Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
Sant’Apollinare a cura di Ermes Dovico

Vita e bioetica


Indi Gregory, otto mesi, l’ultima vittima del “fine vita” inglese
NOTTINGHAM

Indi Gregory, otto mesi, l’ultima vittima del “fine vita” inglese

Affetta da rara malattia genetica degenerativa, sarà fatta morire oggi, 30 ottobre, a meno che venga accolto l’estremo ricorso per farla trasferire in Italia, al Bambin Gesù di Roma.


«Io, con la sclerosi multipla, dico a Zaia e Fedriga: fermatevi»
APPELLO CONTRO L’EUTANASIA

«Io, con la sclerosi multipla, dico a Zaia e Fedriga: fermatevi»

La testimonianza: ho una forma di sclerosi multipla come quella di “Anna”, che ha chiesto il suicidio assistito in Friuli. Ma la malattia è curabile e la compagnia salva. Le istituzioni si impegnino ad alleviare le difficoltà dei malati, anziché a darci la morte in anticipo e guardarci come “costi”.


Da abortista a convertita: la fede sposta le montagne
LA STORIA

Da abortista a convertita: la fede sposta le montagne

Amaia Martinez Lopez dopo l’incontro con Cristo è diventata Maria de Himalaya, perché la fede può spostare montagne, anche quelle che pesano sul nostro cuore. Ecco la sua storia straordinaria. 


40 Giorni per la Vita, «preghiamo per la fine dell’aborto»
INTERVISTA

40 Giorni per la Vita, «preghiamo per la fine dell’aborto»

Per la prima volta in Italia, a Modena, la campagna internazionale 40 Days for Life. Preghiera e digiuno per porre fine all’aborto, offrendo un’alternativa alle donne. La Bussola intervista Maria Sole Martucci, referente per la campagna.


Vietato opporsi all’aborto, nel Regno Unito si estende il baratro
ZONE CUSCINETTO

Vietato opporsi all’aborto, nel Regno Unito si estende il baratro

Entrata in vigore in Irlanda del Nord una legge che vieta attività pro vita vicino alle cliniche per aborti: già due arresti. Proposta una legge simile in Scozia. E in Inghilterra e Galles la libertà dei pro life è già ai minimi termini.


«Così i medici britannici hanno fatto morire mia sorella Sudiksha»
INTERVISTA / VARSHAN THIRUMALESH

«Così i medici britannici hanno fatto morire mia sorella Sudiksha»

«Hanno cercato di piegare la sua volontà e alla fine le hanno negato le medicine provocandole l’arresto cardiaco»: gli scioccanti dettagli della morte della 19enne, affetta da una grave malattia genetica (nota come ST), che medici e giudici inglesi avevano deciso di far morire contro la sua volontà.


«Noi, farmacisti, chiediamo una legge sull’obiezione di coscienza»
L’INTERVISTA

«Noi, farmacisti, chiediamo una legge sull’obiezione di coscienza»

In Italia manca una legge a tutela dell’obiezione di coscienza, per prodotti controversi come i “contraccettivi d’emergenza” (e non solo), potenzialmente abortivi. La Bussola intervista Maria Teresa Riccaboni, dell’Unione Cattolica Farmacisti Italiani.


Groenlandia, scoppia il nuovo caso di eugenetica razzista
CONTRACCEZIONE FORZATA

Groenlandia, scoppia il nuovo caso di eugenetica razzista

La “campagna della spirale”, in Groenlandia, è stata condotta dal 1966 alla metà degli anni 70: la pratica di applicare la spirale contraccettiva a inconsapevoli ragazzine di etnia inuit, appena entrate nella pubertà. Oggi scoppia il caso, con la richiesta di risarcimento di 67 vittime.


Polonia, l'opposizione usa l'aborto (e le fake news) contro il governo
MARCIA DI UN MILIONE DI CUORI

Polonia, l'opposizione usa l'aborto (e le fake news) contro il governo

Un tentativo di suicidio sventato, viene spacciato dalla Tv come persecuzione poliziesca di una donna che ha abortito. Sulla base di questa notizia falsa è partita la "Marcia di un milione di cuori" organizzata da Donald Tusk contro il governo conservatore polacco. 


La casa della dolce morte: i frutti sociali dell'eutanasia di Stato
TORONTO

La casa della dolce morte: i frutti sociali dell'eutanasia di Stato

Ecco dove portano i frutti dell'eutanasia di Stato: la Maid House di Toronto è una “Casa della dolce morte” che, secondo il proprio sito, è stata istituita per fornire ai morituri, una ambiente di supporto, inclusivo e confortevole.


Il Papa alla Fondazione Clinton. E questa lancia campagne per l'aborto
RELAZIONI PERICOLOSE

Il Papa alla Fondazione Clinton. E questa lancia campagne per l'aborto

Mesi dopo l'incontro, in udienza privata, fra Papa Francesco con Bill Clinton e Alex Soros (erede di George), il rapporto fra il papa e l'ex presidente si è consolidato con un nuovo messaggio video. Ma Clinton e Soros restano i maggiori sponsor dell'aborto nel mondo.


Trump frena sulla causa pro-life, per motivi elettorali
ABORTO NEGLI USA

Trump frena sulla causa pro-life, per motivi elettorali

Donald Trump è stato il presidente più pro-life nella storia recente. Ma in una sua intervista alla Nbc ha deluso i suoi stessi elettori mostrandosi pronto al compromesso e contrario al divieto dopo le sei settimane in Florida.