• IL LIBRO

    Dalle crociate all’Inquisizione, la storia senza leggende nere

    Crociate e Inquisizione cattive, Medioevo delle streghe e dei roghi, Sicilia tollerante con i musulmani? Nel libro “Ma l’Inquisizione ha fatto anche cose buone?”, lo scrittore Rino Cammilleri smonta, con le armi della ragione e fatti storici alla mano, molti falsi miti ideati da una storiografia faziosa e fondamentalmente anticattolica. Ecco qualche esempio.

    • CHI VINCE OGNI MALE

    Rapper: «Drogato, sfidavo il Dio che mi salvò dall'abisso»

    «Dovevo avere un destino segnato, tutti i dati della mia vita mi davano per spacciato, ma Dio ha cambiato il mio finale. “Ecco, io faccio nuove tutte le cose”, così è scritto nell’Apocalisse», spiega a La NuovaBQ il rapper Thomas Valsecchi in arte Shoek. Abbandonato dalla madre che gli offriva la droga, cominicò a prostituirsi, spacciare e venne arrestato: «Accusavo il Signore, finché mi mostrò il suo amore...».

     

    • IN FESTA

    Dante-day: «Il cantore più eloquente del cristianesimo»

    Oggi si celebra il poeta Dante perché il 25 marzo è il momento in cui inizia la sua storia nella «selva oscura»: il 25 marzo è il Venerdì santo per eccellenza (quello in cui la morte di Cristo coincide con il concepimento). Il viaggio dall’Inferno al Paradiso dimostra che attraversando anche le circostanze malvagie si può incontrare quell’«amor che move il sole e l’altre stelle». Per questo i papi lo hanno sempre esaltato, fino a dedicargli un'enciclica. 

    • IL DISEGNATORE

    Morto Uderzo, resta Asterix, il divertente sciovinista gallo

    Albert Uderzo, con lo sceneggiatore René Goscinny, è il creatore del celeberrimo fumetto francese Asterix il Gallo, emblema (simpatico) dello sciovinismo francese. Uderzo era il braccio, Goscinny la mente brillante dietro alle storie del guerriero, ma dal 1977 faceva tutto da solo. Adesso chi erediterà questa gallina dalle uova d'oro?

    • RECENSIONE

    Mr. Jones, il film verità sull'Ucraina (e non solo)

    Il film, diretto da Agniezska Holland, è molto ben fatto e, dunque, angosciante. E’ la storia, vera, di un giornalista gallese freelance, Gareth Jones, che nel 1933 riuscì a intervistare, primo straniero, Hitler e da quel momento.... Il film paga lo scotto di essere anticomunista, dunque difficilmente lo vedremo in Italia. Noi ve lo raccontiamo.

    • APPUNTI PER LA MATURITà

    Esercitazione su Carducci

    La dimensione della memoria e il ritorno ai luoghi dell’infanzia pervadono la poesia Davanti San Guido.
    Leggi la scheda su Carducci

    • APPUNTI PER LA MATURITà

    Carducci, il classicista che si riconciliò con Dio

    Nel clima anticlericale e anticattolico del primo Regno d’Italia la cultura dominante trovò in lui un suo illustre rappresentante. Carducci era attratto dal progresso, dalle invenzioni e dalla tecnologia. Era conquistato dalla classicità, dalla grandezza dell’antica Roma. In morte volle i Sacramenti e, malgrado la guardia feroce che gli montavano i massoni, li ebbe da un sacerdote vestito da barbiere e venuto con la scusa di fargli la barba. 
    L'ESERCITAZIONE

    • IL BELLO DELLA LITURGIA

    Il cammino di san Giuseppe, benedetto nell'alto dei Cieli

    Nella vastissima produzione iconografica sul “nutritor Domini”, attributo ricorrente è la verga fiorita, simbolo di elezione. Così lo raffigura Raffaello nello splendido “Sposalizio della Vergine”. San Giuseppe è anche l'uomo dei sogni e celebre è la scultura di Guidi che lo immortala mentre l'angelo gli comunica di portare in salvo Gesù in Egitto. E ancora, El Greco raffigura il divin Bambino e il padre verginale che, sicuro, guida il cammino.

    • L’ANNIVERSARIO

    Beniamino Gigli, il tenore che si confessò con Padre Pio

    Il 20 marzo di 130 anni fa nasceva Beniamino Gigli, il grande tenore che arrivò a cantare nei più grandi teatri lirici del mondo. Ebbe successo anche nella musica commerciale, con “Mamma” e “Non ti scordar di me”. Non fu esemplare nella vita privata, ma un giorno si recò da Padre Pio, che gli lesse nell’anima…

    • IL ROMANZO STORICO

    La preghiera e la misericordia di Dio nella peste di Manzoni

    La terribile peste bubbonica del 1629-1630 è al centro de I promessi sposi. Tante le scene che destano la pietà del lettore, come quella della madre con la bambina Cecilia. Renzo assiste e prega, capendo che è l’atteggiamento più ragionevole. E poi, con l’aiuto di fra Cristoforo, perdona don Rodrigo, moribondo. Segno che anche attraverso la pestilenza, che porta via buoni e cattivi, Dio trova la via per manifestare la sua misericordia.

    • INTERVISTA/GODWIN

    Cristiani in Cina, presenti grazie alla Chiesa d'Oriente

    Origini, scoperta e studio della stele di Xi'an, la pietra dell'VIII secolo che porta incisa la storia della prima presenza cristiana in Cina. Dovuta a missionari persiani appartenenti alla Chiesa d'Oriente, o Nestoriana. Parla il professore Todd Godwin, autore di molti libri sul cristianesimo in Cina.

    • IDEOLOGIE PERICOLOSE

    Umanismo, l'eresia che ha plasmato il Novecento

    Cosa’hanno in comune il veganismo, il Darwin Day, il CICAP, l’UAAR? E l’UNESCO, l’OMS e il Premio Nobel? E Planned parenthood e il SIECUS? Sono tutte emanazioni dell'umanitarismo (da non confondere con l'umanesimo). Cioè quella filosofia che crede nell'uomo e non in Dio, discendente diretta dell'eresia chiamata: unitarianismo