• ITINERARI DELLA FEDE

    Brebbia e la leggenda di San Giulio

    Si dice che a un carpentiere intento nella costruzione della chiesa di San Pietro a Brebbia, cui un colpo maldestro aveva tranciato nettamente un dito, sia apparso San Giulio che, impietositosi per l’accaduto, glielo riattaccò. 

    • PAPA

    Francesco alla prova del circo massmediatico

    Una sequela di luoghi comuni: i media si sono già costruiti un papa Francesco in stile "povero" a prescindere da ciò che annuncia e insegna e da ciò che ha fatto e detto da vescovo in Argentina.  E non essendo capaci di analisi, i giornalisti si inventano contrapposizioni.

    • L'ESEMPIO DI MILANO

    Se la cultura la fa l'istituzione

    A Milano la Commissione Cultura della Zona 2 si intasca tutti i fondi per proporre i propri progetti. Lasciando a mani vuote le iniziative delle associazioni e dei privati. Una delibera «che si ispira ad un dirigismo statalista che credevamo definitivamente condannato dalla storia».

    • FEDE E LETTERATURA

    La bellezza, la croce e la gloria di Gesù Cristo

    Bello nei miracoli e bello nei supplizi, bello sulla croce e nel sepolcro. Della bellezza di Cristo, splendore di giustizia e verità, scrivono Agostino e tanti poeti e filosofi, da Iacopone da Todi a Charles Peguy, da Giovanni Reale a Karol Wojtyla. Con parole che sfidano il "mondo".

    • DOMENICA DI RESURREZIONE

    È risorto, e guida la sua Chiesa

    Ringraziandovi del grande affetto e sostegno con cui seguite La Nuova BQ, vi proponiamo una lettura originale della Resurrezione, capace di riassumere in un solo sguardo il senso stesso della rivelazione: la Pala della Trinità di Lorenzo Lotto.
    - Giovedì Santo ll - Venerdì Santo ll - Sabato Santo

    • SIMBOLOGIE

    La storia della croce secondo Guénon

    René Guénon, comparativista francese, ripercorre la simbologia della croce al di là della semplice trascendenza cristiana. Diverse tradizioni religiose rappresentavano la croce nel suo aspetto puro, astrato, lineare. Solo col catolicesimo è diventata immagine concreta della redenzione.

    • ITINERARI DELLA FEDE

    Gli eremi della Maiella, dove abita Cristo

    Il massiccio abruzzese custodisce un centinaio di antri solitari, ma anche chiese e monasteri rupestri. La loro storia è legata a san Pietro da Morrone, il Celestino V del «gran rifiuto» dantesco, la cui vita ascetica meriterebbe d'essere conosciuta...

    • SABATO SANTO

    La vita tra le pieghe del lenzuolo

    Mantegna si accoda dietro Giuseppe d'Arimatea permettendoci di entrare, solo per un attimo, dentro al sepolcro nuovo. La morte di Cristo è un sonno: Egli volge il volto verso l'antro buio per annunciare ai suoi la luce della Resurrezione. Anche per noi, tra le pieghe dei giorni, c'è la possibilità ardita di una nuova rinascita.
    - Il Giovedì Santo
    - Il Venerdì Santo

    • VIA CRUCIS

    "La passione" di Mario Luzi

    Il 2 aprile 1999 al Colosseo si teneva la Via Crucis del pontefice Giovanni Paolo II. A corredarla, un testo di Mario Luzi, poeta fiorentino: «L'offesa del mondo è stata grande. / Infinitamente più grande è stato il tuo amore».

    • FEDE IN LITUANIA

    La Collina delle croci: un simbolo di fede in Lituania

    Schiacciati prima dall'impero zarista, poi dall'Unione sovietica, la Lituania resiste e dà un esempio di fede riconosciuto in tutto il mondo: la Collina delle croci. Perché rimanga nel mondo la memoria del sacrificio di Cristo.

    - FOTOGALLERYdi Daniele Antonio Ferrari

    • SCIENZA E FEDE

    Dante come Einstein. Solo lo stupore conosce

    Einstein la chiamava «ammirazione estasiata delle leggi della natura». È la marcia in più che accomuna i veri scienziati e i grandi poeti. Ecco perché certe intuizioni di Dante si dimostrano tanto vicine alle ultime teorie sull'origine dell'universo.

    • PRIMO PIANO

    La nave di Pietro e la Croce, promessa di eternità

    La Deposizione di Cristo di Caravaggio sorprende il gruppo dei discepoli più fedeli nell’atto drammatico di seppellire il loro Maestro. La loro fede è più che mai messa alla prova. Ma se il corpo di Gesù è morto, pare solido e fermo come il timone della nave di Pietro. Sembra l'immagine della Chiesa in questo preciso momento storico. Di fronte allo sgomento di un mondo in frantumi, Papa Francesco riafferma la forza della croce come segno vincente della storia.