• LA MORTE DEL PENSATORE

    Cantoni, bandiera contro il conformismo

    Negli anni del postconcilio Alleanza Cattolica alzò una bandiera nella morta gora del conformismo, interrogandosi su quale strada la Chiesa stesse imboccando e soprattutto interrogando l’Autorità. Giovanni Cantoni amava descrivere quella posizione nei termini di una “opposizione di sua maestà” il Papa, non di “opposizione a sua maestà”.

    • MUSICA SACRA

    Luciano Chailly, il compositore di Paolo VI

    Luciano Chailly, nato 100 anni fa a Ferrara, fu il compositore contemporaneo che meglio seppe interpretare il rinnovamento della musica sacra ai tempi di Paolo VI. Per la sua Missa Papæ Pauli non si è servito della tecnica dodecafonica, caratteristica di molti altri suoi lavori, ma è ricorso a un linguaggio complesso, armonico e melodico.

    • IL BELLO DELLA SCUOLA/30

    Scoprire i propri talenti, via per la felicità

    Quando non conosciamo o non utilizziamo i nostri talenti, li perdiamo, mentre scoprirne anche uno solo e farlo fruttificare è più proficuo che possederne tanti senza adoperarli. Come fare, allora, a scoprirli? Un aiuto ci viene da Dante, Pupi Avati e un padre spirituale di Madre Teresa…

    • IL BELLO DELLA LITURGIA

    La consegna delle chiavi, Gesù sancisce il primato di Pietro

    Il tema della traditio clavium è ricorrente nella storia dell’arte. Lo raffigurò, tra gli altri, il Perugino, con uno splendido affresco nella Cappella Sistina. Gesù, in primo piano, porge le chiavi del Regno a Pietro. Che, umilmente, Gli s’inginocchia davanti. La postura del vicario di Cristo e la mano sul petto esprimono l’accettazione dell’arduo compito che gli viene affidato. Nasce, infatti, la Chiesa.

    • IN MEMORIA

    Himmelfarb, la via conservatrice alla modernità

    La storica statunitense Gertrude Himmelfarb, recentemente scomparsa, è una delle principali esponenti della corrente dei neoconservatori. I suoi studi sono di fondamentale importanza per comprendere la storia della modernità, fuori dai luoghi comuni giacobini. La modernità non è, infatti, monopolio degli illuministi.

    • AVEVA 75 ANNI

    A Dio Scruton, ha denunciato islamismo e relativismo

    Muore a 75 il filosofo Roger Scruton. Aveva un peccato originale imperdonabile agli occhi della cultura dominante: ne era fuori. Ha indicato i nemici dell’Occidente: islamismo e relativismo. E come antidoto ha proposto la riscoperta della nostra religione. Ha visto prima di tutti i danni del pensiero unico e della distruzione della famiglia risvegliando la cultura occidentale dal suo torpore autodistruttivo.

    • IL BELLO DELLA SCUOLA/29

    Genitori e figli travolti dal pensiero debole. Leopardi ci aiuta

    I giovani di oggi sono figli di una generazione che discende da quel Sessantotto che ha ripudiato tutto ciò che era stato lasciato in eredità e ha gettato in una discarica «ogni principio di responsabilità e di autorità».La generazione dei padri di oggi è la prima che ha disobbedito ai padri e che obbedisce ai figli. Leopardi ci aiuta. 

    • IL BELLO DELLA LITURGIA

    Il Battesimo di Gesù, lo Spirito scende come una colomba

    Dipinto da un maturo Giovanni Bellini, il Battesimo di Cristo è una pala monumentale, custodita nella Chiesa di Santa Corona (Vicenza). Il perno della composizione è l’asse verticale. Dal Padre Eterno discende la colomba dello Spirito Santo che sorvola sulla mano col bacile del Battista e sulla figura ieratica di Gesù. Accanto a Lui tre figure angeliche, interpretate come simboli delle virtù teologali.

    • GASPARRO

    “Arte, dottrina e estro: così ho dipinto la Corredentrice”

    Il dibattito su Maria Corredentrice si impreziosisce di un'iconografia mistica della corredenzione che attinge dalla Tradizione e dal Magistero. Il pittore Giovanni Gasparro racconta alla Bussola il significato di un'opera destinata a trasmettere fede.
    -DOSSIER "CORREDENZIONE"

    • FILM SCOMODO

    Admiral, il kolossal russo (che da noi non si vede)

    Si intitola Admiral e racconta la storia di Alexander Kolchak, il comandante dell’Armata Bianca che si sollevò contro quella Rossa quando i bolscevichi presero il potere in Russia. Una pellicola bellissima di cui, a più di dieci anni dalla sua uscita, quasi nessuno sa nulla. E che possiamo scordarci di vedere sulla tv italiana.

    • IL PRATO ALTO

    La storia dell’Austria in un romanzo pieno di rivelazioni

    Usi, costumi, cibo, l’origine di quasi ogni città, le modifiche linguistiche avvenute nel corso della storia secondo le varie influenze, ecc. Il Prato Alto (Solfanelli), un romanzo dei coniugi Biagini, racconta la storia dell’Austria dal 7500 a.C. al 1233 d.C., con il supporto di una bibliografia ricchissima. E, in uno stile ironico e vivace, non manca di pungere gli storici politicamente corretti di oggi, che deformano la realtà

    • L’ANNIVERSARIO

    Benedetti Michelangeli, il pianista che cercava l’assoluto

    Cento anni fa nasceva a Brescia Arturo Benedetti Michelangeli (1920-1995), uno dei più grandi pianisti italiani del XX secolo. Si dichiarò discendente di san Francesco e di Jacopone da Todi. E la sua musica rifletteva un profondo lavorio interiore.