Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
Maria Ausiliatrice a cura di Ermes Dovico

Politica


Superbonus, populismo a galla, ma anche l'Ue ha le sue colpe
IL CASO

Superbonus, populismo a galla, ma anche l'Ue ha le sue colpe

I bonus a pioggia, rinnovati all’infinito e quasi mai ancorati a effettivi accertamenti circa la loro utilità, sono stati lo strumento elettorale di Conte e dei governi che avevano al loro interno esponenti grillini. Va detto, però, che l’Unione europea ha consentito per anni l’andazzo populista e ora mette dei paletti, lasciando che ogni Stato si regoli per conto suo.


Italia-Qatar, una stretta di mano lontano dal clamore
LA VISITA DELL'EMIRO

Italia-Qatar, una stretta di mano lontano dal clamore

La visita nel vecchio continente dell’emiro del Qatar Tamim Al Thani. Doha teme possibili contraccolpi dopo il Qatargate che ne ridimensionino la capacità d’influenza, meglio quindi accertarsi di persona che i vari interlocutori operino in continuità con il passato, senza sorprese. La stretta di mano ottenuta al Quirinale dal presidente Mattarella, è garanzia che l’Italia non ha intenzione di rivedere al ribasso la cooperazione. 


Berlusconi assolto, ora serve una commissione
PROCESSO RUBY TER

Berlusconi assolto, ora serve una commissione

Berlusconi assolto anche per il Ruby ter. Ora si rende necessaria una Commissione d'inchiesta sull'intreccio tra toghe & politica. La faziosità, il protagonismo e l’istinto d’odio di certi magistrati hanno rappresentato una ingombrante ipoteca sulla vita democratica. 


Regionali: governo rafforzato al primo test elettorale
voto

Regionali: governo rafforzato al primo test elettorale

Schiacciante successo della coalizione di centrodestra che si conferma in Lombardia e conquista il Lazio. L'esito delle urne avrà conseguenze sugli equilibri interni a destra e a sinistra e sulla risposta alla disaffezione segnalata dal crescente astensionismo. Per ora Meloni ha buon gioco di fronte alle opposizioni ulteriormente indebolite.


Al voto in Lazio e Lombardia, primo test per il Governo
LE REGIONALI

Al voto in Lazio e Lombardia, primo test per il Governo

La sinistra sembra più interessata a cavalcare battaglie populiste come quella su Donzelli o su Sanremo piuttosto che ad affrontare la sua profonda crisi d’identità. Il Centrodestra è compatto, ma dopo il voto regionale in Lombardia e Lazio di domani si ridisegneranno nuovi equilibri che potrebbero essere destabilizzanti. E il terzo polo è pronto a esplodere. 


Biden sfida l'opposizione. La Huckabee risponde per le rime
STATO DELL'UNIONE

Biden sfida l'opposizione. La Huckabee risponde per le rime

Il presidente Joe Biden, nel suo secondo discorso sullo Stato dell'Unione, ha praticamente sfidato l'opposizione repubblicana, sia sui temi economici che sulle battaglie culturali. E poi in particolar modo sull'aborto. Gli risponde per le rime Sarah Huckabee Sanders, giovane governatrice dell'Arkansas.


Primarie nel PD, tra finte tessere e accuse di brogli
VERSO LE REGIONALI

Primarie nel PD, tra finte tessere e accuse di brogli

Volano gli stracci nel PD, fra i candidati nelle primarie alla guida del partito e le loro correnti. Accuse reciproche di brogli elettorali e tesseramenti di massa, come ai tempi della prima repubblica. Che fosse una guerra di puro potere priva di qualsiasi elemento democratico lo si era capito da subito. 


Lazio e Lombardia: la posta in gioco è il ruolo delle regioni
AL VOTO

Lazio e Lombardia: la posta in gioco è il ruolo delle regioni

I pronostici sulle prossime elezioni sono piuttosto chiari, assegnando al centrodestra la vittoria in entrambe le regioni coinvolte. Ma è necessaria qualche osservazione – anche alla luce della Dottrina Sociale della Chiesa – riguardo all'azione svolta dai governatori durante il "biennio Covid" e ai criteri (funzionali e valoriali) da cui la politica deve partire.

- PD FRA ACCUSE DI BROGLI E FINTE TESSERE di Ruben Razzante


«Dissi no alla Mafia: voleva trattare per togliere il 41 bis»
INTERVISTA A CASTELLI

«Dissi no alla Mafia: voleva trattare per togliere il 41 bis»

«È intollerabile il doppiopesismo della Sinistra, spieghi piuttosto perché è andata in carcere da quei detenuti al 41 bis e perché le sta così a cuore il caso di Cospito». Intervista all'ex ministro della Giustizia Castelli, artefice nel 2002 dell'inasprimento del carcere duro: «La Mafia da sempre tratta per toglierlo, perché per loro è vitale mantenere il cordone ombelicale con l'esterno». E rivela: «Ci provarono alcuni mafiosi anche con me, proponendo di dissociarsi dallo stragismo, ma fui inamovibile». 


Autonomia differenziata, un antidoto alle clientele
IL SÌ DEL GOVERNO

Autonomia differenziata, un antidoto alle clientele

Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera al testo in dieci articoli predisposto da Calderoli e già emendato dai tecnici. Sinistra, Cgil e 5 Stelle protestano. Ma l’autonomia differenziata si basa sulla sussidiarietà verticale, un principio che minaccia il potere clientelare. Perciò la riforma è osteggiata.


Stampa e toghe contro Nordio: l'obiettivo è il governo
opposizioni extrapolitiche

Stampa e toghe contro Nordio: l'obiettivo è il governo

Il Guardasigilli propone di limitare l'abuso delle intercettazioni e la loro pubblicazione indiscriminata. I magistrati insorgono e i giornalisti gridano al bavaglio, ma in realtà mirano a mettere in crisi l'esecutivo, che abbassa i toni per evitare uno scontro fatale con la magistratura.


Il Qatargate fa tremare il Pd e imbarazza i media
strabismo democratico

Il Qatargate fa tremare il Pd e imbarazza i media

Panzeri inizia a "cantare" e la sua commercialista è stata arrestata. All'epoca di Tangentopoli uno scandalo simile a quello legato ai "soldi del Qatar" avrebbe tenuto banco su giornali e tv, che oggi invece balbettano perché smonta definitivamente il mito della diversità morale dei post-comunisti. L'"operazione verità" ciclicamente invocata non sembra valere per loro.