• EMERGENZA CORONAVIRUS

    Non fanno sapere bene: dilettanti allo sbaraglio di governo

    Dilettanti allo sbaraglio, non c’è altra definizione possibile per i troppi (ir)responsabili di governo alle prese con l’emergenza Coronavirus.

    • GOVERNO

    Conte, bersaglio del fuoco amico

    Mentre da una parte si diffondono appelli alla coesione nazionale, dall'altra nella maggioranza di governo si è alla resa dei conti. Il premier Conte deve fronteggiare una crescente insofferenza all'interno della maggioranza mentre il PD dà l'idea di lavorare a un nuovo governo a sua guida, magari con Franceschini. 

    • CORONAVIRUS

    Chiuso, aperto o x? A nudo l'irrazionalità del governo

    Moltissimi provvedimenti assunti dal governo sono apparsi fuori luogo e inspiegabili su un piano puramente razionale. Il carattere astruso e contraddittorio di alcune misure adottate in questi ultimi giorni mostra come l'emergenza Coronavirus ha già messo a nudo un quadro pittoresco e incoerente, che legittima atteggiamenti di insofferenza nell’opinione pubblica.

    • IL VIRUS INFETTA LA POLITICA

    Recessione dietro l'angolo e prove tecniche di governissimo

    L’allarme Coronavirus turba il sonno degli italiani per gli effetti che sta avendo e potrà avere sulla loro salute. E sull'economia del Paese. L’onda recessiva potrebbe travolgere l’apparato produttivo nazionale, che dipende in larga parte dal nord, area maggiormente colpita, almeno per ora, dai contagi. E si fa largo l'ipotesi di un governissimo

    • POLITICA E VIRUS

    Quarantena? Ci vorrebbe per Conte

    La polemica durissima che ha opposto il presidente del Consiglio ai governatori delle Regioni ha avuto ovvie ripercussioni sulla fiducia dei cittadini per le istituzioni. Oltretutto sono risultate a vanvera le accuse del premier Conte ai medici di Codogno, che paghiamo anche con ripercussioni internazionali.

    • LA BUFALA SU QUAGLIARELLO

    «Io "responsabile"? Folle. Però alcune telefonate...»

    Quagliarello nella pattuglia di senatori "responsabili" per un Conte ter? Lui nega: «Una bufala, il giornalista si è scusato, ero a cena con amici». E alla Nuova BQ dice: «Giornata assurda passata al telefono a smentire. Ma alcune telefonate di "poteri forti" interessati sono arrivate».
    -ARIA DI POLTRONIFICIO di R. Razzante 

    • PIZZAROTTI E LA SVEZIA

    Onorevoli strafalcioni dall'ignoranza bipartisan

    Lo strafalcione del sindaco di Parma Federico Pizzarotti su Federico di "Svezia" riaccende la polemica sull'ignoranza dei politici. Caratteristica in cui si vede una perfetta trasversalità. Anche se i Cinque Stelle svettano... 

    • LO SCENARIO

    C'è aria di "responsabili". E di poltronismo

    Il Paese può permettersi uno stallo così prolungato? Il Quirinale, anziché preoccuparsi di preservare gli attuali precari equilibri politici, forse farebbe meglio a stimolare la presa d’atto dell’impossibilità di allungare la sterile agonia di una legislatura nata senza né capo né coda e salvaguardare in primo luogo il principio di rappresentatività. 

    • IMMIGRAZIONE

    «Porte aperte per tutti», il governo ci lavora

    Sulla cancellazione dei Decreti Sicurezza, il governo è diviso, con i 5Stelle che non possono rinnegare ciò che hanno sostenuto un anno fa. Ma intanto il ministro dell'Interno Lamorgese ha messo sul tavolo una bozza di provvedimento che aiuta le Ong raccogli-clandestini e amplia la concessione di permessi umanitari.

    • LO SCENARIO

    È crisi, inutile nasconderlo. Tre ipotesi e un incubo

    Inutile nascondere una crisi che è ormai partita. Ora si aprono tre strade: Conte caccia Renzi, ma non troverà una pattuglia sufficiente di responsabili, un governissimo avrebbe vita breve e infine un governo Centrodestra-Italia Viva. In alternativa si profila lo scenario da incubo di non poter tornare al voto a breve. Ecco perché. 

    • IL VOTO DEL SENATO

    Caso Gregoretti, Salvini dovrà andare a processo

    Palazzo Madama ha detto “sì” alla richiesta di autorizzazione a procedere per sequestro di persona nei confronti dell’ex ministro dell’Interno. Rissa in aula tra alcuni senatori leghisti e pentastellati. Il fascicolo tornerà alla Procura di Catania, che aveva chiesto l’archiviazione. Salvini si dice «tranquillo», ma non sarà facile parare tutti i colpi dei suoi avversari politici.

    • DI LOTTA E DI GOVERNO

    Grottesco grillino: mandano un "vaffa" a loro stessi

    Cinque Stelle in profonda crisi d’identità, divisi tra un approccio di lotta e un approccio di governo. Sabato prossimo scenderanno in piazza per ritorvare lo spirito del vaffa, ma manifestando contro il governo di cui sono principali azionisti. Come faceva Rifondazione ai tempi del Prodi II.