• LA RICORRENZA

    Santa Francesca Cabrini e i migranti: un'emergenza da sanare

    L’esempio di madre Cabrini ci fa riflettere sul dramma dell’immigrazione percependolo come una emergenza da sanare, non una politica sociale da incoraggiare.

    • TRADITIONIS CUSTODES

    Messa antica, altra mannaia nelle risposte ai dubia

    La Congregazione per il Culto Divino pubblica i Responsa ad dubia sull’interpretazione di Traditionis Custodes: emergono ulteriori restrizioni rispetto ai contenuti del motu proprio di papa Francesco, dai Sacramenti all’aut aut per chi non vuole concelebrare, fino all’accentramento delle decisioni (a danno dei vescovi). Insomma, si vuol seppellire la Messa in Rito antico.

    English Español
    • MAESTRO DI UN PAPA

    San Giovanni della Croce, il mistico che ispirò Wojtyla

    Il carmelitano spagnolo, celebrato oggi dalla Chiesa, ebbe una grande influenza sul cammino spirituale e la vocazione di Karol Wojtyla. Il futuro pontefice dedicò la sua tesi di dottorato al tema “La dottrina della fede in S. Giovanni della Croce”, descrivendo come questa virtù teologale sia mezzo di unione con Dio.

    • LA SANTA

    Lucia, colei che ci indica la luce di Cristo

    Martire nel 304, il culto di Lucia era già molto diffuso al tempo dell’inserimento del suo nome nel Canone romano. Poi, la cultura popolare ne ha accresciuto la fortuna. Il suo legame con la luce ci ricorda che tutti dobbiamo essere portatori di Cristo, Lux mundi, come lei lo fu fino alla fine della sua vita terrena.

    • SMOM

    Asse Roma-professi, la conferma ai funerali di Festing

    Celebrati il 3 dicembre i funerali di fra Matthew Festing, 79° Gran Maestro del Sovrano Ordine di Malta, dimessosi nel 2017. Nell’omelia il cardinal Tomasi ha fatto capire che alla Santa Sede non piace l’idea di una riforma in cui i professi assumano un ruolo di mera rappresentanza e siano subordinati ai laici. Il porporato ha anche insistito, come Festing, sul rilancio delle vocazioni.

    • "CREDIAMO PERCIÒ PARLIAMO"

    Nessuno sconto sulla verità. Parola di san Paolo

    La fede di San Paolo lo porta a perseverare nell'annuncio del Vangelo, nonostante tutte le tribolazioni che questo gli provoca. Non può essere altrimenti: il discepolo di Gesù è convinto che la sua fede costituisca la salvezza del mondo e non può fare a meno di diffondere la verità. Se crediamo in Gesù, parlare è un dovere. Ecco cosa significa il titolo della Campagna raccolta fondi per la Bussola

    • Müller A RUOTA LIBERA

    Finalmente un cardinale contro l'apartheid ecclesiale

    «Durante la pandemia i vescovi chiudono le chiese o negano i sacramenti commettendo un grave peccato contro quell’autorità che Dio ha dato loro. È la dimostrazione sconcertante di quanto la secolarizzazione e scristianizzazione del pensiero abbiano già raggiunto i pastori del gregge di Cristo». Il cardinale Müller a tutto campo su Covid, libertà e Chiesa: «Vescovi, non offritevi come cortigiani ai governanti di questo mondo, non siate loro propagandisti». Ma in Italia si limitano catechisti e si minacciano i parroci. A Berlino niente Messa senza il Green pass e a Stoccarda arrivano già le liturgie riservate ai soli vaccinati/guariti. È l'apartheid ecclesiale. 
    - UN PASS PER TUTTO ANCHE IN ARGENTINA, di José Arturo Quarracino

    • PROFONDITÀ DI UN DOGMA

    L’Immacolata, alba della nuova Creazione. E Corredentrice

    Il Catechismo riconosce che il dogma dell’Immacolata Concezione è collegato con la verità, trasmessa dai Padri, di Maria quale nuova Eva. Questo legame conduce a comprendere il ruolo della Vergine nella Redenzione, alla luce della superiorità della nuova Creazione rispetto alla prima. Come la donna della prima Creazione collabora al peccato dell’uomo, così l’Immacolata coopera in modo singolare con il nuovo Adamo, Gesù, che ripara la colpa. Qui sta la Corredenzione.
    - ANTIDOTO AL NATURALISMO ECCLESIALE, di Stefano Fontana

    • EX VESCOVO DI PARIGI

    Aupetit sacrificato sull'altare dell'ipocrisia

    Il Papa parla in aereo di monsignor Aupetit, vescovo dimissionario di Parigi. Bergoglio ha detto di aver accettato le sue dimissioni da arcivescovo di Parigi «non sull'altare della verità ma sull'altare dell'ipocrisia» perché «il chiacchiericcio» aveva tolto al presule «la fama pubblicamente». Il Natale nell'Ue, migranti e il Padrone del mondo gli altri temi toccati. 

    • IL RESTAURO

    Notre Dame non diventi una "Disneyland" sincretista

    Notre Dame, la cattedrale di Parigi danneggiata gravemente dall'incendio del 2019, deve essere restaurata. Ma come? La commissione si riunirà il 9 dicembre. Ma intanto trapela un progetto che trasformerebbe l'interno della cattedrale gotica in un "percorso" a tema multiculturale ed ecologista. Uno scempio che, svelato, potrebbe essere sventato.

    • IL BIOGRAFO SEEWALD

    Ratzinger, sentinella nella notte a difesa della Chiesa

    Il biografo di Benedetto XVI Peter Seewald presenta a Roma la monumentale biografia "Benedetto XVI. Una vita". «Ratzinger ha imparato che la crisi, nella vita della Chiesa, non rappresenta la condizione straordinaria, ma permanente perché ogni epoca conosce i propri eretici, le proprie tentazioni». 

    • CINA E CHIESA

    La sfida di Stephen Chow per la Chiesa di Hong Kong

    Hong Kong ha un nuovo vescovo: Monsignor Stephen Chow Sau-yan. La città è stata nell'occhio del ciclone negli ultimi anni e dal 2019 non aveva un suo vescovo, dopo la morte di Michael Yeung nel 2019. Dalle prime dichiarazioni è sembrato abbracciare una linea di grande prudenza, che sarà ben presto messa alla prova.