Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
Santa Brigida di Svezia a cura di Ermes Dovico

Esteri


Dopo la sentenza Trump, Repubblicani più determinati che mai
USA

Dopo la sentenza Trump, Repubblicani più determinati che mai

Trump condannato dal tribunale di Manhattan non è affatto un candidato perdente. Anzi: la base repubblicana si è compattata e molti ex donatori tornano a elargire milioni alla sua campagna.


Claudia Sheinbaum, vince il peggior Messico possibile
ELEZIONI

Claudia Sheinbaum, vince il peggior Messico possibile

Claudia Sheinbaum, la candidata della coalizione di sinistra, vince con ampia maggioranza le elezioni presidenziali del Messico. Abortista, femminista, ambientalista, è la peggior scelta per un paese cattolico.


Sudafrica, il partito di Mandela perde, ma solo per faide interne
CONTINENTE NERO

Sudafrica, il partito di Mandela perde, ma solo per faide interne

Esteri 04_06_2024 Anna Bono

Il Sudafrica ha votato e, per la prima volta in 30 anni, l'Anc (fondato da Mandela) perde la maggioranza assoluta. Ma non per una ribellione alla sua corruzione, bensì per la scissione di Zuma.


Gaza: flebili prospettive di pace. Hamas e Israele indecisi sul piano Biden
MEDIO ORIENTE

Gaza: flebili prospettive di pace. Hamas e Israele indecisi sul piano Biden

Il presidente Usa Joe Biden vuole la pace tra Israele e palestinesi e presenta un piano in tre fasi. Hamas, che pure non esclude, aspetta il parere dei suoi capi a Gaza. E Netanyahu, se accetta, rischia di perdere il governo. La guerra potrebbe durare ancora a lungo e allargarsi alla Cisgiordania.


Tre candidati abortisti e pro-gender per il cattolico Messico
ELEZIONI

Tre candidati abortisti e pro-gender per il cattolico Messico

Cosa c'è in palio nelle elezioni messicane del 2024? Molto, perché potrebbero portare alla scristianizzazione del Messico. I tre principali candidati alle presidenziali sono tutti pro-aborto e gender.


Gli utili idioti dell'Iran e di al Qaeda
RICONOSCIMENTI

Gli utili idioti dell'Iran e di al Qaeda

Negli stessi giorni, l'ayatollah Alì Khamenei e al Qaeda (comando generale) elogiano gli studenti pro-Palestina che occupano le università occidentali


La Cina incombe: 14 condanne a Hong Kong per sovversione
COMUNISMO CINESE

La Cina incombe: 14 condanne a Hong Kong per sovversione

Nel processo a 47 attivisti democratici, arrestati nel 2020, sono arrivate le prime 14 condanne per sovversione, ma anche 2 assoluzioni. La nuova legge di Pechino applicata a Hong Kong.


Sudafrica al voto. Il partito di Mandela può perdere dopo 30 anni
CONTINENTE NERO

Sudafrica al voto. Il partito di Mandela può perdere dopo 30 anni

Esteri 30_05_2024 Anna Bono

Trent'anni dopo la fine dell'apartheid, il partito Anc, quello di Mandela, per la prima volta potrebbe perdere le elezioni, a causa della corruzione e della stagnazione economica.


Ucraina, il pericoloso linguaggio di escalation di Nato e Ue
GUERRA IN EUROPA

Ucraina, il pericoloso linguaggio di escalation di Nato e Ue

Stoltenberg che dichiara in un'intervista la sua approvazione all'uso delle armi contro il territorio russo è solo imprudente o sta veicolando un messaggio di escalation?


Nethanyahu stretto tra Hamas e la sfiducia degli israeliani
medio oriente

Nethanyahu stretto tra Hamas e la sfiducia degli israeliani

Strage nel campo profughi palestinese dopo l'attacco missilistico del movimento islamico verso Tel Aviv. Per Netanyahu è "un tragico incidente", ma deve vedersela anche con la rabbia e il dolore dei familiari degli ostaggi ancora in mano ai miliziani.


Russia-Ucraina, storia di un accordo che non c'è mai stato
IL RETROSCENA

Russia-Ucraina, storia di un accordo che non c'è mai stato

Spesso si ripete la storia per cui nell'aprile 2022 ci sarebbe già stato un accordo, ma che furono Regno Unito e Stati Uniti a volere far proseguire la guerra. In realtà c'erano sul piatto importanti concessioni, una base anche per future negoziazioni, ma sono mancate garanzie decisive...


La Corte dell'Aja gela Israele: «Fermare l'offensiva a Rafah»
medio oriente

La Corte dell'Aja gela Israele: «Fermare l'offensiva a Rafah»

«Israele deve fermare l'offensiva a Rafah e aprire il valico tra l'Egitto e la Striscia per far entrare gli aiuti». Il verdetto della Corte internazionale di giustizia è stato accolto da Israele con freddezza e rabbia. «Volete chiederci di non esistere più». Hamas soddisfatto della decisione.