Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Federico di Utrecht a cura di Ermes Dovico

Editoriali


Cristo si è fermato
a Todi
EDITORIALE

Cristo si è fermato a Todi

Saltato l'incontro del Forum delle associazioni cattoliche: è il segno del fallimento nell'organizzare la presenza politica dei cattolici a prescindere dai princìpi - vita, famiglia, educazione - che sono gli architravi di una società che voglia dirsi umana.


In carcere,
ma sempre uomini
EDITORIALE

In carcere, ma sempre uomini

Italia condannata a Strasburgo per il sovraffollamento inumano dei penitenziari: l'esito di una giustizia malata, con il 42% di detenuti in attesa di giudizio. Non bisogna dimenticare che il carcere deve rieducare una persona per reintegrarla nella società.


Il vero programma
di sviluppo
EDITORIALE

Il vero programma di sviluppo

L'approccio del Papa sui princìpi non negoziabili è cosa ben diversa dalle posizioni espresse da diversi cattolici, vedi il ministro Riccardi. E dopo Monti, anche Berlusconi sulle coppie gay cede all'opinione dominante.


BB, lezione
sull'eutanasia
EDITORIALE

BB, lezione sull'eutanasia

Editoriali 07_01_2013

Polemiche in Francia, dove l'attrice Brigitte Bardot minaccia di lasciare il paese se verranno uccisi due elefanti vecchi e malati. L'eutanasia crea scandalo se colpisce gli animali, mentre l'uomo si pretende che sia un diritto civile.


Maria nella storia
SANTA MARIA IN SABATO

Maria nella storia

«Il tempo remoto è nelle mani degli angeli/ ed è tutto compiuto./ Il tempo futuro è nelle mani dei santi/ ed è il compimento di ciò che è compiuto», ha scritto Antonella Lumini. E Maria? Maria ha sempre la sua parte. Ciò che si è compiuto poggia anche sul suo sì e per giungere a ciò che desideriamo abbiamo bisogno del suo aiuto.


Obama manda noi
nel baratro fiscale
EDITORIALE

Obama manda noi nel baratro fiscale

L'accordo in extremis raggiunto negli Usa verrà pagato dai lavoratori europei. C'è allora qualcosa di patetico nell'automatico entusiasmo per qualunque cosa faccia Obama che caratterizza i corrispondenti dagli Usa della nostra stampa e delle tv, quasi tutti di stampo progressista.


Auto in crisi,
l'Italia di più
EDITORIALE

Auto in crisi, l'Italia di più

La reazione alla crisi del mercato dell’auto - ieri i nuovi drammatici dati - è uno degli esempi più evidenti della schizofrenia della nostra società. In questi 40 anni si è fatto di tutto per scoraggiarne l'uso e ora si piange per le conseguenze volute.


Le parole contano.
Anche in politica
EDITORIALE

Le parole contano. Anche in politica

C'è chi li chiama «temi eticamente sensibili», per giustificarne l'accantonamento nei programmi elettorali, ma per la Dottrina sociale della Chiesa vita, famiglia e libertà di educazione si chiamano «princìpi non negoziabili» perché sono alla base di ogni società e condizionano tutti gli altri campi.


Televisione
e libertà
MEDIA

Televisione e libertà

Sono troppi i passi indietro fatti dai media nel rispetto per la capacità di giudizio della gente. Gli spettatori sono sacchi vuoti da riempire di emozioni. Ma almeno in circostanze straordinarie, qualche alternativa al chiacchiericcio ci sarebbe.


Donne uccise,
ecco cosa fare
L'ANALISI

Donne uccise, ecco cosa fare

Il recente ripetersi di brutti casi di cronaca viene sempre presentato come "omicidi in famiglia", ma in realtà nell'80% dei casi si tratta di crisi della famiglia, separazioni e divorzi che creano sofferenze e violenze. Se si vuole arginare il fenomeno è allora necessario rafforzare la famiglia e non distruggerla come si sta facendo.


A distanza di duemila anni
SANTA MARIA IN SABATO

A distanza di duemila anni

È più facile o più difficile di allora credere all’incarnazione e alla nascita di Gesù? Probabilmente è più facile, perché la storia della Chiesa ha dato ampia conferma a quegli eventi. L'importante è non darli per scontati, per non smettere di scorgere le meraviglie di Dio.


In centomila
ci interrogano
EDITORIALE

In centomila ci interrogano

Tanti sono i cristiani uccisi nel mondo nel 2012, in maggioranza nei paesi islamici. Ma anche in Occidente aumentano i casi di discriminazione e intolleranza, e soprattutto il pregiudizio anti-cristiano che vi domina, impedisce alla diplomazia occidentale di muoversi per rispondere a questa «emergenza mondiale».