• ASIA CRISTIANA

    Perché i coreani si convertono e i giapponesi no

    I giapponesi tuttora accettano una piccola minoranza cristiana con estrema riluttanza. La Corea del Sud, al contrario, assiste a un fenomeno di conversione massiccia. Le ragioni di una differenza abissale fra due Paesi solo apparentemente vicini.

    • PENSIERO FRAGILE

    Né Dio, né Allah, la scimitarra di Ceronetti

    Guido Ceronetti, nel nome della laica tolleranza, su La Repubblica arriva a giustificare la sentenza della Malesia che vieta ai cristiani di pronunciare la parola Allah. Per il poeta del "pensiero fragile", si dovrebbero vietare sia Dio che Allah. Perché sono le religioni a provocare guerre e violenze.

    • ABORTO

    Via da qui quella scandalosa Ave Maria!

    Il coordinamento Io Decido (espressione della sinistra e della Cgil) non tollera che un gruppo di cattolici preghi il rosario di fronte all'ospedale di Bologna. Loro pregano per la vita dei bambini nascituri, gli altri disturbano la preghiera con "Bella Ciao" e con slogan scanditi con forza. Per la maggioranza cittadina (Pd) sono i cattolici a esercitare "pressione" sulle donne.

    • RAI

    Sketch blasfemo. Parte la denuncia

    Un'offesa alla religione mediante vilipendio di persone è un reato. Dunque è partita la denuncia di Giuristi per la Vita e Pro Vita Onlus contro Rai2 che nel programma LOL ha trasformato l'Ultima Cena in chiave omosessuale.

    • L'INTERVISTA

    Napolitano (Andrew), giudice contro i nuovi "diritti"

    Il giudice Andrew Napolitano è stato il più giovane giudice di una Corte Suprema, quella del New Jersey. Italo-americano, fervente difensore della legge naturale, si oppone alla nozione dei nuovi diritti, che per lui sono solo "privilegi" statali.

    • OMOFOBIA

    In piedi. In silenzio. Contro la legge Scalfarotto

    Il disegno di legge Scalfarotto "contro l'omofobia" sembra ben avviato nel suo iter finale verso l'approvazione. Entro il 2014 la legge dovrebbe essere definitiva. Il passo successivo saranno le unioni civili, entro fine legislatura. Contro questa accelerazione, le Sentinelle in Piedi si fermeranno a vegliare in 15 piazze d'Italia nelle prossime due settimane. Per difendere famiglia e libertà di espressione contro una legge più che ambigua.

    • L'INTERVISTA

    Rodney Stark: "Il futuro dei cristiani è in Cina"

    Rodney Stark, il più grande sociologo delle religioni vivente, spiega come il futuro del cristianesimo sia in Cina. Nonostante le persecuzioni, la popolazione cristiana è di 70 milioni di persone. La Cina potrebbe diventare la nazione con più cristiani al mondo.

    • CONTINENTE NERO

    Africa, cristianesimo forgiato nel sangue

    La liberazione dei missionari Gianantonio Allegri e Gianpaolo Marta, Camerun, è una buona notizia. Ma è quasi l'unica. Perché i cristiani sono perseguitati in tutta l'Africa. Il motivo? Perché, nonostante tutto, il cristianesimo si diffonde.

    • USA

    A Nazareth (Pennsylvania) non si può citare il Vangelo

    C'è una cittadina chiamata Nazareth. E come nei primissimi tempi del Vangelo viene vietato il Vangelo, nel nome del politically correct. Anche se è una citazione su un cartoncino per San Valentino da distribuire in una scuola elementare.

    • ISLAM

    Maldive, il paradiso «schizofrenico»

    In una delle mete preferite del turismo occidentale, da un mese è in vigore la più rigida legge islamica che prevede la pena di morte anche per bambini di dieci anni. Vale solo per i cittadini locali, nei villaggi turistici tutto resta permesso.

    • BRACCIO DI FERRO

    L'Onu assolve la Santa Sede, i media la condannano

    Il Comitato contro la Tortura dell'Onu investiga sui casi di pedofilia nella Chiesa (ma è tortura la pedofilia?), chiede chiarimenti, li ottiene e assolve la Santa Sede. Continua a investigare solo per prassi. I media, evidentemente, non l'hanno capito

    • INTERVISTA

    Pellegrinaggio del Papa, l'attesa dei musulmani

    Intervista ad Azam Abed Alkhatib Altamimi, responsabile amministrativo della spianata delle moschee a Gerusalemme. "L’aspettativa è grande. E personalmente spero che questa visita rappresenti l’inizio di una pace giusta e duratura".