Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
Santa Rita da Cascia a cura di Ermes Dovico

Cultura


La Massoneria vuole il "mea culpa", la Chiesa inizia con l'esame di coscienza
INCONTRO A MILANO

La Massoneria vuole il "mea culpa", la Chiesa inizia con l'esame di coscienza

Non c'è solo la proposta del cardinale Coccopalmerio per un "tavolo permanente" di confronto fra Chiesa e logge massoniche: all'incontro di Milano il vescovo Staglianò fa a pezzi l'approccio dottrinale e prepara la strada all'apertura in nome della Misericordia.


Ethos, pathos, logos: gli ingredienti di un buon discorso
IL BUON USO DELLE PAROLE / 4

Ethos, pathos, logos: gli ingredienti di un buon discorso

L’ethos è la credibilità che ogni oratore dovrebbe possedere. Il pathos è la componente che fa emozionare il pubblico. Il logos è il mezzo di persuasione basato sui contenuti e sugli argomenti.


La fede nelle poesie di Michelangelo
L’anniversario

La fede nelle poesie di Michelangelo

Il 18 febbraio ricorrono i 460 anni dalla morte di Michelangelo Buonarroti. Oltre che per i suoi dipinti e le sue sculture, l’artista si distinse anche per le sue poesie, dove emerge la consapevolezza della propria miseria e il suo rapporto personale con Dio.


Disagio giovanile, cause e rimedi per uscirne
il libro

Disagio giovanile, cause e rimedi per uscirne

Nel saggio Per amore dei nostri figli Francesca Romana Poleggi individua e analizza le numerose cause dell’attuale disagio giovanile e suggerisce alcune strade percorribili da genitori, insegnanti ed educatori per tornare a essere maestri e testimoni coraggiosi di verità e bene.


Darwin Day, l’evoluzionismo spacciato per verità
INDOTTRINAMENTO

Darwin Day, l’evoluzionismo spacciato per verità

In Italia i Darwin Day vengono celebrati dal 2003 “grazie” soprattutto all'Uaar, vendendo la teoria dell’evoluzione come verità certa, mentre così non è. Come mostra Dominique Tassot presentando in un libro gli argomenti di scienziati che hanno confutato il darwinismo.


"Cari fratelli massoni": è il turno dell'arcivescovo di Milano
L'EVENTO

"Cari fratelli massoni": è il turno dell'arcivescovo di Milano

Domani 16 febbraio, i Gran Maestri delle tre logge massoniche italiane parteciperanno a un seminario con monsignor Delpini, il cardinale Coccopalmerio e il vescovo Staglianò, organizzato dal GRIS. Si alza di livello questo dialogo ambiguo, e Delpini vieta la presenza dei giornalisti.


L’Addio ai monti, una radicale novità rispetto al Fermo e Lucia
I PROMESSI SPOSI E IL SUGO DELLA STORIA / 20

L’Addio ai monti, una radicale novità rispetto al Fermo e Lucia

Nel passaggio dal Fermo e Lucia a I promessi sposi, Alessandro Manzoni cambia radicalmente il brano sull’Addio ai monti. Scopriamo perché.


Credibilità e autorevolezza di un buon oratore
IL BUON USO DELLE PAROLE / 3

Credibilità e autorevolezza di un buon oratore

Ne Il signore delle mosche i ragazzi dispersi su un’isola deserta trovano in Ralph il loro capo. Jack, che contende a lui la guida, è nominato capo dei cacciatori. Nessuno dei due ha davvero idee sensate e convincenti per affrontare la vita selvaggia in quella terra lontana dalla civiltà e da ogni progresso. Un ragazzo grassoccio, che porta gli occhiali e che da tutti è soprannominato Piggy con tono derisorio, sa offrire buoni consigli.


Tangheroni: il dinamismo medievale nasceva dalla fede
anniversario

Tangheroni: il dinamismo medievale nasceva dalla fede

A vent'anni dalla morte la lezione dello storico pisano: gli uomini del Medioevo avevano la consapevolezza di essere imperfetti e il coraggio di costruire per il futuro. Il segreto è il cristianesimo.


Una notte di imbrogli e di fallimenti
I PROMESSI SPOSI E IL SUGO DELLA STORIA / 19

Una notte di imbrogli e di fallimenti

Nella notte del 10 novembre 1628 sono organizzati il matrimonio di sorpresa e il rapimento di Lucia. Vediamo l’intreccio magistrale di Alessandro Manzoni.


Pensare l'evoluzione scoprendo il mistero della vita
il libro

Pensare l'evoluzione scoprendo il mistero della vita

Dal Dna al battito del cuore: «Nulla è più straordinario di un ordinario che si ripete ogni istante da milioni di anni», scrive Umberto Fasol in questo saggio che apre alla ragione la porta dello stupore.


L’essenziale per un retore: una salda cultura
IL BUON USO DELLE PAROLE / 2

L’essenziale per un retore: una salda cultura

La capacità di espressione è figlia di un percorso fatto di studio e fatica. Come diceva Catone il Censore: «Possiedi gli argomenti, le parole seguiranno». Il buon retore non è uno che sa tutto, ma si forma in discipline basilari.