• DALL’ITALIA ALL’IRLANDA

    Un’altra Pasqua di restrizioni per le Messe in Europa

    Sarà un’altra Settimana Santa con limiti al culto. In Vaticano Veglia Pasquale alle 19.30, in Germania le proteste dei vescovi spingono la Merkel al dietrofront, in Irlanda si minaccia l’arresto dei sacerdoti ‘disubbidienti’, in Belgio resta il limite di 15 persone per le celebrazioni diverse dai funerali. E la Comece denuncia l’uso del Covid come scusa per limitare la libertà religiosa.

    English Español
    • ISLAM

    Lale Gül, minacciata perché vuole vivere senza velo

    Lale Gül, giovane scrittrice turca emigrata in Olanda, nel libro autobiografico Io vivrò esprime tutto il disagio di una comunità segregata dalle sue stesse regole coraniche. Scuole separate, nessuna integrazione, la donna è discriminata come in un regime islamico. Per la sua pubblicazione, la famiglia e la comunità la minacciano di morte.

    • L'INTERVISTA/JEAN PIERRE OBIN

    L'islamismo alla conquista dei musulmani di Francia

    Dopo la decapitazione di Samuel Paty, per aver fatto vedere le vignette di Maometto in classe, la Francia si interroga su come risolvere il problema dell'islamismo. Origini e obiettivi di un'ideologia fanatica, alleata con la sinistra massimalista: ce li spiega Jean Pierre Obin, ex ispettore generale della pubblica istruzione, autore di un famoso (e scandaloso) rapporto del 2004 sullo stato della radicalizzazione nelle scuole.

    • CONTINENTE NERO

    Nigeria, scuole cristiane contrarie al velo islamico

    Nello Stato del Kwara, parte della federazione della Nigeria, le scuole cristiane restano chiuse. Sono minacciate dalle proteste dei musulmani, che pretendono che le loro figlie portino il velo. La magistratura ha dato ragione alla comunità islamica, ma le scuole cristiane rivendicano la loro autonomia. Come finirà?

    • ISLAM IN EUROPA

    La Svizzera dice no al burqa: una buona notizia per le donne

    Domenica gli svizzeri hanno votato a maggioranza ristretta a favore del divieto di nascondere il volto con il velo integrale. Un segnale forte contro l'islamizzazione, per chi lo ha proposto; iniziativa xenofoba e sessista per gli altri. "Oggi saranno arrabbiati radicali e estremisti che vedono la donna come loro proprietà".

    • FOLLIA AL POTERE

    L'Equality Act di Biden comincia già a discriminare

    Mentre prosegue l’iter dell’Equality Act, la Geneseo University (NY) ha già sospeso un suo alunno per aver detto che “i maschi sono maschi e le femmine sono femmine”. Il caso ha generato violenza. Un deputato ha infatti chiarito: "La confusione di genere è un rifiuto del buon disegno di Dio. Ogni volta che le leggi non riflettono le Sue norme, una nazione è in ribellione contro di Lui e ne subirà le conseguenze”.

    • SPAGNA E COVID

    No alle processioni, ma i raduni femministi si faranno

    Il delegato del Governo per Madrid ha deciso di autorizzare le manifestazioni dell'8 marzo per poi bloccarle. Le femministe scenderanno comunque in piazza sostenute da ministri e partiti. Addirittura l’epidemiologo Simon afferma che "il modo di relazionarsi cambia a seconda del motivo per cui ci si riunisce… Non è la stessa cosa essere in una processione con statue e crocifissi pesanti o in una di 500 donne”. 

    • IPOCRITAMENTE CORRETTO

    Biden (non Trump) può strumentalizzare la fede

    Biden che mostra il suo rosario, in occasione del suo incontro con il presidente messicano, non fa scandalo. Il cardinale Gregory (Washington), durissimo contro la "strumentalizzazione" della religione di Trump, con Biden tace. Nonostante sia abortista. I vescovi messicani si sono mostrati già più attenti. Già che Biden parlava della devozione alla Vergine di Guadalupe, pregano perché ne sia illuminato.

    • VERO ECUMENISMO

    Covid: protestanti vs Stato “salvano” la cattolicità

    La battaglia di centinaia di chiese riformate canadesi contro il despota che limita la libertà religiosa e di culto si fonda su assunti fortemente cattolici che la Chiesa di Pietro non ama più menzionare. Si va dai princìpi non negoziabili, al bisogno della carnalità di Cristo, alla presenza pubblica della fede, alla missione di salvezza delle anime, al pagare anche con il carcere l’appartenenza a Dio, fino al bisogno di unità per non cedere al ricatto.

    • LE PURGHE CONTINUANO

    Amazon rimuove il libro sul transessualismo di Anderson

    La multinazionale di Bezos ha deciso di censurare When Harry Became Sally: Responding to the Transgender Moment, un libro di Ryan T. Anderson, studioso passato da Princeton e con un dottorato all’Università di Notre Dame. La sua colpa è di dimostrare che la spinta al transessualismo è più politica che scientifica. Ma il pericolo per la democrazia non era Trump?

    • L'ANALISI DELL'ORDINANZA

    Messe stop e Vescovi inermi: fedeli senza difesa

    L'ordinanza di Agnone che vieta le Messe: la mancata reazione dei Vescovi e la carente motivazione del provvedimento sono connesse tra loro: se non c’è nessuna reazione a provvedimenti di questo genere, i fedeli sono nelle mani dei Sindaci (o del Presidente del Consiglio a livello nazionale, o del Presidente della Regione a livello regionale), senza alcuna difesa.

    • VERSO NUOVI ABUSI

    Messe stop, dai sindaci la nuova sfida. E la Chiesa dà l'ok

    I sindaci molisani di Agnone e Termoli lanciano una nuova offensiva al culto pubblico: messe sospese, anche solo a fronte di 23 nuovi casi positivi. Un'ordinanza che non ha alcuna ragione d'essere e che mostra diversi illeciti. Ma che la Chiesa è già pronta ad accettare supinamente: «La salute al primo posto, noi non c'entriamo», dicono parroco e vicario senza mostrare il minimo interesse. Ma così si armano le amministrazioni comunali che dilagheranno nel decidere arbitrariamente sulla libertas Ecclesiae a fronte di un rischio sanitario tutto da dimostrare.
    - COSI' I FEDELI RESTANO SENZA DIFESA di Giacomo Rocchi
    - UN'ALTRA PASQUA SACRIFICATA SULL'ALTARE DEL COVID, di Riccardo Cascioli