• FRANCIA

    Abusi, giornalista dice la verità sui numeri: rimossa

    Licenziata per aver detto la verità. È quello che è successo a Karine Dalle, fino a dieci giorni fa direttrice della comunicazione della Conferenza episcopale francese. Alla giornalista sono stati fatali alcuni tweet ed un'intervista in cui ha provato a contestualizzare i numeri del Rapporto della Commissione indipendente sugli abusi sessuali nella Chiesa cattolica. 

    • SERVA DI DIO

    Tilde, la via della Croce che conforma all’Amore

    Malata di tubercolosi fin dall’età di 15 anni, Tilde Manzotti è a lungo incapace di capire il senso di quella sofferenza. Provata nella fede, fino quasi a perderla, incontra l’Ordine Domenicano, diventa terziaria e si abbandona a Gesù crocifisso. Scoprendo che sulla via della Croce si trova la gioia e si partecipa all’opera di salvezza.

    • REDEMPTORIS CUSTOS/12

    L’intercessione onnipotente di san Giuseppe

    Nell’ultimo secolo e mezzo il magistero ha onorato più volte il ruolo di san Giuseppe nella storia della salvezza, definendo quel che è implicito nelle Sacre Scritture e insito nel sensus fidei. Non solo lo sposo di Maria è stato riconosciuto (sotto il beato Pio IX) patrono della Chiesa, ma la sua intercessione è stata anche qualificata da Pio XI come «onnipotente».

    English Español
    • SCANDALO VATICANO

    Processo Becciu, il giallo degli atti mancanti o falsi

    Tensione in Vaticano per la nuova udienza del processo sullo scandalo londinese che vede coinvolto l'ex cardinale Becciu. Scambio di accuse su documenti mancanti o manipolati tra la difesa e il promotore di giustizia. Papa Francesco tirato in ballo in una videoregistrazione

    • IL RICORDO

    Amore a Cristo e ironia, in un libro rivive il cardinale Biffi

    "Biffi per sempre. Memoria di un grande arcivescovo cardinale" è il titolo del libro curato dal giornalista Paolo Francia che fa rivivere l'ex arcivescovo di Bologna attraverso il ricordo di chi gli è stato più vicino. Ed emerge la figura di un vescovo che amava anzitutto la Verità e non aveva problemi di popolarità.

    • CULTO CRESCENTE

    Don Dolindo, a Jasna Góra si prega per la beatificazione

    Il grande mistico campano amico di Padre Pio, che lo chiamava “il santo apostolo di Napoli”, è molto conosciuto e amato anche in Polonia, dove un libro su di lui ha venduto circa mezzo milione di copie. E il 19 novembre, nel 51° anniversario della sua morte, al Santuario della Madonna di Czestochowa si celebrerà una Messa per impetrarne la beatificazione.

    • IL DECRETO

    Messa in latino, proprio a Roma la stretta più dura

    Niente sacramenti né sacramentali, niente Triduo pasquale per i fedeli; obbligo dei sacerdoti di chiedere autorizzazione scritta per poter celebrare nelle chiese dell’Urbe nel rito antico. Il decreto del cardinal De Donatis appare di una inusitata durezza e in aperta contraddizione con Benedetto XVI. 

    • TRADITIONIS CUSTODES

    Messa antica: le amnesie di Roche, che contraddice BXVI

    È trapelata la risposta che mons. Roche ha inviato al cardinale Nichols che chiedeva chiarimenti su alcuni aspetti del motu proprio di Francesco sulla Messa in latino, specie per l’amministrazione dei sacramenti. Il prefetto per il Culto Divino ritiene il rituale antico contrario all’«ecclesiologia», contraddicendo Benedetto XVI che ne sottolineava la dignità e chiariva che il Messale del 1962 non è mai stato abrogato. E Roche dimentica perfino un indulto del ’71, indicando di quale morte si vuol far morire il Vetus Ordo.

    English Español
    • VITTIMA DEL COMUNISMO

    Bossilkov, il vescovo martire ‘chiamato’ dal Crocifisso

    Passionista, Eugenio Bossilkov stimolava a meditare sulla grandezza del sacrificio di Gesù e l’essenza del cristianesimo. Devotissimo a Maria, divenne presto inviso al regime sovietico instauratosi dopo l’invasione della Bulgaria. I comunisti lo fucilarono, in odio alla fede, l’11 novembre 1952. Ma intanto lui aveva lasciato splendidi insegnamenti sul martirio e la preghiera.

    • WEIGEL

    Il Papa che verrà: più GP III che Giovanni XXIV

    Non confonderà le proprie opinioni personali con il costante insegnamento della Chiesa; accoglierà le critiche serie di coloro che condividono la responsabilità della Chiesa; e se si rivolge agli altri con durezza non dovrà sminuire né la sua né l'altrui dignità. Nel papato che verrà visto dagli occhi del biografo di Wojtyla, Weigel, si intravede in controluce una reazione al sistema Francesco. Più un Giovanni Paolo III che un Giovanni XXIV.   

    • L’INDAGINE

    Il declino dei sacerdoti gay, una buona notizia dagli Usa

    Una ricerca fondata sui dati raccolti dall’Austin Institute rileva che i sacerdoti americani che si qualificano come omosessuali sono in netto calo rispetto a vent’anni fa. Cresce inoltre la consapevolezza tra i nuovi ordinati della peccaminosità degli atti omosex. Una buona notizia sia per la dottrina cattolica sia per il legame tra omosessualità nel clero e abusi.

    • LA MEMORIA

    Quello che i martiri spagnoli insegnano ai preti di oggi

    Oggi la Spagna ricorda i martiri della sua guerra civile (1936-39), che in spregio alla loro fede cristiana furono martirizzati. Fra questi moltissimi erano sacerdoti. Il loro sacrificio ci fa riflettere sull’importanza del sacerdozio e come esso vada difeso nella sua dignità anche a costo della propria vita. Eppure oggi i paesi di antica tradizione cristiana vedono un calo costante di sacerdoti: perché oggi nell’Occidente il sacerdozio non è più considerato come una via da percorrere.