Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
Sant’Etelberto a cura di Ermes Dovico

Ucraina


Ucraina, Israele, Balcani: si prepara la tempesta perfetta sull'Europa
GUERRA MONDIALE A PEZZI

Ucraina, Israele, Balcani: si prepara la tempesta perfetta sull'Europa

Escalation in tutti i teatri di guerra. In Ucraina arrivano i missili ATACMS, i più potenti finora forniti dalla Nato. In Israele il rischio di allargamento del conflitto al Libano è concreto. Gli Usa mandano due portaerei nel Mediterraneo. E in Kosovo il comando Nato passa ai turchi, innervosendo Belgrado.

- Una notizia (falsa) rovina la visita di Biden di Stefano Magni


Campi di battaglia e scenari politici, guerra in salita per Kiev
UCRAINA

Campi di battaglia e scenari politici, guerra in salita per Kiev

Il bilancio della controffensiva ucraina è di gravi perdite a fronte di guadagni irrisori di territorio. E intanto in Europa e negli Stati Uniti il sostegno a Kiev perde terreno, come dimostrano anche le elezioni in Slovacchia


L’agricoltura ucraina: dai kolchoz agli oligarchi del grano
il granaio d'europa

L’agricoltura ucraina: dai kolchoz agli oligarchi del grano

Oltre 32 milioni di ettari coltivabili, di cui 2,8 in mano alle dieci più grandi aziende agricole del Paese: un'oligarchia agricola accanto a quella industriale. Che non è soggetta ai vincoli UE e che provoca più di un contrasto con la vicina Polonia.


Dietro la "guerra del grano" la nuova strategia della Germania
UCRAINA

Dietro la "guerra del grano" la nuova strategia della Germania

Da alleato riluttante la Germania si è trasformata nel principale sponsor dell'Ucraina. Ma il vero scopo è il controllo dell'Unione Europea e il cambio di governo in Polonia, che tra un mese va al voto. E Kiev sta al gioco.


Zuppi a Pechino: ultima tappa della missione di pace
"Mi manda Francesco"

Zuppi a Pechino: ultima tappa della missione di pace

L'inviato del Papa è nella terra del Dragone per allentare le tensioni russo-ucraine, sotto l'occhio di Washington più che di Roma (malgrado le parole di Crosetto). Un test anche sui rapporti tra Cina e Santa Sede.


Guerra in Ucraina: al G20 silenzio sulle trattative
documento finale

Guerra in Ucraina: al G20 silenzio sulle trattative

Giri di parole al summit in India per condannare le violazioni dell’integrità territoriale degli Stati senza citare l’invasione russa. E sparisce ogni accenno alle possibili vie d'uscita.


L'attivismo papale sfiora la crisi diplomatica con Kiev
caso internazionale

L'attivismo papale sfiora la crisi diplomatica con Kiev

Durante un collegamento video con i giovani cattolici russi il Papa elogia la "grande Madre Russia". Parole considerate innocue fino al 2022 ma che oggi urtano l'Ucraina spingendo Sala Stampa e nunziatura a limitare il danno.

- UCRAINI E POLACCHI SI INDIGNANO PER PIETRO I E CATERINA II di Stefano Magni


Prigozhin (forse) è uscito di scena, la Wagner resta
RUSSIA

Prigozhin (forse) è uscito di scena, la Wagner resta

Ipotesi ancora tutte aperte sull'incidente che avrebbe decapitato la compagnia militare privata Wagner, inclusa quella di una finta morte di Yevgeny Prigozhin, protagonista due mesi fa di una specie di tentato golpe a Mosca. La Wagner comunque è troppo importante per gli interessi di Mosca in Africa, Siria e Bielorussia, e perciò è improbabile che sarà sciolta.


Guerra in Ucraina: negli USA il vento sta cambiando
info-war

Guerra in Ucraina: negli USA il vento sta cambiando

Negli Stati Uniti media e politica cambiano radicalmente l'approccio riguardo al conflitto in concomitanza con l'avvio della campagna elettorale per le presidenziali del prossimo anno.


Delusione e corruzione, in Ucraina è fuga dalla guerra
IL CONFLITTO

Delusione e corruzione, in Ucraina è fuga dalla guerra

Il recente scioglimento dei Comitati militari regionali deciso da Zelensky evidenzia il livello di corruzione alimentato dalle migliaia di uomini che cercano di sfuggire al fronte. E intanto il procuratore Gratteri lancia l'allarme sulle armi occidentali date a Kiev e già sul mercato nero, a disposizione delle mafie.


Negoziato per l'Ucraina a Gedda, come fare i conti senza l'oste
DIPLOMAZIA

Negoziato per l'Ucraina a Gedda, come fare i conti senza l'oste

A Gedda, in Arabia Saudita, si sono incontrate le delegazioni di 42 Paesi per discutere di un possibile negoziato di pace sull'Ucraina. Incontro di basso profilo e molti aspiranti mediatori che, per il loro ruolo, non prendono posizione. Turchia la più credibile. Russia non invitata.


Il Senato riconosce l'Holodomor come genocidio
IL CRIMINE DI STALIN IN UCRAINA

Il Senato riconosce l'Holodomor come genocidio

Il Senato riconosce l'Holodomor in Ucraina come genocidio. La "morte per fame", la carestia artificiale voluta da Stalin per piegare l'Ucraina e collettivizzare l'agricoltura, è un crimine negato per quasi un secolo.