• SONDAGGIO

    Einstein vince É il trionfo dell'ignoranza

    La rivista Plos One ha chiesto a circa settemila studenti universitari di ben trentasette nazioni di stilare una classifica ideale di buoni e cattivi dell’intera storia umana. Al tirare delle somme, primo classificato in assoluto è risultato Albert Einstein. Ma nessuno di loro avrebbe saputo dire perché. 

    • ITINERARI DI FEDE

    Da Monza alla Brianza, in cammino con Agostino

    Il tragitto che collega i 25 santuari mariani lungo 352 chilometri di terra brianzola disegna un fiore di rosa. È il cammino di Sant’Agostino, vescovo di Ippona, che soggiornò e si convertì a Cassano Brianza. Punto di partenza e di arrivo è a Monza il Santuario di Santa Maria delle Grazie, in prossimità del fiume Lambro.

    • FOSCOLO. ASSOLUTO E ILLUSIONI/14

    L’ultimo urlo di Foscolo: il mondo salverà la bellezza?

    Se in tutte le sue opere Foscolo ha sempre testimoniato la certezza che la bellezza abbia un valore altissimo nella crescita dell’umanità, negli inni delle Grazie questo è ancor più evidente. Senza la bellezza l’uomo non può vivere.  Scritti per lo più tra il 1812 e il 1813, gli inni non vennero completati e furono pubblicati postumi.

    • ITINERARI DI FEDE

    Consolata, il dipinto della Vergine perduto e ritrovato

    Il Santuario della Consolata è una  basilica posta a ridosso della via omonima ed è uno dei luoghi di culto più antichi di Torino. Dedicato a Maria, invocata con il titolo di "Consolatrice" è considerata il più importante santuario della città e dell'arcidiocesi di Torino, oltre che un vero capolavoro del barocco piemontese.

    • DON ALBERTARIO

    Le vittime cattoliche del Regno d'Italia

    I moti di Milano del 1898 si ricordano per il nome di Bava Beccaris. Il generale massacrò trecento civili che protestavano per l'aumento del prezzo del pane. Fra gli arrestati ci fu don Davide Albertario, direttore dell'Osservatore Cattolico. Non fu la prima né l'ultima vittima cattolica del Regno unitario.

    • DIZIONARIO

    Da Gioberti a Manzoni, il Dizionario dei cattolici liberali

    Risorgimento laicista? No, fu opera anche del pluralismo cattolico-liberale. Pensatori cattolici come Rosmini e Manzoni ebbero chiarissimo il nesso tra proprietà privata, libertà economica e libertà religiosa.  Se ne discuterà domani, 13 maggio, a Milano, alla presentazione del Dizionario del liberalismo italiano

    • FOSCOLO. ASSOLUTO E ILLUSIONI/13

    L’epilogo dei Sepolcri: il desiderio dell’uomo è l’eternità

    Come la chiesa di Santa Croce ispira grandi sentimenti, così anche i luoghi nei quali si sono combattute battaglie memorabili ispirano gli ideali della patria. Foscolo celebra il popolo che è disposto a morire per la libertà. La morte non distrugge completamente l’uomo, rimangono le azioni gloriose compiute.

    • ITINERARI DI FEDE

    Santo Stefano a Bologna e le sue tre chiese

    Il complesso delle chiese di Santo Stefano si affaccia sull’omonima piazza a Bologna. Da qui lo sguardo abbraccia la facciata di tre chiese: il Crocefisso, il Sepolcro, San Vitale e Agricola. La dedicazione a Santo Stefano è probabilmente legata al ritrovamento delle sue reliquie nel 415 d. C. a Gerusalemme.

    • COMPLEANNO

    Auguri, Dante! Ma ora prendiamolo sul serio

    Celebrazioni in Senato per il 750° anniversario della nascita, con Benigni show. L'auspicio è però che impariamo a seguire Dante Alighieri nel pellegrinaggio della vita così come lui lo ha vissuto e ci indica. La Divina Commedia è stata scritta perché potessimo intraprendere il viaggio verso la felicità e la salvezza eterna. 

    • ANNIVERSARIO/IL MESSAGGIO DI FRANCESCO

    «Ecco perché noi Papi amiamo tanto Dante»

    «Dante è profeta di speranza, annunciatore della liberazione di tutta l’umanità. Egli ci invita a ritrovare il senso perduto del nostro percorso umano» verso la dignità della persona umana. Lo scrive papa Francesco in occasione del 750esimo anniversario della nascita di Dante Alighieri celebrato al Senato.

    • GENDER COMICS

    I supereroi, loro, restano sempre se stessi

    I supereroi, loro, restano sempre se stessi. Siamo noi, produttori-consumatori, a cambiare, a farli cambiare, a modificare lo scenario di riferimento in cui poi li facciamo agire. A chiedere di introdurre elementi gender e razziali, per sentirci più corretti e al passo coi tempi. I supereroi, invece, incarnano il meglio delle virtù umane.

    • MEDITAZIONE

    «Ti ho conosciuto fin dal grembo materno» Così la Bibbia rende sacra la vita dal concepimento

    Dai Salmi a Giobbe, da Geremia ai Vangeli fino a San Paolo: pur in mancanza di conoscenze scientifiche sulla vita intrauterina, la tradizione ebraica e cristiana non ha mai considerato l'embrione un semplice grumo di cellule né c'è mai stato spazio per la liceità dell'aborto. Nell’ottica e nel linguaggio della Bibbia agli occhi di Dio ogni embrione umano, fin dal primo istante ha un nome, è conosciuto e amato da Dio come un “tu”.