• LA DENUNCIA

    Venezuela, trapianti sospesi: un dramma per tanti bambini

    L’associazione Prepara Familia denuncia che da quando, nel 2017, il regime venezuelano ha sospeso il programma di trapianti, circa cento bambini sono morti solo nell’ospedale pediatrico di Caracas: 65 erano in attesa di un rene, 31 di midollo osseo. L’attesa riguarda anche centinaia di adulti a livello nazionale e altri problemi si registrano per mancanza di trasfusioni e chemio.

    Español
    • INTERVISTA ALLA VICEPRESIDENTE

    "Pace difficile in Colombia finché ci sarà la coca"

    “Per il presidente Duque la cosa più importante è la pace in Colombia, ma pace significa necessariamente legalità. Finché esisterà la droga, sarà difficile per noi raggiungere la pace. Le FARC non rispettano gli accordi, ci negano di conoscere le reti di esportazione. Alla comunità internazionale chiediamo appoggio nella lotta al riciclaggio dei proventi della cocaina". La Bussola intervista il vicepresidente della Colombia Marta Lucía Ramírez, di recente in Italia. 

    Español
    • FRANCIA

    Non solo Cannes, quanti attacchi islamisti alla polizia

    Il ferimento di tre agenti l’8 novembre a Cannes, dopo l’invocazione a Maometto da parte di un algerino con permesso di soggiorno italiano, è stato solo l’ultimo di una lunga serie di attentati contro la polizia francese. Che avvengono specialmente nelle zone più radicalizzate e con maggior presenza di estremisti islamici.

    • COVID IN CINA

    Zhang Zhan e i testimoni di Wuhan sono esempi per noi

    Nell’anno in cui due giornalisti dissidenti hanno avuto il premio Nobel per la Pace, come riconoscimento alla libertà di espressione, una giornalista indipendente cinese, cristiana, Zhang Zhan, rischia di morire in carcere. Aveva provato a documentare l'inizio dell'epidemia a Wuhan, come altri giornalisti cittadini, tutti arrestati o spariti.

    English Español
    • GUERRA CIVILE

    Etiopia, è stato di emergenza, il FPLT avanza

    La guerra dichiarata dal Fronte popolare di liberazione del Tigray al governo dell'Etiopia compie un anno e il presidente Abiy proclama lo stato di emergenza. I ribelli avrebbero conquistato diverse città, avvicinandosi sempre più alla capitale. Appello delle Nazioni Unite e delle Pontificie opere missionarie in Etiopia per un cessate il fuoco. Ma la guerra sta compromettendo la stabilità e il futuro del Paese. 

    • ELEZIONI IN CILE

    Kast, il candidato favorito vittima della dittatura laicista

    È pro life e pro family, difende la libertà educativa contro l’indottrinamento gender e la libertà religiosa dagli attacchi laicisti. E porta sul suo corpo i segni di un pestaggio della "gaystapo" cilena. Chi è José Antonio Kast, il candidato alle presidenziali cilene del 21 novembre che potrebbe conquistare la Moneda. 

    • ELEZIONI NEGLI USA

    Virginia repubblicana e gli altri voti contro l'estremismo

    Nelle elezioni per i nuovi governatori, negli Stati Uniti, in Virginia ha vinto il candidato repubblicano Glenn Youngkin, mentre nel New Jersey il democratico Phil Murphy. Ma non può considerarsi come un pareggio: i Democratici hanno subito una sconfitta bruciante. E la causa principale è il loro estremismo ideologico.

    • FUGA DALL'AFGHANISTAN

    Il salvataggio di Zhara, "soldato Jane" afgana. Nonostante Di Maio

    Zhara, la soldatessa afgana che aveva combattuto al fianco degli italiani, dopo la ritirata è riuscita a salvarsi, grazie all'impegno dei due giornalisti Biloslavo e Carnieletto, di un'associazione cattolica e di un deputato della Lega. Non grazie a Di Maio e ai suoi "corridoi umanitari".

    • METODI COMUNISTI

    Dietro la multa alla Polonia c’è l’Ue sovietica

    Perché la Corte dell’Ue ha multato per un milione di euro la Polonia già impegnata a modificare le norme sulla giustizia? L’establishment comunitario non sopporta i valori cristiani del Paese, il cui Parlamento ha da poco messo in agenda una proposta di iniziativa popolare contro i dogmi Lgbt. E pure Solidarność, dopo un’altra multa, accusa l’Ue di fare “quello che fece Mosca in passato”.

    • DERIVA CONTINUA

    Francia, nuovi attacchi contro vita e famiglia

    Quattro decisioni inquietanti nel giro di una settimana nella Francia di Macron. Il via libera dell’Assemblea Nazionale alla contraccezione gratuita fino a 25 anni, la riforma dell’adozione aperta alle coppie conviventi, il commercio di gameti promosso dall'Abm e il processo a Catholic Renaissance per aver pubblicato un documento firmato da cardinali e vescovi.

    • UNIONE EUROPEA

    La Polonia ha ragione, la democrazia in Europa è a rischio

    Lo scontro sulla sovranità nazionale tra la Polonia e l’Unione Europea solleva la domanda fondamentale: il processo di integrazione europea dovrebbe portare alla creazione di un’entità sovranazionale al di sopra dei singoli Stati membri, oppure questi Stati dovrebbero conservare la loro sovranità e trasferirne solo una parte a Bruxelles? Di seguito la dichiarazione fatta sul tema dall’ex presidente della Repubblica Ceca, Václav Klaus.

    English Español
    • CONTINENTE NERO

    Sudan, secondo golpe in due anni. Nessuna sorpresa

    Sudan, due anni dopo il golpe che aveva rovesciato il dittatore Bashir, un secondo golpe militare ha deposto il governo di transizione. Il tentativo di democrazia sudanese stava fallendo, fra tensioni tribali, fame e miseria, corruzione rampante e moltiplicazione dei partiti, come racconta a Fides il vescovo di El Obein, mons. Trille.