• IL CASO 5 STELLE-CHAVEZ

    Timbri, valigie e fondi neri: quel documento è verosimile

    Il documento scovato da ABC sui presunti finanziamenti 5 Stelle da parte del regime di Chavez è verosimile. I 3,5 milioni di euro potevano provenire dalle spese segrete del Paese? Sì, perché c'è un fondo speciale creato durante il governo di Eleazar López Contreras non soggetto a controlli e gestito dal "Servizio di sicurezza nazionale". E poi gli uomini citati. Ogni elemento rivelato dal quotidiano spagnolo sembra veritiero e, senza dubbio, meritevole di una seria indagine da parte della magistratura

    - M5S E CHAVEZ, FU VERO AMORE di Stefano Magni

    - I PENTASTELLATI TEMONO LA SCISSIONE di Ruben Razzante

    Español
    • INTERVISTA A GOTTI TEDESCHI

    Cina e Nuovo ordine mondiale, Chiesa ammaliata dalle sirene

    «All’interno della Chiesa qualcuno è ammaliato dalla sirena cinese, da quella gnostica, dalla sirena malthusiana, dalla sirenetta ambientalista, ma soprattutto da sirenette eretiche. Ma Dio ci ha dato doni di intelletto e di sapienza per tapparci le orecchie». Intervista a 360° a Ettore Gotti Tedeschi che sulla pandemia rimprovera la sottomissione dell'Occidente alla Cina: «Non si vogliono ricercare le origini di una trasmissione globale della pandemia: è stato il crollo voluto delle nascite in occidente a generare una serie di effetti sempre più negativi, a cominciare dalla delocalizzazione accelerata in Cina, legata ai costi bassissimi di produzione, per far consumare sempre di più gli occidentali, l’ultimo dei quali è la pandemia. Frutto del caos conseguente alla negazione dell’ordine naturale del Creatore».   

    • IL CASO

    Ferro testimonial in Cattolica: due stonature per un invito

    Per promuovere un master postlaurea, l'Università Cattolica ha chiamato come testimonial il cantante Tiziano Ferro. Ma l'invito ha due stonature: gli atenei sono ormai a caccia di clienti e ragionano in termini di marketing. In secondo luogo il suo essere omosessuale e frontman della causa Lgbt lo pone in rotta di collisione con il portato culturale e dottrinale della Chiesa cattolica. 

    • CHIESA ITALIANA

    Legge anti-omofobia, cortocircuito tra Avvenire e CEI

    Clamoroso dietrofront sul tema delle proposte di legge anti-omofobia: dopo la Nota della CEI molto critica sui progetti, Avvenire - giornale di proprietà della CEI - dedica una ampia intervista riparatrice al relatore di quei progetti, l'on. Alessandro Zan, per fargli spiegare la ragionevolezza delle proposte e fugare ogni timore. Una situazione paradossale che cancella qualsiasi speranza di vedere i vescovi combattere contro questo tentativo di imporre l'ideologia omosessualista cancellando la libertà d'espressione. E intanto l'agenda catto-gay avanza con il riconoscimento esplicito di atti omosessuali e unioni civili.
    - TIZIANO FERRO TESTIMONIAL "STONATO" DELLA CATTOLICA, di Tommaso Scandroglio

    • L’ANALISI GIURIDICA

    Omofobia, un Ddl nello stile di uno Stato totalitario

    Il testo del disegno di legge unificato sull’omofobia, nella versione anticipata dall’Espresso, contiene norme che limitano le libertà fondamentali su cui si fonda lo Stato democratico disegnato dalla Costituzione. L’uso dello strumento penale e la genericità delle condotte vietate porteranno a punire le persone per ciò che pensano, dando un enorme potere di pressione ai gruppi Lgbt.

    • IMMOBILISMO UE

    Crisi e giovani depressi, ma la folle Europa non se ne cura

    Secondo uno studio compiuto tra il 2014 e il 2018 in Europa e Canada, un adolescente su quattro ha disagi mentali. Un’altra ricerca mostra che la depressione è aumentata notevolmente tra i giovani di 18-34 anni. Ma l’Unione europea rimane sostanzialmente immobile, imbevendosi di ideologia “verde” e continuando a litigare sui fondi. E così si ritarda la ripresa economica.

    • IL CASO NEGLI USA

    Nuovo comandamento: non criticare Black Lives Matter

    Guai a criticare Black Lives Matter. Il professor Timothy Gordon, filosofo conservatore, ha usato parole forti su Twitter, definendo l'organizzazione "terrorista". Ed è stato subito licenziato dal suo istituto superiore cattolico. In una scuola cattolica puoi contestare il Magistero, ma non il movimento antirazzista. 
     

    • STATI UNITI

    La stola kente, il falso "africanismo" della Pelosi

    Per l’“uomo bianco” fare la cosa giusta quando si tratta dei diritti degli africani sta diventando sempre più difficile. Nancy Pelosi e altri Democratici americani hanno indossato la stola kente (tradizione dell'Africa occidentale e simbolo di riscatto afro-americano) come omaggio alla morte di George Floyd. Gli africani si sono indignati.
    - I COMANDI DELL'ANTIRAZZISMO di Giuliano Guzzo

    English
    • I NEONATI DI KIEV

    Contro l'utero in affitto 200 associazioni, ma chi parla del traffico di bambini?

    Dopo il video girato dalla Biotexcom di Kiev, la Casm chiede al presidente ucraino di bandire la surrogacy. Mentre il mondo piangeva commosso davanti alle foto dei bambini comprati dai Vip, ora ci si straccia le vesti. Come mai? L'abitudine di pensare solo alla soddisfazione degli adulti fa dimenticare i piccoli. Perciò non fa notizia la scoperta che una clinica della surrogacy (nella foto) vendeva i neonati ai mercanti del traffico umano.

    • LA RIVELAZIONE

    Guccini kompagno socialista, ma nessuno se ne è mai accorto

    Ci si potrebbe chiedere perché Guccini abbia aspettato gli ottant’anni per fare coming out, dichiarando di non essere mai stato comunista, ma è anche vero che nel suo ambiente (quello pop) era meglio non rivelare le adesso asserite simpatie socialiste, specialmente durante l’era Craxi.

    • IL MONDO NUOVO

    Via i giornalisti, ora la Microsoft “assume” algoritmi

    Il portale MSN della Microsoft sostituirà 50 giornalisti con algoritmi. Perché? Costa meno. È il Mondo Nuovo che ci aspetta (fin da subito) e che sarà un mix tra “1984” di Orwell e “Brave New World” di Huxley.

    • RIFLESSIONI

    Il fattore morale della crisi Covid

    In tutta la vicenda coronavirus c'è un fenomeno morale, ampiamente sottovalutato, anche dai vertici ecclesiastici. Eppure, nell'enciclica Caritas in Veritate, Benedetto XVI aveva chiaramente indicato che per risolvere una crisi non si devono cambiare gli strumenti, ma il cuore degli uomini.