• IL DPCM CONTROVERSO

    Le raccomandazioni dello Stato etico

    L’ultimo decreto del presidente del Consiglio contiene, oltre a divieti e obblighi, anche “raccomandazioni” che riguardano la condotta a casa. Che valore hanno? Dal punto di vista giuridico, nessuno. La decisione di inserirle nel Dpcm si giustifica esclusivamente nell’ottica di una morale di Stato. E desta allarme in ragione dei metodi da Stasi evocati dal ministro Speranza

    • RITO DI BEATIFICAZIONE

    Acutis, nel nuovo Beato una Chiesa che attrae

    Semplice, simpatico, un ragazzo normale. Ma anche: amante eccezionale dell’Eucaristia e devotissimo della Madonna. Genio di internet e sostenitore dei princìpi cristiani, senza compromessi. Dal profilo che il cardinal Agostino Vallini ha tracciato del nuovo Beato Carlo Acutis, emerge tutta la bellezza di una Chiesa antica e sempre nuova. Capace più che mai di attrarre, perché governata dall’unico Signore della Storia: Gesù Cristo.

    • IL CASO CAMPANIA

    Censura e opacità: la sceneggiata di De Luca

    Esplode il caso Campania: De Luca impone ai giornalisti la censura e manca di trasparenza sui posti in terapia intensiva occupati mentre lamenta un'escalation di contagi non verificabile. E mentre la magistratura accende i riflettori su tre Covid-Hospital a Napoli, Salerno e Caserta, il governatore si "esibisce" in una sceneggiata minacciando il lockdown. 

    • PARLA IL SUPERIORE

    “Il Rosario è stato l’unico sostegno di padre Maccalli”

    È atterrato ieri pomeriggio a Ciampino, con Nicola Chiacchio, padre Pierluigi Maccalli, rapito da fondamentalisti islamici più di due anni fa. Durante la prigionia ha rifiutato la conversione all’islam e si è “fabbricato da solo una coroncina del Rosario che recitava tre volte al giorno”. La testimonianza alla Nuova Bussola di padre Antonio Porcellato, superiore generale della Sma

    • OGGI LA BEATIFICAZIONE

    Ecco la piccola via di Carlo Acutis alla santità

    Oggi presso la Basilica superiore di San Francesco ad Assisi sarà proclamato beato Carlo Acutis. Già chiamato dal popolo il Patrono di Internet, il giovanissimo ragazzo milanese seppe usare persino i nuovi mezzi di comunicazione a vantaggio delle anime, per il Regno di Dio. Ma il segreto che lo portò dritto in Paradiso fu uno solo e fu più reale che mai: l’amore esclusivo per l’Eucaristia, Cuore vivo di Gesù.
     

    English Español
    • A ROMA

    La protesta dei cubani liberi contro il castrismo

    Giovedì 8 ottobre, una rappresentanza di “cubani liberi”, residenti in Italia, ha protestato presso l'Ambasciata di Cuba a Roma per esprimere il dissenso contro la dittatura castrista e chiedere la libertà dei cubani. E anche per mettere in guardia gli italiani dalla martellante propaganda castrista: "Ci fa male vedere persone con la maglietta del Che e inneggiare alla rivoluzione cubana"

    • FASCISMO DI SINISTRA

    Minculpop "democratico": una legge censura l'editoria

    Il Ddl voluto dalla Boldrini sulla promozione nei libri di testo della «diversità» e dell’«inclusione» (spesso sinonimi di omosessualismo) prevede che un osservatorio esprima un parere sui libri esaminati: se è positivo, viene assegnato un riconoscimento da apporre sul volume; in caso negativo l’osservatorio si rende disponibile a collaborare alla revisione del testo. Lo stesso fece Mussolini nel 1930.

    • INTERVISTA AL PADRE DELLA PLASMATERAPIA

    “Allarmi ingiustificati sul Covid, ora abbiamo le cure”

    Governo e media diffondono l'informazione che la situazione stia tornando ai livelli di aprile per spaventare. Ma a smentirli è il lavoro quotidiano di chi il Covid lo cura in corsia. Come l'ospedale San Matteo di Pavia, leader nella cura al plasma che in questi mesi ha continuato a studiare il virus: «Qualche caso c'è, ma niente di paragonabile ad aprile. Rispetto a quest'inverno abbiamo due vantaggi: l'esperienza medica e le cure». Plasma, Remdesivir, Eparina e adesso anche il Desametasone: «Ecco quando usarli con efficacia. La ripresa di questi mesi è fisiologica, ma non finiremo come con la Spagnola».
    - L'ICONA DI SANTO STEFANO CON IL VACCINO, di Miguel Cuartero

    • REGGIO EMILIA

    Il parassessore Lgbt, tappa verso la supremazia gay

    A margine di una seduta con l'on. Zan presente, il consigliere comunale Fabiana Montanari (Pd) ha ricevuto il mandato di seguire i progetti a favore della comunità Lgbt. Una sorta di assessorato ombra: la Giunta di Reggio Emilia, infatti, ha già un assessore alle pari opportunità che si occupa di temi arcobaleno. Un altro indizio di un trattamento privilegiato, ben oltre l’“uguaglianza”
    - DE SUTTER, PRIMO VICEPREMIER TRANS D'EUROPA, di Giuliano Guzzo

    • MODELLI IMPOSTI

    Vicepremier belga: il trans icona dell'Europa

    Il transessuale nato uomo che si fa chiamare Petra De Sutter è stato eletto vicepremier del Belgio. Un’ascesa che non potrà non avere conseguenze, dal momento che è sia un attivista Lgbt, sia un medico alfiere della riproduzione medicalmente assistita. L'Ue applaude, poco importa se questi modelli hanno generato la peggiore crisi economica demografica d'Europa.

    • INTERVISTA

    Misure anti-aborto: "Grazie alla rete di sindaci pro life"

    La stampa ha fatto rumore sugli aiuti elargiti dal Comune di Iseo alle donne incinte. Ma la mozione è passata in molti altri municipi. A spiegare come alla Nuova Bussola è Mario Fortunato, delegato provinciale al Dipartimento di “Vita, pari opportunità, famiglia e valori non negoziabili” di Fratelli d'Italia: “Amministratori della famiglia” è una rete di amministratori comunali che fa squadra per combattere la cultura della morte e contrastare l'attacco alla famiglia: "Ci ritroviamo e pianifichiamo azioni, scriviamo mozioni e troviamo soluzioni".

    • GIUSTIZIA NEL CAOS

    Il caso Palamara segna la crisi del Csm: una riforma è urgente

    «Più che di caso Palamara bisognerebbe parlare di Caso Csm». Il Centro Studi Livatino pubblica per Cantagalli un volume sulla crisi della giustizia partendo dai recenti scandali: «L’insieme è quello di un preoccupante abbassamento di tenuta, etica e professionale. Lo confermano i numeri crescenti degli indennizzi per ingiusta detenzione, delle prescrizioni e dei casi che partono con clamore e si concludono con un nulla di fatto». Ecco da dove partire con la riforma dei giudici e del Csm. La Bussola pubblica l'intervento del curatore del volume, il giudice Mantovano.