• PAZZI DAL CALDO

    La follia, adesso, è colpa dei cambiamenti climatici

    Nonostante il riscaldamento globale antropico (causato dall'uomo) sia ancora una congettura, le Nazioni Unite e gran parte del mondo accademico continuano a produrre rapporti allarmanti. Gli ultimi studi riguardano l'impatto del riscaldamento globale sulla salute mentale. Ed è subito causa sociale: minoranze, donne e categorie più deboli, si dice, sono più a rischio.

    • IMPAZZIMENTO CLIMATICO

    L'ultimo allarme dell'Onu: lo stress termico

    Un rapporto dell'Organizzazione Internazionale del Lavoro (Ilo) calcola alla precisione quante ore di lavoro si perderanno a causa del riscaldamento globale e lancia il solito allarme. Peccato che il calcolo sia fatto sulla base di un aumento di temperature assolutamente ipotetico.

    • SINODO

    Amazzonia, i vescovi si danno alla "mistica indigena"

    Un incontro dei vescovi della regione amazzonica in preparazione del Sinodo di ottobre finisce con una cerimonia definita di "mistica indigena", aumentando la preoccupazione per la deriva panteista e indigenista della Chiesa, che contraddice gli insegnamenti tradizionali riguardo all'inculturazione.

    • EPIDEMIA

    Congo: ebola arriva a Goma. I mille ostacoli dei soccorsi

    “Ebola non deve assolutamente arrivare a Goma”. Invece ci è arrivata: un primo caso di contagio, in una città commerciale con un milione di abitanti vicino al confine col Rwanda. Il piano per evitare il contagio c'è, ma il problema è la reazione della popolazione locale. Che non ha fiducia dei soccorsi internazionali e spesso li depreda

    • RISCALDAMENTO GLOBALE?

    "Apartheid climatica", il nuovo catastrofismo

    L’origine antropica del riscaldamento globale è una congettura. Eppure ci stanno costruendo un castello di politiche e progetti, per motivare i quali si ricorre al più nero dei catastrofismi. Nell'ultimo rapporto dell'Onu, redatto da Philip Alston, si arriva a parlare di "apartheid climatica". Un'offesa alle vittime della vera segregazione razziale.

    E I PARTITI SI TINGONO DI VERDE di R. Razzante

    • IL DIBATTITO

    Cristianesimo ed ecologia compatibili solo se Dio al centro

    Per far sì che cristianesimo ed ecologia siano compatibili non ci si può allontanare dalla concezione del creato come opera e dono di Dio. L’errore più frequente in cui scade un approccio ideologico si riscontra nella tendenza ad assolutizzare la natura partendo dal buon proposito di volerla salvaguardare.

    • ECOLOGISMO

    Docce fredde sulla lotta al riscaldamento globale

    Bonn, l’Arabia Saudita ha mosso obiezioni contro il documento dell’Ipcc in cui si invita a raggiungere l’ambizioso obiettivo indicato dall'Ipcc per la lotta al riscaldamento globale. Nell’Ue ancora nessun accordo per la neutralità delle emissioni nel lungo termine. Infine, la bozza del prossimo G20 è freddina sul clima. Le ragioni di tanto scetticismo in questo caldo giugno del 2019.

    • PETIZIONE

    Gli scienziati si ribellano al catastrofismo climatico

    Di fronte alla martellante propaganda ambientalista, diverse decine di scienziati, molti dei quali geologi, geofisici, astrofisici – cioè competenti nel settore della climatologia – hanno sentito il dovere civico d'inviare ai responsabili politici una Petizione con la quale si smentisce la comune vulgata, diffusa da chi controlla i mezzi di comunicazione, secondo cui la comunità scientifica sarebbe concorde nell'attribuire all'uomo la causa del riscaldamento globale. In realtà, osservano i firmatari, la congettura dell'origine antropica del riscaldamento globale è fondata su modelli matematici che si sono rivelati incapaci di riprodurre il clima del passato e hanno fallito nel predire il clima degli ultimi vent'anni. Da qui l'appello a evitare politiche illusorie di controllo del clima, che avrebbero solo l'effetto di impedire l'approvvigionamento energetico dell'umanità.

    • CONTINENTE NERO

    Congo: ebola si espande, nonostante il vaccino

    Lo scorso agosto è scoppiata un'epidemia di ebola nel Nord Kivu (Repubblica democratica del Congo). Stavolta esiste un vaccino. Ma i morti sono già 1300 e l'epidemia rischia di sconfinare in Uganda, Rwanda e Sud Sudan. Per la diffidenza della gente, per la presenza di bande armate nell'area colpita e per l'assenza di infrastrutture.

    • LODI

    Guai seri per chi discute sul riscaldamento globale

    Il clima (politico) si scalda ancora una volta per il dibattito sul riscaldamento globale antropico. A Lodi il vicesindaco Lorenzo Maggi condivide su Facebook un articolo di Franco Battaglia sul riscaldamento globale e subito scatta un'interpellanza. Adesso Maggi è chiamato a rispondere in Consiglio per diffusione di "fake news".

    FRANCO BATTAGLIA RISPONDE

    • FRANCO BATTAGLIA RISPONDE

    Riscaldamento globale: perché vi dico che è una congettura

    "sono stato informato dell’interpellanza del vostro Consigliere Comunale Stefano Caserini datata 14 maggio 2019, a proposito di un mio articolo, apparso sul blog del giornalista Nicola Porro..." Il professor Franco Battaglia risponde all'interpellanza del consigliere comunale di Lodi sul riscaldamento globale.

    • TRADIZIONI

    Climofobi studiate: sono i giorni dei santi del ghiaccio

    Il fenomeno delle improvvise gelate primaverili fuori programma (soprattutto in maggio) è sempre esistito. Temutissimo dai contadini era posto sotto il patrocinio di quattro Santi, detti appunto «Santi del ghiaccio», le cui feste ricorrevano in maggio: san Mamerto, san Pancrazio, san Servazio e san Bonifacio.