• ITALIA

    Migranti fuori controllo, cresce il "virus d'importazione"

    Arrivi di clandestini triplicati rispetto all'anno scorso, ma la nuova emergenza sono gli arrivi di persone infettate da Covid-19. Ridistribuiti in tutta la penisola, in molti fuggono dai centri di accoglienza e spariscono. C'è il rischio di una emergenza sanitaria: protestano comuni e regioni.

    • POLITICA

    Forza Italia, la triste deriva filo-governativa

    L'abbandono di tre parlamentari - Quagliariello, Romani e Berutti - in chiara polemica con la disponibilità a votare qualsiasi cosa pur di mantenere la legislatura, certifica lo snaturamento di Forza Italia e dà il via all'annunciata fuga da un partito allo sbando.

    • LA BATTAGLIA IN COMMISSIONE

    Ddl Zan, emendamenti e ostacoli: oggi giorno decisivo

    Oggi in commissione Giustizia comincia l'esame degli emendamenti presentati al discusso testo unico sull'omotransfobia. Non più i 1017 originari dopo che l'altro ieri la presidenza aveva deciso di limitarne il numero a dieci per ciascun gruppo parlamentare su ogni articolo. Il contingentamento dà l'idea della volontà della maggioranza di portare a casa il risultato a tutti i costi. 

    • VERSO LE REGIONALI

    Inciucio M5S-Pd... pur di salvare la legislatura

    Appare tutt’altro che infondata l’ipotesi che i due alleati di governo finiscano per marciare uniti anche alle prossime elezioni regionali del 20 e 21 settembre. Ai simpatizzanti grillini verrà dunque chiesto di ingoiare l’ennesimo rospo

    • SCONFITTA DIPLOMATICA

    Recovery Fund, Italia e Spagna restano inascoltate

    Nessuna intesa al Consiglio Europeo, né sul Recovery Fund, né sul bilancio pluriennale. L'Ue è divisa come sempre: il gruppo dei "frugali" del Nord che non vogliono prestare altri soldi al Sud. Il gruppo Visegrad è sempre più compatto. Francia e Germania dominano la scena. Italia e Spagna: irrilevanti e inascoltate

    • DDL ZAN

    Salvini promette battaglia in aula

    Ieri il leader della Lega era in piazza Montecitorio alla manifestazione #Restiamoliberi per riaffermare l'impegno della Lega contro il ddl Zan sull'omotransfobia. E alla Bussola dice: «Difenderemo il diritto di ogni bambino ad avere una mamma e un papà».

    • TRASVERSALISMO

    Omofobia e Mes, Forza Italia strizza l'occhio alla sinistra

    È ricominciata l'era del trasversalismo, con Forza Italia che vota assieme alla sinistra per Ddl Zan e per il Mes, lasciando soli Fratelli d'Italia e Lega. E si accorda col Pd sulle nomine delle Autorità. È un disegno per formare una nuova maggioranza di governo, puntellata da Berlusconi. Benché alle regionali il centrodestra sia unito.

    • DOPO GENOVA

    A chi dare Autostrade? Prevale lo statalismo grillino

    Duro confronto di Conte con Benetton sul controllo di Autostrade, la cui nazionalizzazione è cavallo di battaglia del M5S dopo il crollo del ponte Morandi. Ma chi lo dice che altri gestirebbero meglio di Benetton il servizio autostradale? L'ideologia statalista del governo prevale, ma le strade di Anas (agenzia pubblica) danno prova di mala gestione. 

    • PROGETTI POLITICI

    Il sogno di Zamagni: tutta la vaghezza del "moderato"

    L’economista Stefano Zamagni, presidente della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali, in un'intervista spiega il suo progetto (sogno) politico. Un partito di centro, che raggruppi i moderati. Ma cosa è il moderatismo? Conforme o contrario alla Dottrina Sociale? Le sue priorità sarebbero altre rispetto ai principi non negoziabili. 

    • CORONAVIRUS

    Fine emergenza mai. Il governo abusa della paura

    Prolungare lo stato d'emergenza Covid fino alla fine dell'anno, o anche fino al 31 ottobre, è un'idea contestata ed è oggettivamente pericolosa. Trasmette sensazione di precarietà e ansia ai cittadini, frena il rilancio dell’economia, spaventa i mercati, rischia di lasciare la sovranità nelle mani di un esecutivo che peraltro è minoranza.

    • PORTI APERTI

    Sull'immigrazione il governo perde ogni credibilità

    Il boom di immigrati illegali tra i quali molti positivi al Covid-19, mostra in questi giorni in tutta la sua evidenza il pesante tracollo della residua credibilità del governo italiano. Che smentisce anche se stesso. Dopo il decreto per chiudere i porti del 7 aprile, l'esecutivo ha dato il via libera agli sbarchi dalle navi delle Ong. 

    • DOPO IL COVID

    La tentazione dei bonus del governo (che non ci sono)

    Piccola storia personale che dimostra le trappole di tutte le promesse di Conte sui bonus e gli sconti per le spese essenziali, da quelli sulla casa a quelli sulla scuola. Ma la realtà bussa alla porta, con professionisti che non ci credono e banche che alzano le commissioni.