• ASSURDO NON RIAPRIRE

    Al via la Fase 2, con il sacrificio della scuola

    Con la riapertura delle attività lavorative, il peso sulle famiglie aumenta, e rischia di diventare insostenibile. Riaprono le fabbriche e gli uffici, ma i nidi d’infanzia, le scuole materne, le scuole di ogni ordine e grado restano irrimediabilmente chiuse e lo resteranno fino a settembre. Chi continuerà ad aiutare i ragazzi nella didattica a distanza?

    • IL LIBRO

    Fra i mali del Covid-19: i giovani “senza limiti”

    Gesti vandalici, atti di teppismo verso i coetanei. Prima del Covid 19 erano queste le bravate dei minorenni. Ma la reclusione, con l’uso massiccio di internet e social, ha incrementato il cyberbullismo, che prende di mira insegnanti e compagni. Finita l’emergenza gli adulti avranno più il coraggio di porre dei “limiti”? Il libro "Adolescenti senza limiti. Genitori e scuola nell’era digitale" ci aiuta a capire la strada da percorrere.

    • I VIDEO DEL REGISTA

    “Catequizmo”: per alleviare la quarantena dei piccoli

    Juan Manuel Cotelo, regista spagnolo, noto per docufilm come L’ultima cima e Terra di Maria, ha realizzato un catechismo a puntate, pensando ai bambini che hanno dovuto sospendere il catechismo vedendo slittare la Prima Comunione o la Cresima. Reperibili su YouTube di Infinito +1, sono tradotte in italiano da Francesco Travisi, responsabile di Infinito +1 Italia, che spiega il successo anche fra gli adulti.

    • HOME SCHOOLING

    Harvard calunnia l'educazione dei genitori

    La rivista ufficiale dell'Università di Harvard, negli Usa, ha lanciato un attacco a testa bassa contro l'home schooling, l'educazione casalinga, molto più diffusa negli Stati Uniti che in Italia. Nell'articolo, che anticipa uno studio più ampio, si ritrovano una serie di stereotipi contro la famiglia ormai smontati da studi più recenti e attendibili

    • SCUOLA AL COLLASSO

    Paritarie, il bluff del Pd: sì alle detrazioni, ma non ora

    Per non morire a settembre le paritarie chiedono disperatamente aiuti e detrazioni fiscali alle famiglie. Abbiamo analizzato le proposte in Parlamento: pacchetti concreti solo per Fratelli d'Italia e Forza Italia. Ma Governo, Italia Viva e Pd bluffano. «Le detrazioni? Sì, ma per l'anno scolastico 2021». Appunto, quando il 30% delle scuole avrà già chiuso.

    • INTERVISTA/DI NOTO

    «La quarantena non frena la pedopornografia, anzi...»

    Solo nelle prime due settimane di marzo 47 denunce e 20mila tra foto e video pedopornografici intercettati: «C'è un aumento impressionante di adescatori di minori in rete, nell'ultimo mese abbiamo fatto segnalazioni per duecento chat distribuite su tutte le piattaforme social. I genitori imparino a vigilare». Parla don Fortunato Di Noto, che della lotta alla pedopornografia ha fatto la sua missione.

    • VIRUS E SCUOLA/2

    Maturità al ribasso: scelta comoda, ma non la più giusta

    Il Decreto scuola ai raggi X. Maturità: l'unica prova con 60 punti sarà un'ingiustizia per i bravi e un'omologazione dei voti. Era meglio rinviare a fine agosto. Così il campionato di calcio è più importante della scuola che deve finire a giugno. Idem per l'assenza dell'esame di III media e per il "tutti promossi" comunicato ora. E sull'adozione dei libri c'è stata mancanza di libertà. 

    • CEI IN CAMPO

    “A settembre metà delle scuole paritarie non riaprirà”, Governo sordo

    Detraibilità totale per il 2020, esenzioni fiscali, contributi e erogazioni: il pacchetto presentato al Governo dalle scuole paritarie in ginocchio per il Covid e sostenuto dai vescovi: «Senza interventi strutturali la metà non riaprià a settembre e il costo ricadrà tutto sullo Stato». Ma il Governo è freddo: dalla Azzolina risposte vaghe e dalla Bonetti (Famiglia) fumo. E la Cei chiede aiuto a «tutte le forze politiche». 
    - OMS A SERVIZIO DEL GOVERNO CINESE, di Marco Respinti
    - DIFESA DEI DEBOLI, UN PUNTO PER IL GOVERNO TRUMP, di Ermes Dovico
    - SACRA SINDONE: OSTENSIONE INATTESA, di Emanuela Marinelli
    - DOSSIER CORONAVIRUS

    • scuole dimenticate da conte

    Paritarie al collasso. Più che il virus poté il governo

    La totale dimenticanza nei decreti del governo delle scuole pubbliche paritarie. La chiusura prolungata renderà difficilmente sostenibili le rette. Ottenere il costo standard di sostenibilità è l’unica strada percorribile per evitare a settembre il fallimento inevitabile di molte scuole che riverseranno sulle statali gli alunni con costi enormi. 
    - INPS IN TILT, MA NON E' UN PESCE D'APRILE di Ruben Razzante
    - L'ERRORE OMS SULLE MASCHERINE di Marinellys Tremamunno 
    - PRIVACY, LIBERTA' E "COMPLOTTI": IL LIBRO di Luca Marcolivio
    - I FALSI FARMACI CINESI di Anna Bono
     

    • LA MORTE DELLO PSICOLOGO

    A Dio Gobbi, coraggioso testimone dei nostri giorni

    La morte a 83 di Gilberto Gobbi, psicologo e sessuologo cattolico. Un testimone dei nostri tempi che ha affrontato i temi caldi del dibattito culturale: la convivenza, il gender, l’omosessualità, la pornografia, la masturbazione. Proprio il suo coraggio lo ha portato ad affrontare un procedimento disciplinare davanti all’Ordine degli Psicologi per affermazioni «scomode» sul gender. 

    • TRANS PENTITI/1

    Sottoposti da bimbi al "cambio di sesso" ora denunciano l'inganno

    «Rivoglio la mia voce da femmina; i medici non mi diedero altra possibilità; ai bambini bisognerebbe impedire un trattamento simile; gli ormoni hanno danneggiato la mia salute; ridatemi le mie ovaie». Li chiamano "detransitioners" per indicare la volontà di ritornare a vivere in accordo al sesso di nascita dopo essersi sottoposti a trattamenti per apparire di quello opposto. Non hanno ancora troppa voce ma cominciano a parlare davanti ai parlamenti statali, usano YouTube e denunciano le cliniche che da bambini assecondarono la loro confusione.

    • LA PARITA' MANCATA

    Chiude il Colonna, le paritarie muoiono nel silenzio di Stato

    Dopo 120 anni lo storico istituto delle Figlie del Cuore di Maria di Milano chiude i battenti per l'impossibilità di andare avanti. Ormai siamo al collasso: ogni anno chiudono 400 scuole paritarie. Si sta realizzando l’ambizione statalista: una scuola pubblica statale per tutti, costosissima e inefficiente, e una scuola pubblica paritaria dalle rette over 7.000 euro annui; una scuola unica e di regime per tutti e una scuola privata dei ricchi per i ricchi. Ecco servita l’ingiustizia: il ricco sceglie e il povero si accontenta. Ecco perché bisogna subito attivare la commissione di studio per il costo standard.