• NEOPAGANESIMO

    Glastonbury, dove si formano le sacerdotesse della Pachamama

    Su Internet è facile imbattersi in preghiere alla Madre Terra, compresa una che scimmiotta e offende il Padre Nostro, attribuita all’argentina Sandra Ramón, che si definisce «sacerdotessa di Avalon». Luogo che, secondo la leggenda, corrisponderebbe alla città inglese di Glastonbury, culla del cristianesimo britannico e trasformatasi nei secoli in centro di propagazione di studi di genere, magia e culti pagani, incluso quello alla Pachamama.

    - GLI IDOLI E L'INSEGNAMENTO DEL NABUCCO, di Massimo Scapin

    • ONG E MIGRANTI

    Lo strano caso dell'Ocean Viking

    Da dieci giorni la nave Ocean Viking gestita da SOS Méditerranée e Medici senza Frontiere girovaga nel tratto di mare fra Libia e Italia con a bordo 104 migranti, soccorsi il 18 ottobre. Alle richieste di un porto, finora solo silenzio dal governo giallorosso, mentre il clamore mediatico è ripreso solo dopo le elezioni in Umbria. Un caso?

    • LA RICERCA

    Trans avvantaggiati se in gara con donne, dice la scienza

    Uno studio svedese da poco pubblicato sul British Journal of Sports Medicine ha in buona sostanza ribadito un concetto fondamentale: livelli più elevati di testosterone avvantaggiano enormemente, drogandola, una determinata prestazione sportiva e conferma lo scorretto vantaggio ormonale delle "donne trans".

    • PROFANACION A EL VALLE DE LOS CAIDOS

    Exhumaciòn Franco, el silencio y la ingratitud de la Iglesia

    Pero si el clero español pecó de adulación con el régimen mientras Franco estuvo vivo, ahora es mayor su pecado en la ingratitud. Ni un solo obispo español ha alzado la voz contra desmanes que no solo atentan contra los derechos de la familia del difunto, sino contra la propia libertad religiosa en España. Otra vez.

    • COLPO DI SCENA

    Indagini in Vaticano, l’Aif conferma la sua fiducia a Di Ruzza

    L’Autorità di informazione finanziaria della Santa Sede, dopo un’indagine interna, ha confermato il suo direttore Tommaso Di Ruzza, uno dei cinque funzionari sottoposti a gogna mediatica dopo la pubblicazione di un documento riservato da parte dell’Espresso. Dunque, a seguito delle perquisizioni nella Segreteria di Stato, finora l’unico a perdere il posto è stato Giani, che sarebbe vittima di un colpo basso anche secondo il cardinale Maradiaga.

    • GIOVANNI PAOLO II

    I coniugi Wojtyla verso gli altari

    L’arcidiocesi di Cracovia ha ottenuto da parte della Conferenza episcopale polacca l’assenso a rivolgersi alla Santa Sede per l’avvio del processo di beatificazione dei genitori di papa Wojtyla: Karol Wojtyla ed Emilia Kaczorowska. Una famiglia, dunque, in cui si respirava santità.

    • IL CASO IN UMBRIA

    Il massone cerca voti nel partito che non t'aspetti

    Tra i candidati di Fratelli d'Italia in Umbria c'è un massone già maestro venerabile di loggia. "Non è vietato" per il coordinatore Zaffini. Eppure il partito si richiama alle radici cristiane mentre i comizi della Meloni sono contro massonerie e poteri forti. "Non è un mistero", dice lui, Paul Dongmeza, alla Nuova BQ. Ma la domanda se il segretario ne sia al corrente resta sospesa e fa emergere l'interrogativo sul reclutamento nei partiti cresciuti rapidamente.  

    • L’INTERVISTA AL DIRETTORE PETRALIA

    Tafida è in Italia, il Gaslini: «La speranza è curarla un giorno a casa»

    La piccola Tafida Raqeeb è arrivata ieri con i genitori, poco dopo le 19, all’aeroporto di Genova, dove ad accogliere lei e la famiglia c’erano il governatore Giovanni Toti e il direttore generale dell'Ospedale Gaslini, Paolo Petralia. «Tafida, come tutti i pazienti che si trovano in questa situazione, verrà inserita in un percorso che ha diversi livelli di intensità di cura, a cominciare dalla rianimazione fino ad arrivare, se possibile, al domicilio», dice Petralia in questa intervista alla Nuova Bussola, spiegando che la tracheostomia sarebbe funzionale anche per un eventuale futuro trasferimento a casa. Intanto, chiesta per la bambina la cittadinanza italiana.

    • IL DIBATTITO SULL'ERGASTOLO

    La rieducazione non è reinserimento sociale

    La rieducazione del reo non mi pare che debba essere identica al suo reinserimento sociale, precluso dall’ergastolo, bensì designa il suo pentimento per il male commesso.

    • IL DIBATTITO

    Ergastolo giusto, soddisfa tutte le funzioni richieste

    Ergastolo pena ingiusta? Le cose non stanno così. Una pena per essere giusta deve soddisfare tre finalità: la finalità retributiva, quella dissuasiva, quella pedagogica-rieducativa. E l’ergastolo soddisfa questa triplice finalità.
    -LA RIEDUCAZIONE NON E' REINSERIMENTO SOCIALE di Elisabetta Samek Lodovici

    • POTENZA DELLA FEDE

    Il perdono, l'abbraccio di un giudice e l'ira dei progressisti

    Hanno fatto il giro del mondo le immagini dell’abbraccio in tribunale tra Brandt Jean e colei che ha ucciso (per sbaglio) suo fratello, Amber Guyger. Il perdono di Brandt, che ha augurato ad Amber di poter dare «la tua vita a Cristo», ha colpito molti. Meno noto è l’abbraccio del giudice Tammy Kemp, a condanna di 10 anni inflitta, con la stessa Amber, con il regalo di una Bibbia e l’invito a pregare insieme. Che ha scatenato le ire di un gruppo laicista.

    • PACE PER L'ETIOPIA

    Nobel dubbio ad Abiy Ahmed Ali. E poteva andar peggio

    Poteva andare peggio? Potevano assegnare il Nobel per la Pace a Greta Thunberg col suo carico di rancore. Oppure a Raoni Metuktire, l'indio brasiliano che accusa i non indigeni di distruggere l'Amazzonia. Invece lo hanno dato ad Abiy Ahmed Ali, premier etiope, per la pace con l'Eritrea. Anche se il suo paese è sull'orlo della guerra civile.