• IL BELLO DELLA SCUOLA/15

    Imparare a memoria poesie ha ancora senso nel Terzo Millennio

    Ha senso studiare a memoria la poesia, in un'epoca che non ne sente il bisogno? I grandi poeti sono sempre nostri contemporanei, perché sanno esprimere quello che anche noi viviamo e proviamo, le nostre stesse ansie e le nostre aspirazioni, l’ardore e la paura del vivere, l’horror vacui e il desiderio dell’assoluto.

    • IL BELLO DELLA LITURGIA

    San Francesco, colui che portò i segni di Gesù Crocifisso

    La tradizione riferisce che Francesco si trovava presso il Sacro Speco di Subiaco quando fu realizzato il suo primo ritratto. Secondo il biografo Tommaso da Celano, il santo non aveva un bell’aspetto e perciò risulta più verosimile l’affresco all’eremo di Greggio. Anche Cimabue dipinse il Poverello di Assisi, raffigurandolo con le stimmate in una splendida Maestà.

    • L’ANNIVERSARIO

    Rembrandt, l’artista che ispirò il “Golgotha” di Martin

    Ieri ricorrevano 350 anni dalla morte di Rembrandt, pittore e incisore olandese amante della luce, delle tenebre e del mistero. Un artista di cui è avvincente anche il lato musicale e l’influenza che la sua arte ebbe sulla musica. Specialmente sul compositore Frank Martin che nel XX secolo, colpito da un’incisione a carattere sacro di Rembrandt (Le tre croci), realizzò quel grande affresco musicale che è il Golgotha.

    • IPOTESI SU GESÙ

    Un libro che ha rilanciato l'apologetica

    Si può dire che dalla pubblicazione di "Ipotesi su Gesù" abbiamo smesso di vergognarci di essere credenti, di credere che Gesù Cristo è Dio e che ha fondato una Chiesa Cattolica Apostolica e Romana.

    • VERSO LA GIORNATA DELLA BUSSOLA

    La verità dei Vangeli, una sfida che attraversa la storia

    Esce in questi giorni per l'editrice Ares la nuova edizione di "Ipotesi su Gesù", il primo libro di Vittorio Messori che lo ha reso famoso in tutto il mondo. Pubblicato nel 1976, ha venduto oltre un milione di copie in Italia ed è stato tradotto in 22 lingue. Vittorio Messori parlerà del significato di questo libro domenica 6 ottobre alla Giornata della Bussola, nella Comunità Shalom - Regina della Pace a Palazzolo sull'Oglio (Bs). Qui pubblichiamo l'introduzione a questa nuova edizione.
    - UN LIBRO CHE HA RILANCIATO L'APOLOGETICA, di Rino Cammilleri

    • IL BELLO DELLA SCUOLA/14

    La letteratura è viva quando siamo vivi noi

    Il racconto è ancora capace di conquistare e avvincere. L’insegnamento della letteratura non può avere a che fare solo con l’acquisizione di nozioni e di dati, a discapito della dimensione dell’incontro, di un duplice incontro: con l’autore e con l’opera, la cui bellezza ha in sé un Mistero più grande di qualsiasi analisi.

    • ALLA GIORNATA DELLA BUSSOLA

    Manetti ci svela "Perché appare la Madonna"

    Domenica 6 ottobre 2019, ci sarà la Giornata della Bussola. Come il direttore, Riccardo Cascioli, ha già annunciato (qui e qui), quest'anno sarà un'occasione veramente imperdibile per diverse ragioni. Una di queste sarà, senz'altro, la presenza della Vergine Maria, attraverso l'incontro: "Maria, madre con noi. Sempre e ovunque". Di seguito riproponiamo l'intervista al mariologo Diego Manetti, uno dei relatori.

    • IL BELLO DELLA LITURGIA

    I santi Arcangeli, alla presenza della Maestà di Dio

    La ricchissima tradizione iconografica sui tre Arcangeli celebrati il 29 settembre ci aiuta a comprenderne il ruolo. Guido Reni raffigura san Michele come un giovane aitante dal viso gentile, nell’atto di incatenare Satana. San Gabriele, nel dipinto di Giovanni Bellini, si presenta alla Beata Vergine con un giglio in mano. E Filippino Lippi rappresenta san Raffaele mentre tiene per mano Tobiolo, da lui soccorso nelle difficoltà.

    • IL BELLO DELLA SCUOLA/13

    Lo studio e il colore dei campi di grano

    Sarebbe importante che un insegnante, introducendo nelle prime lezioni i ragazzi allo studio di una disciplina, partisse sempre da argomenti o temi in cui è particolarmente evidente la bellezza di quella materia. La bellezza è segno di Dio, perché rende il creato simile al Creatore.

    • IL BELLO DELLA LITURGIA

    Pentimento e redenzione: il miracolo in casa del fariseo

    Maddalena si getta letteralmente a terra in un gesto appassionato che non la umilia, anzi, le fa ottenere il perdono e la salvezza che solo un grande amore può gratuitamente elargire. È attraverso la sincera contrizione della peccatrice, infatti, che può avvenire la remissione delle sue colpe. Il suo è, al cospetto di Cristo, un gesto sacramentale da leggere qui in chiave controriformista. Leggiamo insieme la Cena in casa di Simone il fariseo del Moretto

    • PROTESTA CROATA

    Fiume di polemiche (inutili) per la statua del Vate

    Trieste, la Fondazione del Vittoriale piazza una statua di D’Annunzio nel centenario dell’Impresa di Fiume. E il governo croato protesta. Per carità, niente difesa dell’occupazione, che fu più goliardica che politica, ma il Vate era anche un genio della letteratura. E poi, se i croati vedessero quali levate d’ingegno hanno avuto nel tempo i nostri amministratori… non si scandalizzerebbero.

    • IL BELLO DELLA SCUOLA/12

    Come la principessa Sissi può rendere lo studio interessante

    Che legame c’è tra studio e interesse? Quando una persona si appassiona nell’apprendere? E come rendere davvero proficui i viaggi d’istruzione? Un argomento è interessante perché ci sei tu, con la tua umanità, le tue domande, la tua vita, i tuoi sogni e aspettative. Perciò può aiutare anche la principessa Sissi…