• L'ATTENTATO

    Libano in fiamme, travolto dalla vicina Siria

    Una potente bomba devasta il centro di Beirut e uccide l'ex ministro Mohamed Chatah. Il mandante pare scontato:Hezbollah. Si tratta di una vendetta locale, ma non solo: l'attentato è parte di un conflitto generale fra musulmani sciiti e sunniti.

    • POVERTA'

    Germania 2013, mai stata così divisa

    Cresce la povertà anche nella "locomotiva d'Europa", arrivando a lambire più del 15% della popolazione. Ma non in tutte le regioni: l'Est e il Sud si arricchiscono, è l'Ovest industriale che sta registrando la maggior decadenza.

    • ECUMENISMO DEL SANGUE

    Iraq, Centrafrica e Nigeria, ecco le stragi di Natale

    Due bombe a Baghdad nei pressi di una chiesa cattolica.Le notizie più drammatiche arrivano dalla Repubblica Centrafricana: più di mille morti in appena due giorni, tutti cristiani. 140mila sfollati nelle chiese.

    • ISLAM

    Un Natale nel terrore per i cristiani egiziani

    Si preannuncia un Natale di terrore per i cristiani d'Egitto, bersaglio dei fondamentalisti islamici. A rovinare le feste penserà lo stesso tribunale del Cairo, che ha fissato un'udienza dell'ex presidente Morsi proprio il giorno dopo il Natale copto.

    • ASIA

    Il Giappone si riarma contro la Cina

    La Cina ha lanciato la sfida dell'espansionismo navale nell'Oceano Pacifico e il Giappone l'ha raccolta, avviando anche il proprio programma di riarmo. Il ruolo defilato degli Usa lascia un vuoto che le potenze locali cercano di colmare.

    • UE

    La solita aria fritta della Difesa Europea

    Un continente in crisi e senza bussola anche nel settore fondamentale della Difesa. Nonostante le minacce gravi e le necessità di competere, il vertice sulla difesa comune europea ha prodotto ancora un nulla di fatto.

    • DIRITTO ALLA VITA

    Aborto in Spagna, la falsa retromarcia

    Il governo spagnolo ha approvato un disegno di legge che è stato descritto dalla stampa italiana come un dietrofront sull'aborto dopo la liberalizzazione di Zapatero. In realtà nella sostanza cambia ben poco.

    • AFRICA

    Sud Sudan, salvo dall'islam, non dal tribalismo

    Il Sud del Sudan, cristiano, ha subito uno dei peggiori genocidi di fine '900 ad opera del governo islamico di Khartoum. Nel 2011, dichiarata l'indipendenza, pareva che l'incubo fosse finito. Ma la guerra è scoppiata di nuovo.

    • JIHAD

    Siria, dentro il regno del terrore

    Torture, frustate, condanne a morte sono all'ordine del giorno nella Siria occupata dai ribelli jihadisti. Una fonte non sospetta, Amnesty International, pubblica il rapporto sui loro crimini contro l'umanità.

    • CONTINENTE NERO

    Le cause del sottosviluppo africano

    Dice il famoso proverbio cinese: “Ad un affamato non dare un pesce, ma insegnagli a pescare”. Ma è questo il difficile in Africa, dove prevale una cultura tradizionale che vieta ogni forma di cambiamento ed ogni sguardo al futuro.

    • AVVENTO

    Cristiani martiri e testimoni di fede

    Nel mondo non libero, i cristiani subiscono persecuzioni sempre più feroci e diffuse. Eppure in Indonesia, India, Tailandia e Nepal celebrano l'Avvento e si preparano a festeggiare il Natale, pur subendo intimidazioni.

    • ISLAM

    Dalla Russia al Bangladesh, la persecuzione dilaga

    Nel Tatarstan (Russia) musulmani e cristiani convivevano bene, ora gli estremisti islamici bruciano le chiese ortodosse. In Bangladesh i cristiani erano tollerati, ora non possono costruire chiese e se fanno proseliti rischiano la vita.