaria, Giastin e Cosimo, i tre vulcani della gioia

    I tre fratelli Gravina, che già abitano il Paradiso, ci insegnano a guardare la vita e a leggere la Storia con gli occhi di Dio. Hanno vissuto il tempo della prova sulla loro pelle, per via di una subdola malattia genetica, certi che "Papà Dio" li tenesse costantemente sul palmo delle mani. E hanno accolto Dio senza alcuna riserva perché avevano capito che la loro povertà era il luogo esatto dove Lui voleva venire a salvarli.