• L'ASTEROIDE DEVIATO

    Missione Dart: è l'uomo che si difende dalla natura

    Abbiamo imparato a deviare un asteroide. La missione Dart della Nasa (a cui hanno partecipato anche gli italiani) ha avuto successo: l'asteroide Dimorphos, colpito da un satellite, ha cambiato orbita. È l'uomo che sta imparando a difendersi dalla natura, anche la più terribile.

    • FINANZA E POLITICA

    Gufi delusi: i mercati premiano la vittoria della Meloni

    I partiti più filo-Draghi diffondevano previsioni di Borsa catastrofiche per il giorno dopo l'annuncio di una vittoria della Meloni. Invece Fratelli d'Italia ha vinto e la Borsa di Milano sale. Si trattava, quindi, solo di propaganda, smentita dalla realtà. I mercati premiano la stabilità e non temono la Meloni.

    • LA DERIVA

    Montero e la pedofilia: la rivoluzione andrà fino in fondo

    Le affermazioni del ministro spagnolo sulla pedofilia come diritto sono sconvolgenti. Fin dove arriveranno? La rivoluzione, per sua natura, non può fermarsi mai. Il processo di secolarizzazione è stato lungo e non si è fermato mai. Dapprima esso ha eliminato Dio, poi ha corroso la natura negando la legge morale naturale, infine sta affermando il principio di autodeterminazione individuale. I cattolici e la Chiesa hanno spesso condiviso questo processo.

    • LA BUSSOLA NEL MIRINO DI BUTAC

    Bimbi e sesso: smascheriamo le bufale degli anti-bufale

    Il sedicente anti-bufale Butac.it ci accusa per l'articolo sulla ministra spagnola Montero e i diritti sessuali dei bambini: «Si riferiva agli adolescenti, non ai bambini». Ma è una bugia. Qui spieghiamo perché e come questi finti indipendenti siti anti fake news in realtà non facciano giornalismo, ma perseguano scopi politici. La pedofilia? C'entra perché riconoscere ai bambini il diritto alla sessualità li espone agli orchi, i quali non aspettano altro che trovare piccole vittime consensuali e ipersessualizzate. 
    - VIDEO: BASTA CON I PROFESSIONISTI DELL'ANTI-BUFALA, di Riccardo Cascioli
    - RIVOLUZIONE SENZA UNA FINE, di Stefano Fontana

    • HONG KONG

    Iniziato il processo al cardinale Zen

    «Non colpevole». Così il cardinale Zen e gli altri 5 imputati che sono comparsi il 26 settembre davanti alla corte di Hong Kong, accusati per la gestione di un Fondo di assistenza per gli attivisti democratici. Intanto nello stesso giorno a Hong Kong, dopo due anni è caduta la quarantena obbligatoria anti-Covid.

    • SCENARI ORWELLIANI

    Il “pensiero unico” sul Covid arruola gli psichiatri

    La repressione totalitaria del dissenso sembrava un ricordo del passato. Invece torna prepotentemente sulla “Rivista di Psichiatria”: chiunque osi avanzare dubbi sulla gestione della pandemia dovrebbe essere trattato da psicopatico. Ma si dimenticano le vere priorità: occuparsi di chi ha sofferto per le conseguenze del lockdown.

    • CINEMA

    "Sole", un film sul senso di essere padre e madre

    L'opera prima di Carlo Sironi (disponibile sulle piattaforme streaming), che è stata presentata al Festival di Venezia 2019, affronta il dramma dell'utero in affitto, riflettendo senza sconti ma in modo profondamente umano. Chiamando le cose con il loro nome e senza perdere la speranza di re-imparare la grandezza della paternità e della maternità.

    • IL CASO

    Corso per giornalisti censurato. L’Odg Lombardia cede al diktat Lgbt

    Il 23 settembre doveva tenersi un corso per giornalisti dedicato al tema della disforia di genere. Tra i relatori Massimo Gandolfini. Ma dopo un articolo dell’Espresso, che lamentava la presenza del neurochirurgo leader del Family Day, l’Ordine della Lombardia ha cancellato il corso. Una decisione inquietante.

    • DOPO I RISULTATI

    Conseguenze del voto: resa dei conti nel Pd e nella Lega

    L'impatto delle elezioni nazionali sui territori è fortissimo. C'è aria di resa dei conti nel Pd, dove Letta si è già ritirato e potrebbe subentrargli il governatore emiliano Bonaccini o la sua vice Schlein. Conte non ricuce e si tiene il Sud. In Lombardia e Veneto è resa dei conti nella Lega.
    - VIDEO: ORA I FATTI, di Riccardo Cascioli

    • "Pericolo fascista"

    Allarme europeo (in malafede) sulla Meloni

    La prospettiva di un'Italia governata dal centrodestra (a guida FdI) ridesta paure strumentali agitate da media e governi europei (mentre Polonia e Ungheria si congratulano). Usa e Russia sono disponibili a collaborare con il prossimo governo italiano, che avrà la responsabilità di giocare un ruolo attivo per la pacificazione.

    • APPUNTI

    Giorgia, subito tre parole: famiglia, pace, energia

    Gli elettori sentono il bisogno di avere almeno esempi concreti e chiari. Anche la Bussola si permette di indicarne tre alla Meloni: dica che il Ddl Zan con questa maggioranza non verrà mai approvato; dica che l'Italia desidera la pace e il dialogo delle parti in causa in Ucraina e dica che i costi dell'energia saranno ridotti. Tre parole: famiglia, pace, energia. Da dire subito. Per il cambiamento.

    • INTERVISTA AL VESCOVO DI RATISBONA

    «Fedeli distanti dalle rivendicazioni del sinodo tedesco»

    «I fedeli praticanti sono distanti dalle rivendicazioni avanzate nel corso del Cammino Sinodale tedesco». Intervista al vescovo di Ratisbona Voderholzer.