• APERTA LA CRISI

    Renzi lascia il governo, il Pd fa finta di appoggiare Conte

    Ritirati i ministri di Italia Viva, si apre la crisi, ma nel Pd non tutti sembrano essere favorevoli alla permanenza di Conte a Palazzo Chigi. Renzi fa leva proprio sulle crepe che si sono aperte nel gruppo dem e sui dubbi di alcuni esponenti del partito di Zingaretti. 

    • MAGGIORANZA DIVISA

    Governo, Renzi minaccia la crisi. E Conte rischia

    In queste ore Italia Viva potrebbe ritirare dall’esecutivo i suoi ministri Bellanova e Bonetti, sancendo il suo passaggio all’opposizione. Senza i 18 senatori renziani, al Senato l’attuale maggioranza non avrebbe più i numeri. Dal rimpasto a un Governo Draghi, ecco i cinque scenari oggi più probabili.

    • MESSAGGIO DI FINE ANNO

    «Vaccinarsi è un dovere», Mattarella dixit

    La preoccupazione economica per il dopo-pandemia sullo sfondo di una possibile crisi di governo è stata al centro del discorso di fine anno in tv del Capo dello Stato. Ma il passaggio certamente più forte e discutibile riguarda il richiamo al dovere di vaccinarsi, cosa che lui - ha annunciato - farà prima possibile.

    • IL PAESE IN CRISI

    Una manovra di mancette, mentre le imprese falliscono

    Mentre il Governo celebra l’ennesima finanziaria assistenzialistica, l’Ufficio studi Confcommercio comunica le note dolenti degli effetti della pandemia sul sistema imprenditoriale. E le stime parlano di un milione di disoccupati in più a fine marzo. 

    • IMMIGRAZIONE

    Sbarchi, nel 2020 sono triplicati. Il 2021 sarà peggio

    Con il Decreto Immigrazione, il governo Conte ha aperto le porte agli immigrati irregolari. Già nel 2020, nonostante tutte le misure anti-Covid, si registra un boom di sbarchi. È solo l'inizio e siamo in controtendenza rispetto al resto d'Europa.

    • LA LETTERA

    «La DC combatté le leggi su divorzio e aborto»

    L'on. Carlo Giovanardi ci scrive per contestare l'espressione "utili idioti" usata in un articolo per riferirsi ai leader DC che firmarono le leggi su divorzio e aborto. Ma dimentica che quella battaglia non fu veramente combattuta fino in fondo.

    • ECONOMIA

    Cashback, l'Europa bacchetta l'Italia. E ha ragione

    La lettera del Comitato esecutivo della BCE che riprende l'Italia per il meccanismo del cashback, ritenuto inadeguato allo scopo e dannoso nelle conseguenze, conferma la confusione e le contraddizioni delle scelte politiche del governo, che sta realizzando una decrescita infelice in stile grillino.

    • IPOCRISIA E CRISI

    Pochi ristori per i ristoranti ridotti sul lastrico

    Il nuovo incomprensibile lockdown deciso dal Governo è destinato a tarpare definitivamente le ali alla ripresa. Per ristoranti e bar le perdite sono stimate in quasi 8 miliardi di euro, per la perdita delle feste natalizie. Ma il governo promette 645 milioni di ristori.

    • COVID

    Lockdown di Natale, un attacco inaudito del governo alla famiglia

    Come purtroppo era nell'aria da giorni, il governo Conte annuncia un lockdown nazionale per tutto il periodo natalizio. Se il lockdown di marzo-aprile era stato un attentato alla libertà d’impresa e al diritto al lavoro di milioni di persone, questo natalizio è un colpo basso alla famiglia e alle relazioni umane e sociali. E’ una prova di forza di un potere autoritario e dispotico che ha rinunciato da tempo a valutare le evidenze scientifiche e che fonda il suo rapporto con i cittadini sulla paura e sulla sudditanza.

    - SVEZIA SGRIDATA DI NUOVO di Stefano Magni

    - MEDICINA DI STATO O DEI PAZIENTI? di Paolo Gulisano

    • LIBIA

    I pescatori sono liberi. Ma al prezzo di un'umiliazione

    Gli equipaggi dei due pescherecci italiani, detenuti senza un’incriminazione a Bengasi, sono finalmente liberi e potranno rientrare a Mazara del Vallo e raggiungere i loro famigliari dopo tre mesi e mezzo di angoscia. Sono stati liberati al prezzo di... non si conoscono i termini, ancora, ma già la parata governativa italiana ad omaggiare il generale Haftar è una grave umiliazione politica

    • GOVERNO ALLO SBANDO

    Tra poltrone e recessione si affaccia Draghi

    I segnali d’allarme per l’economia crescono ogni giorno di più, l'Istat certifica il declino del sistema produttivo: 73.000 imprese chiuse, 17.000 non riapriranno. E mentre il governo pensa al rimpasto si affaccia Draghi che spiega come si deve usare il Recovery fund: «Produrre crescita». 

    • INTERVISTA ALL'AMBASCIATORE DEL MAROCCO

    «Sahara, l'Italia isoli chi sostiene il Polisario filo Isis»

    «Le menzogne del polisario trovano sostegno in una parte della società civile italiana, nonostante i separatisti non godano di nessuna legittimazione dai “sahrawi”». La Bussola intervista l'ambasciatore del Marocco in Italia. Che si appella al nostro Paese: «Chiedo che le loro azioni si concentrino nel convincere i separatisti del polisario, dai consolidati rapporti con organizzazioni terroristiche, a smettere le minacce alla legalità. Si ponga fine alla sofferenza delle 40 mila persone sotto il ferreo sistema di controllo repressivo delle milizie del polisario».