Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Federico di Utrecht a cura di Ermes Dovico

Creato


Docce fredde sulla lotta al riscaldamento globale
ECOLOGISMO

Docce fredde sulla lotta al riscaldamento globale

Bonn, l’Arabia Saudita ha mosso obiezioni contro il documento dell’Ipcc in cui si invita a raggiungere l’ambizioso obiettivo indicato dall'Ipcc per la lotta al riscaldamento globale. Nell’Ue ancora nessun accordo per la neutralità delle emissioni nel lungo termine. Infine, la bozza del prossimo G20 è freddina sul clima. Le ragioni di tanto scetticismo in questo caldo giugno del 2019.


Gli scienziati si ribellano al catastrofismo climatico
PETIZIONE

Gli scienziati si ribellano al catastrofismo climatico

Creato 25_06_2019

Di fronte alla martellante propaganda ambientalista, diverse decine di scienziati, molti dei quali geologi, geofisici, astrofisici – cioè competenti nel settore della climatologia – hanno sentito il dovere civico d'inviare ai responsabili politici una Petizione con la quale si smentisce la comune vulgata, diffusa da chi controlla i mezzi di comunicazione, secondo cui la comunità scientifica sarebbe concorde nell'attribuire all'uomo la causa del riscaldamento globale. In realtà, osservano i firmatari, la congettura dell'origine antropica del riscaldamento globale è fondata su modelli matematici che si sono rivelati incapaci di riprodurre il clima del passato e hanno fallito nel predire il clima degli ultimi vent'anni. Da qui l'appello a evitare politiche illusorie di controllo del clima, che avrebbero solo l'effetto di impedire l'approvvigionamento energetico dell'umanità.


Congo: ebola si espande, nonostante il vaccino
CONTINENTE NERO

Congo: ebola si espande, nonostante il vaccino

Creato 31_05_2019 Anna Bono

Lo scorso agosto è scoppiata un'epidemia di ebola nel Nord Kivu (Repubblica democratica del Congo). Stavolta esiste un vaccino. Ma i morti sono già 1300 e l'epidemia rischia di sconfinare in Uganda, Rwanda e Sud Sudan. Per la diffidenza della gente, per la presenza di bande armate nell'area colpita e per l'assenza di infrastrutture.


Guai seri per chi discute sul riscaldamento globale
LODI

Guai seri per chi discute sul riscaldamento globale

Il clima (politico) si scalda ancora una volta per il dibattito sul riscaldamento globale antropico. A Lodi il vicesindaco Lorenzo Maggi condivide su Facebook un articolo di Franco Battaglia sul riscaldamento globale e subito scatta un'interpellanza. Adesso Maggi è chiamato a rispondere in Consiglio per diffusione di "fake news".

FRANCO BATTAGLIA RISPONDE


Riscaldamento globale: perché vi dico che è una congettura
FRANCO BATTAGLIA RISPONDE

Riscaldamento globale: perché vi dico che è una congettura

"sono stato informato dell’interpellanza del vostro Consigliere Comunale Stefano Caserini datata 14 maggio 2019, a proposito di un mio articolo, apparso sul blog del giornalista Nicola Porro..." Il professor Franco Battaglia risponde all'interpellanza del consigliere comunale di Lodi sul riscaldamento globale.


Climofobi studiate: sono i giorni dei santi del ghiaccio
TRADIZIONI

Climofobi studiate: sono i giorni dei santi del ghiaccio

Il fenomeno delle improvvise gelate primaverili fuori programma (soprattutto in maggio) è sempre esistito. Temutissimo dai contadini era posto sotto il patrocinio di quattro Santi, detti appunto «Santi del ghiaccio», le cui feste ricorrevano in maggio: san Mamerto, san Pancrazio, san Servazio e san Bonifacio.


Ancora la stessa fede, qualcosa per cui festeggiare
LA RIFLESSIONE

Ancora la stessa fede, qualcosa per cui festeggiare

Di fronte allo spettacolo che la fede ha resistito al trascorrere inesorabile del tempo, ci deve invadere un’unica parola, che è GRATITUDINE. Perché la nostra vita è stata cambiata in meglio (malgrado noi).


Rivolta vegana in Australia, il terrorismo prossimo venturo
ECOLOGISMO

Rivolta vegana in Australia, il terrorismo prossimo venturo

In Australia è in corso una rivolta contro… la carne. I vegani hanno occupato macelli, attaccato le macellerie e interrotto il traffico nelle grandi città. Il premier australiano li definisce "criminali dal collare verde". Ma loro si sentono legittimati dall'Onu. 


Il Nobel a Greta? Ormai si crede all'apocalisse verde
ECO-CATASTROFISMO

Il Nobel a Greta? Ormai si crede all'apocalisse verde

Creato 20_03_2019 Anna Bono

Certo che daranno il Premio Nobel per la Pace a Greta Thunberg. Tutto è pronto da tempo, da quando il global warming o, per chi è diventato cauto nell’usare questa espressione sapendo di poter incorrere in smentite, i cambiamenti climatici di origine antropica sono stati dichiarati una delle maggiori cause di insicurezza e povertà


Sciopero per il clima, un altro abuso di minori
IL CASO

Sciopero per il clima, un altro abuso di minori

Oggi in un centinaio di paesi del mondo scioperano gli studenti per protesta contro i politici che non prendono provvedimenti seri per contrastare il riscaldamento globale. Una iniziativa che secondo la narrazione ufficiale nasce dall'esempio della 16enne svedese Greta Thunberg, che ieri è stata anche candidata al Premio Nobel per la Pace, ma le cose stanno diversamente. E dietro la mobilitazione degli studenti ci sono élite ecologiste e fondazioni americane che stanno usando i giovani per battaglie che valgono centinaia di miliardi di dollari.


Tranquillo, Presidente: non c'è nessuna "crisi climatica"
RISCALDAMENTO GLOBALE?

Tranquillo, Presidente: non c'è nessuna "crisi climatica"

Anche secondo il Presidente della nostra repubblica saremmo «sull’orlo di una crisi climatica». Probabilmente il capo di Stato è stato colpito dalle parole della piccola Greta (che però, una volta cresciuta, si vergognerà di quel che sta dicendo). Non esiste alcuna crisi climatica. Il clima è sempre cambiato. E non a causa dell'uomo. 


Green New Deal, l'utopia ecologista democratica
USA

Green New Deal, l'utopia ecologista democratica

Dalla conferenza sul clima di Cracovia, è ricominciato il clima di allarme sul riscaldamento globale. Il Partito Democratico eletto a novembre al Congresso, con la maggioranza alla Camera, propone soluzioni drastiche: 100% energie rinnovabili, nuove ferrovie, solo auto elettriche, trasformazione dell'agricoltura. Tutto a spese del contribuente.