• CUBA-VATICANO

    Esuli cubani fuori da San Pietro. Ma non è "censura"

    Una manifestazione di cubani anti-castristi doveva tenersi in piazza San Pietro durante l'Angelus del Papa il 24 ottobre. La polizia italiana ha impedito loro l'accesso, avvertita, forse, dalla stessa ambasciata di Cuba. Negli Usa l'episodio ha fatto scandalo (più che in Italia). Ma non è censura. Una protesta durante l'Angelus non è opportuna.

    • LA COMMEMORAZIONE

    Fedeli defunti, si prega per loro perché il Purgatorio c’è

    La Chiesa ci ricorda di pregare per quei morti che devono ancora scontare la loro pena in Purgatorio. Un luogo che non è un’invenzione medievale, ma la cui verità risulta già dall’Antico Testamento (e poi dal Nuovo) e dai primi secoli cristiani, vedi il diario di santa Perpetua del 203. Se si prega e si offrono Messe per i defunti è perché li si ritiene in Purgatorio, e li si vuole aiutare a giungere al più presto alla visione beatifica.
    PRONTI ALLA MORTE, di T. Scandroglio

    • LA RIFLESSIONE

    Essere pronti alla morte (per gustare l’eternità)

    Sempre meno italiani credono nell’Aldilà, forse perché si crede sempre più nell’Aldiquà e nel godere terreno. Ma il nostro tempo quaggiù è limitato e quel che facciamo, oggi, è come uno stampo colmato con pene o meriti dal valore eterno. E i nostri cari defunti ci ricordano un insegnamento di Gesù nel Vangelo.

    • DESIDERIO REALIZZATO

    Il cardinal Simoni “incontra” santa Caterina da Bologna

    Ernest Simoni, il cardinale albanese sopravvissuto a 28 anni di lavori forzati e torture sotto il regime comunista di Hoxha, è finalmente riuscito a recarsi nella chiesa dov’è custodito il corpo, incorrotto e seduto su un trono, di santa Caterina da Bologna, protettrice degli esorcisti. Un desiderio che si realizza per il novantatreenne prelato dalla fede granitica, e lui stesso esorcista.

    • VANZAGHELLO

    Caso montato del prete no vax, miseria del giornalismo

    A Vanzaghello, provincia di Milano, un prete è additato come pericoloso agitatore no vax. Perché una decina di parrocchiani si è radunata a pregare il Rosario, per i manifestanti No Green Pass, in una chiesa che non è neppure quella parrocchiale e in assenza del parroco. Ma don Armando Bosani è per questo nel mirino di Rai e Mediaset.

    • IL DOCUMENTO

    SMOM, professi al centro: bocciata la linea tedesca

    La Bussola ha letto la bozza di Carta Costituzionale: l'impostazione auspicata dalla governance tedesca è stata completamente ribaltata per preservare il carattere religioso dell'Ordine. Un'evidente bocciatura delle modifiche al capitolo V del Codice decise a febbraio dal Sovrano Consiglio a trazione tedesca senza l'ok del cardinal Tomasi. 

    • IERI L'INCONTRO

    Comunione agli abortisti, l'assist del Papa a Biden

    La visita di Biden a Roma e il clamoroso assist del Papa che lo avrebbe definito un «buon cattolico» dicendogli di «continuare a ricevere la Comunione». Il presidente Usa ha tirato fuori l'asso dalla manica per sferrare un colpo da ko ai vescovi USA a pochi giorni dal voto sulla coerenza eucaristica. Ma Bergoglio ha già detto di non aver mai negato la Comunione ad alcuno. Nuovo appello del cardinal Burke. 

    • I RISULTATI

    Inchiesta sulla fede in Italia, una paziente comatosa

    Pubblicati i dati di una ricerca del 2017-2019 commissionata dalla Cei e basata su 3238 questionari. La frequenza settimanale alla Messa è del 22% (era il 31% nel ’95), quasi il 20% non crede nella vita dopo la morte e il 26,5% si dice cattolico “ma a modo mio”. La presa di distanza è soprattutto sulla morale, segno di una fede nel dubbio che ha fatto scuola. Ma invertire la rotta si può.

    • il caso

    Malta Trust, la battaglia legale sul fondo milionario

    Un ricco milionario che lascia un fondo a favore anche dell'Ordine di Malta per 33 milioni; una fiduciaria che alla morte del milionario decide di riorganizzare le ingenti risorse e un manager, François Dejardin, che avverte i beneficiari del rischio. Ma a rimetterci adesso è lui. L'allora Gran Maestro Festing voleva che la magistratura andasse in fondo sulla provenienza di quei soldi. 

    • LA LECTIO DI GAGLIARDI

    «La Chiesa cura e batte la paura se dà il primato a Dio»

    «Solo dando il primato a Dio e alla Croce la Chiesa potrà sconfiggere la paura e dare gloria a Dio, favorendo non solo la salute, ma anche e soprattutto la salvezza». La lectio magistralis di don Mauro Gagliardi alla Giornata della Bussola. «Salute e salvezza, la Chiesa è il luogo dell'et-et, ma il primato spetta alla salvezza eterna». Paura? «No, timor di Dio, per non offenderLo o separarsene». Perciò «la Chiesa non dovrebbe mai privare i fedeli delle medicine dell’anima». Eppure, “Quanti Pastori hanno affermato pubblicamente, durante la pandemia, che la Chiesa metteva al primo posto la salute dei cittadini!” (Sarah)«Dinanzi all’emergenza pandemica, abbiamo additato solo le cause immanenti, o ci siamo ricordati di predicare su quelle trascendenti? Abbiamo chiesto la conversione dei cuori o solo quella ecologica? La Chiesa non deve mai cedere ad una mentalità immanentista, che si rifugia esclusivamente nei rimedi umani».

    • Intervista al cardinal Scherer

    "Vita, famiglia, politica: i miei appunti per il Sinodo"

    Il no all'aborto e il sì alla vita, la testimonianza cristiana in un paese come il Brasile, dove anche i politici cattolici pensano che la fede non c'entri con la politica, i cattolici che finiscono nella rete dei pentecostali e la famiglia in disgregazione. L'arcivescovo di San Paolo Scherer illustra alla Bussola il Sinodo. 

    • IL SANTO

    Antonio Maria Claret e i “Quindici minuti con Gesù”

    Scrittore fecondo e molto devoto dell’Eucaristia, Antonio Maria Claret vedeva in Cristo un Amico, seppur divino. Nel suo dialogo “mistico” intitolato Quindici minuti con Gesù, emerge, in 11 domande, la grande confidenza del santo con il Signore e la fiducia nella Sua onnipotenza.