• INTERVISTA A BLANGIARDO (ISTAT)

    "Non basta bonus di governo, serve fisco per la famiglia"

    "I bonus non bastano, serve un Fisco a misura di Famiglia, Governo e società cambino mentalità perché rispetto al 2018 avremo altri 10mila nuovi nati in meno". La Nuova BQ parla con il presidente Istat Blangiardo di calo demografico e politiche famigliari. "Il 19% delle famiglie con più di cinque componenti è in povertà assoluta. Per l'ambiente tutti disposti a sacrifici, ma per le culle vuote no?". E il futuro non promette bene: "Tra 40 anni avremo oltre 2 milioni e mezzo di ultra novantenni. Invertire le dinamiche sulla natalità è irrinunciabile. Prendiamo esempio da Francia, Germania e Ungheria dove la tendenza si è ribaltata".

    • LA FIGLIA DI GIANNA BERETTA MOLLA

    "Vi racconto il santo matrimonio di mamma e papà"

    Gianna Emanuela Molla racconta come la santità della mamma sia fiorita in un matrimonio vissuto come "via per il Paradiso" e, ancor prima, in un intreccio di vite familiari intrise di amore per il Signore, sempre messo al primo posto. Se oggi famiglia e matrimonio sono sempre più vessati dallo spirito del mondo, la Chiesa coi suoi santi profetizza una via di luce e di speranza.

    - I CONIUGI WOJTYLA VERSO GLI ALTARI, di Costanza Signorelli

    • LA MANOVRA E LE FAMIGLIE NUMEROSE

    "Dal Governo fumo sulla famiglia, non c'è equità"

    "Dal governo solo fumo sulla famiglia" dice l'Associazione Famiglie numerose: "Ho spiegato in Commissione che non c'è equità, l'assegno unico penalizzerebbe le famiglie con più di tre figli, tenere conto solo del reddito è sbagliato. E senza un fisco a misura di famiglia saremo sempre più povere". Intervista a Carlo Dionedi che ne ha per tutti: dall'esecutivo Pd-Renzi-5 Stelle al trio Berlusconi-Salvini-Meloni incontrato ieri. Fino alla Consulta: "Si limita a dire che le famiglie sono strozzate dal Fisco, ma sull'eutanasia ha 'legiferato' da sola". 

    • MANOVRA RIDICOLA

    De Palo: "Fondo famiglia ok, ma da governo provocazioni"

    Famiglia bistrattata dal governo Pd-Renzi-5 Stelle: solo 600 milioni in più per un fondo fatto di bonus. Il presidente del Forumfamiglie De Palo sbotta e porta in piazza i passeggini. E alla Nuova BQ dice: "Il Fondo è una vittoria perché sancisce un metodo pro family, ma i soldi sono ridicoli e l'assegno unico è rimasto nel cassetto. Così è una provocazione". 

    • INTERVISTA A PILLON

    "Famiglie senza libertà, basta credere alle bugie del Pd"

    "Se il Pd non crede nella famiglia come potrà aiutare fiscalmente i genitori?". Intervista al senatore Pillon dopo la bocciatura delle politiche famigliari nel Def. "L'assegno unico da solo è dannoso: mette le famiglie nella condizione di essere sempre con il cappello in mano. Ci vuole una rivoluzione fiscale e noi con la Flat tax l'avevamo messa in piedi con l'ok della Ragioneria. Certo associazionismo familiare deve smettere di credere alle bugie del Pd". 

    • ANTINATALISTI AL GOVERNO

    Assegno unico, così il Pd si è preso gioco delle famiglie

    L'assegno unico per le famiglie con figli è già stato bocciato dallo stesso Pd che l'aveva promesso e le politiche famigliari scompaiono dall'orizzonte della legge di Bilancio con un ministro della Famiglia che non ha toccato nemmeno palla. Lo zampino dei renziani per blindare il bonus di 80 euro che avrebbe dato più risorse e i limiti di un provvedimento insufficiente senza una rivoluzione fiscale. Davvero qualcuno sperava che a riempire le culle sarebbe stato il governo più antinatalista della storia repubblicana? 

    • LA RICERCA

    Solo la castità aiuta a prevenire il divorzio

    Uno studio della Florida State University smonta la leggenda progressista secondo cui i matrimoni sono più solidi grazie al periodo di prova di sesso pre-matrimoniale. La realtà dimostra l'esatto contrario. Il campione monitorato rivela infatti che le coppie di sposi sono più solide se prima del matrimonio erano casti. 
     

    • DIRITTI

    Piccoli passi, grandi vittorie per le donne musulmane

    In un mondo in cui le donne sono prive di diritti, piccole conquiste appaiono come grandi vittorie. Così è una vera rivoluzione, in Arabia Saudita, il permesso per una donna di guidare un'auto, il diritto delle indiane musulmane a non essere ripudiate dai mariti e l'eliminazione della dichiarazione di castità nel passaporto del Bangladesh

    • CONTRO LA MORALE

    ONU e transgender, la carica degli umanisti

    La normalizzazione del transgenderismo da parte dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) non può sorprendere se si conoscono le radici umaniste, e quindi atee, di questa agenzia dell'ONU. L'umanismo vede come nemica la morale naturale, da superare soprattutto nell'educazione dei bambini.

    • LA TESTIMONIANZA

    Famiglia, quella di Wojtyla era una "pastorale integrale"

    Le radici dell'Istituto Giovanni Paolo II, ora soppresso, affondano nel cammino che il giovane prete Karol Wojtyla ha fatto insieme alle giovani coppie a lui affidate, condividendo la loro stessa vita. È lì che ha imparato ad "amare l'amore umano", un confronto continuo fra dottrina e vita, per condurre l'uomo a Dio. La sua pastorale non era la traduzione nella pratica di un progetto elaborato a tavolino, e sono stati proprio gli sposi - lui diceva - ad insegnargli che l’amore puro, l’amore per sempre è possibile. È da questa esperienza feconda, e di fronte agli attacchi al matrimonio e alla famiglia, che nacque l'esigenza di un istituto che aiutasse pastori e laici a realizzare l'insegnamento della Chiesa. E in 39 anni in tanti ne hanno sperimentato l'utilità. Una testimonianza esclusiva.
    - DOSSIER: L'ASSALTO ALL'ISTITUTO GIOVANNI PAOLO II

    • DOPO LA LEGGE

    Emilia Romagna, regione bancomat per le associazioni Lgbt

    La legge regionale contro le discriminazioni di genere, approvata la settimana scorsa, non solo riduce la persona alle sue scelte e orientamenti, fonda le norme su aspetti mutevoli della personalità e punisce il reato di opinione. Essa si tradurrà anche in generosi contributi pubblici alle associazioni Lgbt e ai Gay Pride, e promuove la presenza delle stesse associazioni in molti ambiti tra cui scuola, sport, educazione, cultura, servizi sociali e servizi sanitari.

    • 25 ANNI DOPO IL CAIRO

    A Nairobi, un nuovo summit Onu pro-aborto

    Per celebrare i 25 anni della Conferenza del Cairo, in cui si tentò di promuovere l'aborto come metodo di pianificazione familiare, l'Unfpa ha convocato per novembre una nuova Conferenza internazionale in Kenya. Ma è tutta centrata sull'aborto e con una rappresentanza non qualificata.