• IL CASO

    Sarah in copertina. Si ribella la redazione di Paris Match

    Il prefetto emerito della Congregazione per il Culto Divino viene intervistato da un giornalista (cattolico) di Paris Match e il servizio guadagna la copertina per volontà della direzione. E il comitato di redazione che fa? Si indigna per l’“ingerenza” e la “scelta rischiosa”. La colpa del cardinal Sarah? Essere troppo cattolico.

    • IL LIBRO

    Dentro la Costituzione, per un dialogo democratico

    Una carrellata di saggi a commento dei più recenti fatti di attualità, con particolare riguardo alla "nuova società sanitaria" creatasi in tempi di pandemia. Di questo e di molto altro parla "Dentro la Costituzione", un testo che ha l'ambizione di riaprire un autentico dialogo democratico sui temi di diritto, e non solo, che interessano veramente il popolo.

    • INTERVISTA / MANTOVANO

    «Cannabis, sono numeri da pandemia»

    Non ha senso parlare di droga leggera: «La media di principio attivo, che si riscontra nei derivati della cannabis sequestrati dalle forze di Polizia, oggi si aggira attorno al 17-18%», contro l’1% di trent’anni fa. Ci sono «ricoveri per intossicazioni derivanti esclusivamente dall’uso di cannabis». È un luogo comune dire che lo spinello libero sconfigga la mafia: «La realtà va nella direzione esattamente opposta». La Bussola intervista il giudice Alfredo Mantovano, vicepresidente del Centro Livatino, che spiega le ragioni del no alla legalizzazione della cannabis.

    • COVID-19

    Il virus corre più del vaccino. Ma Speranza fa finta di nulla

    Sale la curva dei contagi. Rispetto all’estate 2020, quando non c’erano i vaccini anti-Covid, il numero medio dei decessi giornalieri è dieci volte tanto. Molte persone non ricevono le cure adeguate. Il governo, con il ministro Speranza, punta ancora tutto solo sui vaccini, annunciando per l’autunno l’uso di “nuovi” sieri: in realtà saranno già superati. Le varianti di Omicron sono innumerevoli. Già nel 2020 alcuni scienziati avvertivano che vaccinare contro un virus a Rna fosse una battaglia persa. E gli studi, come quello inglese sugli anziani con tre dosi, confermano questa tesi.

    • MAGNATE SINISTRO

    Aborto, Soros attacca la Corte Suprema USA

    In un articolo pubblicato il 4 luglio su Project Syndicate, George Soros ha tacciato di estremismo i giudici che hanno votato per annullare la Roe vs Wade. Il magnate si è scagliato contro la Corte Suprema anche per una sentenza che dispiace a chi, come lui, promuove l’immigrazione illegale. Dietro le sue parole si cela il disprezzo per la democrazia che dice di difendere.
    - CANCELLATA LA ROE VS WADE

    • CINEMA E TV

    Solo il vero maestro può “toccare” il futuro

    Andare alla fine del mondo, in un piccolissimo villaggio del Bhutan, lungo la catena dell’Himalaya, e imparare davvero a insegnare: è la storia di Ugyen, protagonista di “Lunana”, candidato all’Oscar come miglior film straniero. Ci immerge in una natura semplice e meravigliosa, in mezzo a rapporti autentici  e delicati.

    • LA RIFLESSIONE

    Non lasciamoci “strappare l’umanità” dai nostri politici

    Non lasciamoci “strappare l’umanità” dai nostri politici. Torniamo a “fidarci” di Dio che non ci abbandonerà mai nel “deserto della Vita”. La nostra fede cristiana è battagliera, bella, pungolante collaudata in molti secoli di storia, è un immenso “dono” che matura spesso attraverso vie dolorose, non lasciamoci abbagliare dell’ateismo moderno, dalle “parole vuote” dei nostri politici

    • UCRAINA-RUSSIA

    Dalla Nato la nuova Cortina di ferro, la guerra può continuare

    Il vertice storico della Nato tenutosi a Madrid il 29 giugno amplia i confini del confronto con la Russia, con l'adesione di Svezia e Finlandia e con l'annunciato maggiore sostegno a Georgia, Moldova e Bosnia-Erzegovina. Pieno sostegno all'Ucraina e nessuno spiraglio al dialogo con la Russia, "la minaccia più significativa e diretta alla sicurezza degli Alleati e alla pace e stabilità nell'area euro-atlantica".
    - LA PAURA DELLA RUSSIA GENERA IL MOSTRO TURCO, di Riccardo Cascioli
    - NON LASCIAMOCI STRAPPARE L'UMANITÀ DAI POLITICI, di Rosalina Ravasio

    • USA

    Vaccino agli infanti, via libera. Un rischio inutile

    La FDA americana dà il via libera alla somministrazione del vaccino Covid ai bambini di 6 mesi e parla come se si fosse trovata la soluzione a un flagello che mieteva vittime innocenti, come poliomielite o difterite. Ma non fa alcun cenno all'imbarazzante tasso di letalità dei bambini colpiti da Covid: lo 0,00008%, e per bambini con patologie preesistenti. 

    English Español
    • DIRITTI UMANI

    Onu, Bachelet lascia. Paga la connivenza con la Cina

    Non chiederà un secondo mandato l’alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani. Fatale, per Michelle Bachelet, il viaggio di maggio in Cina, durante il quale aveva esaltato il rispetto dei diritti umani da parte del regime comunista, scatenando le proteste di una sessantina di gruppi internazionali. Lascia così una nota abortista.

    • L'INTERVISTA

    «Le reazioni avverse vanno riconosciute e curate»

    «Esiste un generalizzato difetto di riconoscimento della sintomatologia associata agli effetti avversi da vaccino. Ma non serve a nulla nascondere la testa sotto la sabbia. Non dobbiamo lasciare nessuno indietro». Intervista al professor De Maria, infettivologo dell'Università di Genova che sta conducendo un'indagine scientifica su reazioni avverse e long covid: «Hanno in comune la spike, dobbiamo capire i meccanismi di azione. Così troveremo la cura». 

    • DOPO LA SENTENZA DELLA CORTE SUPREMA

    Assalti, saccheggi e minacce: le proteste degli abortisti USA

    Dal tentato assalto al Senato dell’Arizona a quello al Tribunale di Portland, dove sono stati saccheggiati diversi negozi; dagli arresti a Los Angeles per le minacce di morte ai poliziotti alle ennesime devastazioni di centri pro vita. Dopo la storica sentenza della Corte Suprema che ha cancellato il diritto all’aborto a livello federale, continuano le violenze degli abortisti, ma finora in misura minore rispetto a quanto si temeva. La stampa mainstream internazionale rivela il suo volto radicale. E intanto sono almeno otto gli Stati USA che hanno già bandito o limitato fortemente l’aborto. Ma il numero è destinato a crescere.
    - L'INGANNO DI RU E "SALUTE MENTALE": I DATI INGLESI, di T. Scandroglio
    - LA CORTE SUPREMA CANCELLA LA ROE