Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Camillo de Lellis a cura di Ermes Dovico

Politica


No al diritto di veto a Budapest, il Belgio contro l’Ungheria
Unione europea

No al diritto di veto a Budapest, il Belgio contro l’Ungheria

Il governo del Belgio chiede ai governi degli altri Paesi membri dell’Ue di accelerare la procedura formale che privi l’Ungheria del diritto di voto e di veto. Un’iniziativa contraria a ogni buonsenso politico.


“Un'agenzia anti fake news”: prove di Ministero della verità in Senato
Il vizietto della sinistra

“Un'agenzia anti fake news”: prove di Ministero della verità in Senato

Un emendamento di Italia viva al Ddl sicurezza ora in Senato introduce un'agenzia governativa per la sicurezza cognitiva e contro disinformazione e propaganda. La denuncia del deputato leghista Bagnai che alla Bussola dice: «Vocazione totalitaria della Sinistra, per certi attacchi dall'estero c'è già la nostra intelligence. In realtà serve a censurare il dissenso». 


Tangentopoli fu un golpe e i comunisti rubavano come gli altri
la rivelazione

Tangentopoli fu un golpe e i comunisti rubavano come gli altri

Le ammissioni sui finanziamenti illeciti del Pci fatte dall'ex senatore comunista Giovanni Pellegrino riaccendono la ferita dell'inchiesta Mani pulite. Ormai non ci sono più dubbi che Tangentopoli fu un vero e proprio golpe che risparmiò la sinistra. 


Sovranità europea? Questo europeismo è troppo ideologico
il caso

Sovranità europea? Questo europeismo è troppo ideologico

La polemica della Lega dopo le parole di Mattarella sulla sovranità europea è un'ulteriore prova che l'europeismo ha ormai forti caratteri ideologici e chi lo contesta è sovversivo. La figura del presidente della Repubblica è contornata da un'aureola di santità repubblicana che lo mette al riparo da qualsiasi osservazione. 


La stagione delle riforme (che però non si faranno)
il punto

La stagione delle riforme (che però non si faranno)

Premierato e Giustizia sono riforme che difficilmente potranno essere portate a casa vista la debolezza e le difficoltà del funzionamento del parlamento. Meglio concentrarsi sulla riforma dell'Autonomia che darebbe frutti anche maggiori al Paese. 


Il semestre europeo di Orban parte tra gli attacchi liberal
caccia al conservatore

Il semestre europeo di Orban parte tra gli attacchi liberal

Dal 1° luglio l'Ungheria assumerà la presidenza semestrale del Consiglio europeo con un fitto programma che provoca l'orticaria ai liberalsocialisti e alle multinazionali pro-aborto. Salgono i suoi consensi malgrado lo sforzo Usa e Ue di mettergli i bastoni fra le ruote.


Sulla riforma Nordio è braccio di ferro tra governo e toghe
magistratura

Sulla riforma Nordio è braccio di ferro tra governo e toghe

Approvato il ddl del Guardasigilli: «una svolta epocale» per il premier Meloni. L’Associazione nazionale dei magistrati si prepara a dare battaglia, spalleggiata dalle opposizioni di sinistra.


Basta intercettare persone non indagate! Ce lo chiede la Cedu
DIRITTO ALLA PRIVACY

Basta intercettare persone non indagate! Ce lo chiede la Cedu

Persone estranee ai fatti, solo perché telefonavano a indagati, sono state intercettate ed esposte ai media. La Cedu, su ricorso di Contrada, ritiene che sia una violazione dei diritti.


Autonomia e premierato restano riforme nel libro dei sogni
verso il voto

Autonomia e premierato restano riforme nel libro dei sogni

Si torna a parlare di riforma del premierato ed è subito polemica. A parole il centrodestra vuole fare le riforme, ma nella pratica non ha la compattezza per portarle avanti e per parare i colpi delle opposizioni. Neppure in questa legislatura le riforme si faranno. 


Marcia indietro sul "redditometro", ma resta la figuraccia del governo
FISCO

Marcia indietro sul "redditometro", ma resta la figuraccia del governo

Giorgia Meloni, dopo aver annunciato l'introduzione del "redditometro", strumento di vero spionaggio fiscale voluto dal viceministro dell'Economia Maurizio Leo, ha fatto marcia indietro.


La retorica sul Pnrr che offende l’intelligenza degli italiani
QUI LO DICO E QUI LO NEGO

La retorica sul Pnrr che offende l’intelligenza degli italiani

Giuseppe Conte raccontava che il Pnrr era tutto merito suo. Il Pd e gli alleati di sinistra dicevano che se fosse caduto il governo Draghi non sarebbero più arrivati soldi. E invece arrivano regolarmente. 


Trionfalismo inopportuno per il ritorno di Chico Forti
retorica

Trionfalismo inopportuno per il ritorno di Chico Forti

Condannato negli Usa, il 65enne trentino torna in patria in pompa magna, accolto dal premier. Maggiore sobrietà non avrebbe guastato, anzi, avrebbe evitato di creare un precedente.