Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
Natività di san Giovanni Battista a cura di Ermes Dovico

Esteri


Scomparirà la pena capitale. Usa permettendo
LE CIFRE

Scomparirà la pena capitale. Usa permettendo

A breve la pena di morte potrebbe essere un lontano ricordo, almeno in Occidente. Solo il 18% delle nazioni mondiali (36) la praticano ancora, mentre le altre l'hanno espunta dagli ordinamenti giudiziari o non la applicano in concreto. Di fatto l’unico Paese occidentale dove la pena di morte è in vigore sono gli Stati Uniti.


Immigrazione fuori controllo,
si deve ripensare Shengen
CASO CALAIS

Immigrazione fuori controllo, si deve ripensare Shengen

Le leggi europee sull'immigrazione, e sulla libera circolazione delle persone nei confini interni, sono state concepite negli anni 80, quando l'immigrazione massiccia dall'Africa non era neppure concepibile. Il caos alle frontiere comuni, come quello di Calais o dei valichi alpini italiani, dimostra che va ripensato Shengen.


Chicago, una parrocchia ai confini del caos
REPORTAGE

Chicago, una parrocchia ai confini del caos

La comunità della parrocchia di St. James vive in una sorta di terra di confine, dove le gang la fanno da padrone. Situazione non troppo diversa da Charleston dove un giovane nei giorni scorsi ha provocato una strage in una chiesa. Ma ciò che non si racconta è che anche in questa situazione fioriscono gesti di umanità. 


Tra velo e libertà. Le due facce  del nuovo Iran
REPORTAGE

Tra velo e libertà. Le due facce del nuovo Iran

Per cercare di capire cos’è oggi l’Iran sono utili due fotografie: quella dei bus pubblici di Teheran con la zona anteriore riservata agli uomini e quella posteriore riservata alle donne. E quella della ricostruzione di un vecchio caravanserraglio nel bazar di Shiraz, ai tempi un ampio porticato usato per la sosta delle carovane. 


Il caso Grecia
dice che l'Europa
è ancora viva
CONTRO ANALISI

Il caso Grecia dice che l'Europa è ancora viva

Come ogni dimensione della realtà così anche la crisi della Grecia può essere vista sotto molte prospettive. Per la maggior parte dei commenti quanto è avvenuto negli ultimi mesi non è che una dimostrazione della fragilità della costruzione europea. Ma anche, paradossalmente, della sua forza. Ecco perché.


Nella gara di Corano il primo premio è una schiava
ISIS LIBIA

Nella gara di Corano il primo premio è una schiava

Esteri 22_06_2015

Un concorso di recitazione di versetti coranici aperto a miliziani dell’Isis e simpatizzanti della Cirenaica che si cimenteranno in una gara in cui dovranno dimostrare di aver studiato una selezione delle 114 sure del Corano recitandole con maestria. Per i primi tre classificati il premio è rappresentato da una schiava. 


Parla Novak:
"L'America 
è ancora cristiana"
L'INTERVISTA

Parla Novak: "L'America è ancora cristiana"

Con l'amministrazione Obama, gli Stati Uniti iniziano ad essere percepiti come la patria della secolarizzazione, dei nuovi diritti e del laicismo. Il sondaggio Pew parrebbe confermarlo. Il filosofo Michael Novak, uno di maggiori autori cattolici statunitensi contemporanei non è d'accordo e risponde ai pregiudizi contro gli Usa.


Così i Fratelli Musulmani stanno conquistando l'Europa
EGITTO

Così i Fratelli Musulmani stanno conquistando l'Europa

Esteri 20_06_2015

Le condanne a morte comminate nei giorni scorsi dai giudici egiziani colpiscono anche personaggi ben radicati in Europa, come Yusuf Qaradawi e Ibrahim El Zayat. La strategia è integrarsi nelle istituzioni occidentali per promuovere la causa islamica dall'interno.


Al Bashir, ultima beffa all'inutile Corte penale
IL CASO

Al Bashir, ultima beffa all'inutile Corte penale

Esteri 17_06_2015 Anna Bono

La Corte penale internazionale ha emesso due mandati internazionali di arresto per Omar Hassan al Bashir, presidente del Sudan, per crimini contro l’umanità. Ma lui, come altri capi di Stato africani, continua imperterrito a viaggiare per il Continente, facendosi beffe della Corte, organismo ormai del tutto inutile.


Obama bocciato, niente poteri straordinari nei negoziati
COMMERCIO

Obama bocciato, niente poteri straordinari nei negoziati

La scorsa settimana si è conclusa a Washington con una cruciale sconfitta del presidente Obama: il Congresso gli ha negato i poteri straordinari che egli aveva chiesto per poter concludere le trattative, in corso da oltre dieci anni, in vista della creazione di un mercato comune trans-pacifico.


Il "Grande balzo" di Mao: un salto da 36 milioni di morti
LA RIVELAZIONE

Il "Grande balzo" di Mao: un salto da 36 milioni di morti

Trentasei milioni di morti, tra il 1958 e il 1962, dovuti alla lucida follia ideologica di Mao Zedong. E al suo “Grande balzo" in avanti che mirava a trasformare il Paese da agricolo a industriale. A fare i conti il giornalista cinese Yang Jisheng che a 75 anni ha visitato l’Occidente, ospite a Torino dell’Istituto Bruno Leoni.


La nuova guerra fredda inizia senza troppi entusiasmi
NATO-RUSSIA

La nuova guerra fredda inizia senza troppi entusiasmi

Esteri 15_06_2015

La nuova guerra fredda incomincia senza troppi entusiasmi. Obama mal tollera la politica di apertura italiana, ma intanto le aziende americane partecipano al forum di Pietroburgo. Gli Usa schierano materiali nell'Europa orientale, ma per equipaggiare non più di una brigata.