Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
Santa Maria Maddalena a cura di Ermes Dovico

Cronaca


La morte di Gigi Rizzi rivela la vera anima italiana
ORGOGLIO ETERO

La morte di Gigi Rizzi rivela la vera anima italiana

Il sentito cordoglio per la morte di Gigi Rizzi, autore di un'unica memorabile impresa, cioè essersi portato a letto Brigitte Bardot, dimostra la nostalgia per i bei tempi, in cui maschi italiani corteggiavano (solo) le donne. 


Mafia ed energie rinnovabili
PUGLIA

Mafia ed energie rinnovabili

Cronaca 26_06_2013

C’è un bel da fare alla Regione Puglia sul tema delle energie rinnovabili. Sia rispetto alle inchieste giudiziarie, sia rispetto alle risposte da dare agli investimenti proposti: 74 miliardi di euro, dei quali sono stati concessi 4 miliardi e 500 milioni.


Una condanna giuridicamente scandalosa
INTERVISTA

Una condanna giuridicamente scandalosa

Il penalista Mauro Ronco: «A Berlusconi è stato contestato lo stile di vita più che dei fatti illeciti. E non ci sono elementi che giustifichino la condanna per concussione e prostituzione minorile. Addirittura si arriva a punire le intenzioni».


Privacy: il Garante Fratello
VERSO IL REGOLAMENTO EUROPEO

Privacy: il Garante Fratello

Il Presidente dell'Autorità Garante per la Privacy Soro evidenzia i rischi legati alla gestione dei dati personali, spesso sensibili, da parte di pubblica amministrazione, aziende private e mezzi di informazione.


Il Forteto: un incubo, tanti protettori
ORRORI NASCOSTI

Il Forteto: un incubo, tanti protettori

Cronaca 11_06_2013

Nelle scorse settimane è stato rinviato a giudizio Roberto Fiesoli, capo della comune il Forteto e detto il Profeta, insieme ad altre 22 persone della comunità. Le accuse sono violenza sui minori e maltrattamenti e il primo arresto riasale al 1979. Eppure ancora 5 bambini sono in affidamento presso il Forteto.


Così si costruisce un attacco alla Chiesa
SCANDALO AD HOC

Così si costruisce un attacco alla Chiesa

La Repubblica pur di parlar male della Chiesa scrive articoli capziosi ed imprecisi. Come quello sulla catechista di Segrate, presunta omofoba: «Ho solo detto che la Chiesa condanna coloro che vivono il rapporto amoroso come un vizio».


Giornata Mondiale per l'Ambiente
5 GIUGNO

Giornata Mondiale per l'Ambiente

Cronaca 04_06_2013

Il 5 giugno si celebra la Giornata Mondiale dell'Ambiente, voluta dall'ONU dal 1974 in ricordo della conferenza di Stoccolma sull'ambiente umano. Ma le diverse feste ecologiche di oggi spesso nascondono visioni talvolta anti-umane e in contraddizione con quella cattolica.


Il Sessantotto ha ucciso l'amore?
DIBATTITO

Il Sessantotto ha ucciso l'amore?

Cronaca 02_06_2013

«Perché l’amore fa soffrire» della sociologa israeliana Eva Illouz, è un'opera che interessa molto i cattolici, anche se l'autrice è molto lontana dal mondo cattolico. La tesi è coraggiosa: il Sessantotto non ha portato la liberazione, soprattutto alle donne.


La parola che libererà le donne
IL CASO

La parola che libererà le donne

Cronaca 02_06_2013

Il tema della libertà delle donne torna alla ribalta per i numerosi fatti di cronaca internazionale. Solo una donna che descrive se stessa in prima persona è però una donna libera di esprimere i propri sentimenti e, in poche parole, di essere libera.


La lobby pedofila 
che vuole cambiare 
l'Europa
INTERVISTA

La lobby pedofila che vuole cambiare l'Europa

Parla don Fortunato di Noto: solo in Italia negli ultimi dieci anni sono stati identificati oltre 100mila siti pedofili e pedopornografici, una tendenza in costante crescita. Stiamo assistendo a un annientamento dei minori senza precedenti: tutto comincia con l'aborto.


Una sentenza storica per gli obiettori di coscienza
SCOZIA

Una sentenza storica per gli obiettori di coscienza

Cronaca 28_05_2013

Il diritto all’obiezione di coscienza non può riferirsi, al solo momento chirurgico dell’interruzione della gravidanza, ma si estende necessariamente all’intero procedimento finalizzato all’aborto. Lo dice una sentenza storica della Corte Suprema civile scozzese.


Dietro il sequestro la nazionalizzazione
CASO ILVA

Dietro il sequestro la nazionalizzazione

Cronaca 28_05_2013

La decisione dei giudici di Taranto di sequestrare la cassa della holding della famiglia Riva per recuperare otto miliardi, in base al presupposto che i vertici dell’Ilva avrebbero solo pensato ad accumulare capitali, desta qualche sospetto.