• SCENARI INTERNAZIONALI

    Dopo la Brexit l'Europa è in subbuglio: le nuove alleanze

    Il vecchio asse europeo Parigi-Roma-Berlino sostituito dal Trilaterale di Weimar, dai paesi di Visegrad (protagonisti delle decisioni che disegneranno il futuro bilancio europeo) e da altri "blocchi". Il nostro Paese fatica a posizionarsi, ma potrebbe giocare un ruolo da protagonista all’interno del gruppo "Amici della Coesione" o costruire una nuova "Coalizione dei mari del Sud".

    • MEDIO ORIENTE

    Scontri a Idlib, Siria e Turchia non si tengono

    Tensione altissima tra turchi e siriani nella provincia nord-occidentale di Idlib, ultima roccaforte dei ribelli jihadisti sostenuti con armi e truppe dalla Turchia. L'esercito di Assad ha lanciato un'offensiva per togliere gli ultimi territori alle milizie islamiste, ma si moltiplicano i contatti con i militari turchi. La Russia media.

    • INTERVISTA: TOMASZ PRZESŁAWSKI

    Il giudice: "La Polonia non viola lo stato di diritto"

    La Polonia è nel mirino dell'Ue soprattutto per la riforma della magistratura, che prevede un potenziamento del controllo sui giudici. Per l'Ue ciò mina l'indipendenza dei magistrati. La parola a Tomasz Przesławski, giudice supremo, che invece difende la riforma

    • CORONAVIRUS

    La morte del medico eroe smaschera il regime cinese

    La Cina diffonde l’immagine dell’efficienza con cui affronta l’epidemia. Ma la morte dello scopritore del nuovo virus, Li Wenliang, svela come agisce un regime totalitario: il medico non era stato premiato, ma punito, perché del coronavirus non si doveva parlare. E la gente inizia a protestare.

    • NEMICI IMMAGINARI

    Merkel vince la battaglia contro i "nazisti" in Turingia

    In Turingia sono tornati i nazisti? Non proprio: il presidente del Land tedesco è un liberale, ma ha avuto l’appoggio dell’AfD, il partito di destra che per la prima volta è stato accettato in una più ampia coalizione di centro-destra. Ma la presidenza di Kemmerich è durata solo un giorno. Il mondo ha tremato, per una storia che non ha alcun senso.

    • IMPEACHMENT

    Trump assolto e trionfa sulle macerie dei Democratici

    Dopo quattro mesi di inchiesta e processo, che hanno tenuto letteralmente in ostaggio i media in tutto il mondo, l’impeachment di Trump è finito con un’assoluzione. Il presidente degli Usa è stato assolto ieri pomeriggio dalla maggioranza in Senato. Finisce così il terzo procedimento di impeachment in tutta la storia degli Usa

    • CONTINENTE NERO

    Ecco perché in Africa il jihad vince

    Da due mesi c’è un crescendo di attacchi islamisti in Africa, malgrado 18 anni di interventi militari anche occidentali per sconfiggere i terroristi. Colpa di malgoverno, corruzione, tribalismo, vere zavorre per lo sviluppo dell’Africa. Gli Stati Uniti si arrendono e abbandonano il continente.

    English Español
    • L'ATTENTATO

    Londra, jihadista appena scarcerato torna a colpire

    Un uomo entra in un negozio, alle 14 a Streatham High Road, nella zona Sud di Londra, e inizia a menare fendenti contro persone a caso con un lungo coltello. Sarà ucciso dalla polizia poco dopo. Era un radicale islamico di vent'anni, uscito dal carcere da una settimana.

    • TURCHIA-LIBIA

    Jihadisti sbarcano in Libia. E Conte pensa ai migranti

    Libia: proprio mentre nel Paese mediterraneo sbarcano jihadisti siriani mandati dalla Turchia, in appoggio a Sarraj, l'unica cosa che il Pd contesta ad Ankara è il respingimento di clandestini raccolti in mare (secondo la legge). Il governo ha in mente solo i migranti ed esprime vaghe parole su tutto il resto. 

    • IL PIANO DI TRUMP

    Gerusalemme “indivisibile”, un buon punto d'inizio

    Il piano di pace proposto dal presidente americano Trump per il Medio Oriente andrebbe preso molto sul serio, superando posizioni preconcette. Un segnale interessante arriva da Egitto e Arabia Saudita, che non lo hanno subito rigettato. Ma la novità più interessante è il principio dell’indivisibilità di Gerusalemme, che riconosce una realtà di fatto. Anche se siamo ancora molto lontani dal necessario riconoscimento della “sovranità divina” su Gerusalemme, città sacra alle tre religioni monoteiste.

    • CENTRALISMO

    L'Ue sanziona Polonia e Ungheria, mossa da pregiudizi contro l'Est

    Il Parlamento europeo chiede di sanzionare la Polonia, per la sua riforma sulla giustizia. Anche l'Ungheria è stata punita, per le sue presunte violazioni dei valori comuni dell'Ue. L'atteggiamento punitivo contro due Paesi che si schierano in difesa delle loro identità nazionali e cristiane è molto rivelatore dell'ideologia europeista. 

    • L'ULTIMO VOTO

    La Brexit è compiuta. Il Regno Unito esce dall'Ue

    Il Parlamento europeo ha votato a favore del piano di uscita del Regno Unito dall’Ue proposto dal governo Johnson e già approvato dal Parlamento britannico. Ufficialmente la Brexit avverrà domani, 31 gennaio, ma è già decisa. È un precedente storico, utile per comprendere il futuro del processo di integrazione europea.

    PREGIUDIZI CONTRO POLONIA E UNGHERIA di Luca Volontè