• DISNEY

    Strange World: l’organo Cei gradisce il film gay-friendly

    L’ultimo classico della Disney, Strange World, propone, all’interno di una trama ecologista, la consueta propaganda Lgbt, normalizzando la relazione tra due adolescenti gay. La Commissione di valutazione film della Cei approva. Ignorando il Catechismo e il pericolo per le anime.

    • LA SERIE "TUTTO CHIEDE SALVEZZA"

    Mario il matto ci svela la bellezza come nostalgia del Paradiso

    Nella serie Netflix Tutto chiede salvezza, finalmente una lettura non stereotipata e non basagliana della malattia mentale. E nel monologo di Mario un sublime sguardo sulla nostalgia di Dio e del Paradiso, di cui i matti sono capaci perché la loro sofferenza li spinge a cercare quella bellezza di cui tutti sentiamo la mancanza. 

    • IL FILM

    “Siccità”: l’uomo ha sete d’acqua ma soprattutto di salvezza

    Nel suo ultimo film, presentato alla recente mostra del Cinema di Venezia, Paolo Virzì immagina una Roma distopica, in cui non piove da tre anni. Diversi personaggi si muovono in una città polverosa e infestata da scarafaggi, alla ricerca dell’acqua, rigidamente razionata. Ma la loro umanità, segnata da piccole e grandi debolezze, è soprattutto in attesa di un senso per la vita, che nel film appare in una scena meravigliosa che apre alla speranza.

    • IL FILM SULLA BEATA

    Pietra di San Giuseppe, una vita a servire Gesù e i poveri

    Religiosa spagnola, beatificata da Giovanni Paolo II nel 1994, è la fondatrice delle Madri degli Abbandonati e di San Giuseppe della Montagna. Una figura antesignana di santa Teresa di Calcutta, pur con le sue peculiarità. Un recente film, La missionaria di San Giuseppe, ne racconta la vita.

    • INTERVISTA A PUPI AVATI

    «Italia ingrata con Dante, racconto la sua "divina" umanità»

    «L'Italia deve risarcire l'Alighieri per averlo confinato in un angolo edulcorato, invece con questa pellicola consegno la carnalità, il dolore e l'umanità di un genio ineffabile, che ha toccato il sacro e l'eterno con la sua poesia. Piacerà più alle scuole che alla critica». La Bussola entra in sala con Pupi Avati, che è già ai vertici delle classifiche con Dante. «Questo film è la summa di 50 anni di lavoro, non si può giudicare solo cinematograficamente». 

    • LIGHTYEAR

    Il film gay-friendly della Disney e il cinema cattolico

    È nelle sale la pellicola di animazione Lightyear - La vera storia di Buzz, prodotta dalla Pixar-Disney. Il film, con un bacio lesbico e altre incursioni nella trama principale, fa propaganda delle “famiglie” omosessuali, con la fecondazione artificiale sullo sfondo. È dunque in contrasto con la dottrina della Chiesa, eppure a San Donà c’è un cinema salesiano che lo proietta.

    • IL FILM

    In “Nostalgia” una Napoli tra memoria e rinascita

    Pellicola applauditissima a Cannes (ma niente premi), su “Nostalgia” sono piovuti apprezzamenti soprattutto per il sempre intenso Pierfrancesco Favino, magistrale interprete dei più autentici sentimenti: il legame profondo con le proprie radici e il desiderio di ricominciare una vita nuova

    • storia

    The King’s Man, il film che ridendo ci svela la storia

    C’è nelle sale un film simpatico che vuol essere tra il brillante e l’avventuroso, The King’s man. Le origini e parla, scherzosamente di un immaginario servizio segreto inglese più segreto di quello ufficiale. E rivela un pezzo di storia che non sono molti a conoscere, però potrebbe aiutare i giovani millennials a capire anche quel succede oggi sotto i loro occhi.

    • IL FILM

    Belfast, la difficoltà di vivere nell'incertezza

    Belfast, film in cui Branagh ritorna alla sua infanzia a Belfast, lacerata dall'inizio della guerra civile nordirlandese (The Troubles). Una lezione di vita, contro la violenza, ma soprattutto per non dimenticare le proprie radici. Branagh torna al suo passato perché ha provato sulla sua pelle la difficoltà di vivere nell'incertezza. 

    • ONE SECOND E STRINGIMI FORTE

    Padre e madre, due film ne ricordano il significato

    Due film girati a latitudini lontanissime ribadiscono il valore ineliminabile di paternità e maternità, che appartengono alla natura e al cuore dell’uomo. È ciò che ci mostrano la pellicola cinese “One Second” di Zhang Yimou e “Stringimi forte” del francese Mathieu Amalric.

    • I FILM

    Siamo alla ricerca dell’eroe perduto

    Un eroe” di Farhadi e “Supereroi” di Genovesi: due film recenti che rivelano la nostalgia di figure eccezionali nella nostra vita quotidiana, anche per consolarci delle innegabili sconfitte di quest’epoca di pandemia. Ma in realtà ci propongono eroi fragili e incompleti, che mostrano l’inconsistenza della pretesa di poter dominare la propria vita o quella degli altri.

     

    • Shiraz

    Il film che racconta il dramma della rivoluzione khomeinista

    Tratto da una storia vera, Shiraz, la città delle rose, con Adrien Brody e Salma Hayek racconta la rivoluzione khomeinista da un punto di vista di lotta di classe dove per gli ex "padroni" il Paese è un inferno da cui scappare.