• INTERVISTA AL MISSIONARIO ANTI TRATTA

    «Così in Nigeria strappo le donne ai trafficanti di esseri umani»

    Con un documentario in cui sei donne raccontano la loro odissea che le ha portate a battere sui marciapiedi in Italia, padre Francis Rozario, da Benin City, gira villaggi, scuole e chiese svelando i meccanismi perversi con cui le organizzazioni criminali, responsabili dei viaggi verso l'Europa, ingannano i giovani locali spingendoli a migrare. «Ci sono persone che vengono pagate per trovare giovani da far partire verso l’Europa. La nostra attività anti-tratta va a toccare il business delle organizzazioni criminali». «Volete fare davvero qualcosa? Pagate gli studi a una ragazza nigeriana, solo così sfuggirà alla rete della prostituzione che la porterà da voi». Così padre Francis racconta alla Nuova BQ la sua sfida alle organizzazioni criminali. 

    • NUOVO STUDIO

    Macché terapeutica: la cannabis non cura niente

    La ricerca di alcuni scienziati australiani, pubblicata sulla rivista The Lancet Psychiatry, è arrivata alla conclusione che la marijuana non serve a curare le malattie. La scoperta è derivata dall’analisi di ben 83 studi che hanno coinvolto 3 mila persone, per i quali non ci sono prove che i cannabinoidi allentino i sintomi di malattie come la depressione. È evidente quindi che la spinta per la legalizzazione della cannabis giustificata come terapia del dolore o dei sintomi di alcune malattie è strumentale all'uso ricreativo.

    • MARIA SIMMA E I DEFUNTI

    «Pregate per noi!». Il segreto delle anime del Purgatorio

    Non solo il Purgatorio esiste, ma è pieno di anime - magari proprio dei nostri defunti - che attendono le nostre preghiere per essere liberate. Questa verità è ribadita dal Catechismo della Chiesa Cattolica e compare nelle Sacre Scritture. Ma ci sono anche una schiera di santi e mistici che con le "anime sante" ci hanno parlato per davvero, come Maria Simma, che ha offerto la vita per mandarne il più possibile in Paradiso. E che, proprio sui defunti, ci ha svelato un importante segreto...

    • LO STALLO

    Su migranti e Ong Tripoli ha le idee chiare, Roma no

    Il Governo non modificherà gli accordi con la Libia, in scadenza domani, sul contrasto all’immigrazione illegale, come invece chiesto dal Pd. Troppo alto il rischio di un incremento delle partenze di barconi. Ma l'Italia non è credibile perché Onu, Ue e Ong non hanno nessuna voglia di impegnarsi nei rimpatri. Nel frattempo il governo libico di Sarraj ha stabilito che le Ong devono chiedere l'autorizzazione a Tripoli. 

    • SOCIAL E CENSURA

    Zuckerberg vs Ocasio-Cortez, cortocircuito progressista

    È il 23 ottobre e il patron di Facebook si trova a parlare al Congresso. La democratica Ocasio-Cortez incalza Zuckerberg chiedendogli se «lascerete online le bugie». La domanda è subdola perché apre a un tema di potere - politico - e sul chi decide e controlla chi. Eppure la risposta che dà a un certo punto Zuckie è, una volta tanto, una bella lezione al movimento censorio progressista tanto presente anche in Italia.

    • LA PAROLA DEL MOMENTO

    Clericalismo, una sudditanza mentale (e gnostica)

    Il significato più profondo di clericalismo va ricercato per via psicologica. Insomma, una sudditanza mentale verso chi sta più in alto, di casa specialmente nelle organizzazioni gerarchiche.

    • IL CASO

    Bahareh, l’ex Miss Iran perseguitata dal regime khomeinista

    L’Iran sta intensificando la caccia ai numerosi connazionali dissidenti sparsi per il mondo, tra cui Bahareh Zare Bahari. Su di lei, bloccata da due settimane all’aeroporto di Manila, pende un inspiegabile mandato di cattura dell’Interpol, emesso su richiesta di Teheran. Da perseguitata, Bahareh potrebbe essere accolta in Italia come rifugiata. Il governo giallorosso si muoverà?

    • NEOPAGANESIMO

    Glastonbury, dove si formano le sacerdotesse della Pachamama

    Su Internet è facile imbattersi in preghiere alla Madre Terra, compresa una che scimmiotta e offende il Padre Nostro, attribuita all’argentina Sandra Ramón, che si definisce «sacerdotessa di Avalon». Luogo che, secondo la leggenda, corrisponderebbe alla città inglese di Glastonbury, culla del cristianesimo britannico e trasformatasi nei secoli in centro di propagazione di studi di genere, magia e culti pagani, incluso quello alla Pachamama.

    - GLI IDOLI E L'INSEGNAMENTO DEL NABUCCO, di Massimo Scapin

    • ONG E MIGRANTI

    Lo strano caso dell'Ocean Viking

    Da dieci giorni la nave Ocean Viking gestita da SOS Méditerranée e Medici senza Frontiere girovaga nel tratto di mare fra Libia e Italia con a bordo 104 migranti, soccorsi il 18 ottobre. Alle richieste di un porto, finora solo silenzio dal governo giallorosso, mentre il clamore mediatico è ripreso solo dopo le elezioni in Umbria. Un caso?

    • LA RICERCA

    Trans avvantaggiati se in gara con donne, dice la scienza

    Uno studio svedese da poco pubblicato sul British Journal of Sports Medicine ha in buona sostanza ribadito un concetto fondamentale: livelli più elevati di testosterone avvantaggiano enormemente, drogandola, una determinata prestazione sportiva e conferma lo scorretto vantaggio ormonale delle "donne trans".

    • PROFANACION A EL VALLE DE LOS CAIDOS

    Exhumaciòn Franco, el silencio y la ingratitud de la Iglesia

    Pero si el clero español pecó de adulación con el régimen mientras Franco estuvo vivo, ahora es mayor su pecado en la ingratitud. Ni un solo obispo español ha alzado la voz contra desmanes que no solo atentan contra los derechos de la familia del difunto, sino contra la propia libertad religiosa en España. Otra vez.

    • COLPO DI SCENA

    Indagini in Vaticano, l’Aif conferma la sua fiducia a Di Ruzza

    L’Autorità di informazione finanziaria della Santa Sede, dopo un’indagine interna, ha confermato il suo direttore Tommaso Di Ruzza, uno dei cinque funzionari sottoposti a gogna mediatica dopo la pubblicazione di un documento riservato da parte dell’Espresso. Dunque, a seguito delle perquisizioni nella Segreteria di Stato, finora l’unico a perdere il posto è stato Giani, che sarebbe vittima di un colpo basso anche secondo il cardinale Maradiaga.