• STRASBURGO

    Ecco il voto degli italiani sulla Relazione Lunacek

    Come richiesto da alcuni lettori, pubblichiamo l'elenco completo che illustra il voto degli eurodeputati italiani sulla Relazione Lunacek, volta a colpire tutti gli stati che non si adeguano alla cultura omosessualista. Una memoria utile in vista delle elezioni europee.

    • STRASBURGO

    Diritti gay, gli eurodeputati tradiscono il popolo

    A grande maggioranza è stata approvata ieri dall'Europarlamento la Relazione Lunacek, una forma di pressione sui singoli stati per promuovere misure a favore dei gay, inclusi matrimonio e adozione.

    • ZELIKA MARKIC

    "Nel nome della famiglia", Croazia dopo il referendum

    Intervista a Željka Markić, la leader dell'iniziativa che promosse il referendum sulla definizione, in Costituzione, della famiglia quale unione di un uomo e una donna. Le ragioni di un successo straordinario.

    • FAMIGLIA

    Famiglia, la piazza piega il governo di Parigi

    Dopo le manifestazioni di domenica il governo francese rinuncia a presentare la nuova legge sulla famiglia nel 2014. In Italia invece non scende in piazza nessuno. - Spagna, chi tocca la legge muore, di G. Ariza

    • FAMIGLIA E VITA

    Francia, il popolo fronteggia il governo

    Grandi manifestazioni ieri a Parigi e Lione a difesa della famiglia, ma la Manif pour Tous si è estesa in tutta Europa, con manifestazioni da Madrid a Varsavia alla vigilia del voto nel Parlamento Europeo sulla Relazione Lunacek.

    • EGALITÉ

    In Francia parte il piano di livellamento dei sessi

    Aborto senza giusta causa, non si parli più di "buon padre di famiglia", gli alimenti al genitore divorziato saranno pagati dai contribuenti, i permessi di maternità estesi anche ai padri, ogni azienda media o grande dovrà avere metà dipendenti donne. E l'educazione sarà tutta impostata sull'annullamento della distinzione dei sessi, maschile, femminile o "altro". In Francia parte il piano di livellamento dei sessi. Prepariamoci.

    • EUROPA

    La Manif pour Tous diventa europea

    Ieri manifestazioni contro l'imposizione dell'ideologia gender in molte capitali europee. Grandi folle in Francia, da dove la Manif è partita, malgrado le provocazioni del governo negli ultimi giorni. In piazza a Lione anche l'arcivescovo Barbarin e il capo della Grande Moschea. 

    • MANIF POUR TOUS

    Il Governo vuole la dissoluzione della Francia

    Pubblichiamo l'intervento che Luca Volontè, presidente della Fondazione Novae Terrae, pronuncia oggi a Lione dal palco della Manif pour Tous, che si svolge contemporaneamente in diverse città europee, inclusa Roma.

    • FAMIGLIA

    Il divorzio breve va di corsa

    E' iniziata la discussione in Commissione al Senato su quattro proposte di legge sul divorzio breve (3 del PD e una di FI). Proposte molto simili, per cui l'iter si prefigura molto veloce. Un altro colpo mortale alla famiglia.

    • BRUXELLES

    UE, sui diritti gay imposto il voto senza dibattito

    Il voto sulla Relazione Lunacek è confermato per il 4 febbraio ma senza alcun dibattito. Una decisione scandalosa vista l'opposizione senza precedenti che questa relazione sta raccogliendo. 

    • ROMA

    Marino include i gay, esclude la famiglia

    Il sindaco di Roma impone una campagna contro il bullismo omofobico nella scuola, che è piuttosto una promozione dell'omosessualismo. Ma chiude la porta in faccia alle associazioni dei genitori, che da otto mesi chiedono un incontro con lui, per non essere scavalcati nel ruolo educativo.

    • DIRITTI UMANI

    Diritti gay, la Ue prova a imporceli

    Il 4 febbraio l'Europarlamento esaminerà la Relazione Lunacek, una "tabella di marcia" per imporre a tutti gli Stati membri l'agenda Lgbt: riconoscimento dei matrimoni gay con possibilità di adozioni e ricorso alla alla maternità surrogata. Se fosse approvata non sarebbe più possibile criticare liberamente il riconoscimento del matrimonio tra persone dello stesso sesso. Una petizione da firmare subito e una manifestazione europea il 2 febbraio per dire "No".