• LA MARCHA IN MESSICO

    Più di un milione in 120 città contro le nozze gay

    Oltre un milione di messicani in 120 città del Paese hanno manifestato contro la proposta di legge del presidente della Repubblica di legalizzare i matrimoni gay e contro la gender education. Una manifestazione imponente che dimostra come la famiglia naturale sia un corpo sociale ancora organizzato e motivato. 

    • IL CASO

    Il Fertility Day nella rete dei censori anti life

    Un polverone all'italiana si abbatte sul ministro della Salute Lorenzin, che ha promosso il Fertility Day. Obiettivo: informare su cause e cure della sterilità e ricordare che la denatalità è un problema economico. Ma curare l'infertilità significa incrinare il mito della fecondazione artificiale. Una svolta per un governo che ci ha abituato a politiche anti nataliste. Tutti urlano al Ventennio, compreso Renzi, che dice di non essere stato info informato della campagna. Eppure l'ha firmata lui. 

     

    -IL MINISTRO CEDE: IMMAGINI RITIRATE 

    -IL PIANO: RIDARE AI GENITORI UN PRESTIGIO SOCIALE di Tommaso Scandrglio

    • IL LIBRO DI LORENZETTO

    «Così sono stato conquistato da Gandolfini»

    Per capire il movimento di popolo, che il 30 gennaio scorso è giunto da ogni angolo del Paese per riempire il Circo Massimo a Roma, bisogna conoscere Massimo Gandolfini. È partito da questo assunto il giornalista Stefano Lorenzetto per scrivere L’Italia del Family day, il saggio intervista con il neurochirurgo di Brescia. Ne parliamo con Lorenzetto.

    • DUE PESI DUE MISURE

    Più facile l'asilo politico per un gay che per un cristiano

    In Europa è più facile ottenere asilo politico se sei un gay in fuga da un paese africano, più difficile se sei un cristiano convertito dall'islam. Due casi esemplari proprio di questo mese: un camerunense omosessuale ha ottenuto asilo in Spagna. Mentre un iraniano convertito al cristianesimo rischia di essere espulso dal Regno Unito.

    • SVEZIA

    Chiesa luterana e Onu insieme contro famiglia e vita

    Un documento congiunto di Chiesa di Svezia e Fondo Onu per la Popolazione (Unfpa) teorizza la conciliazione tra fede cristiana e "nuovi diritti": contraccezione, aborto, unioni gay, educazione sessuale fin dall'infanzia. E non manca l'attacco alla Chiesa cattolica, che necessita «un forte sostegno per spingere al cambiamento».

    • NUOVE DENUNCE AI PRELATI

    In Messico e Spagna partono le purghe

    In Messico e Spagna l'escalation di querele ai vescovi che denunciano il gender è inquietante. Ora a volerli in tribunale sono il Parlamento messicano e Podemos. Nuove denunce che si aggiungono alle altre. La gerarchia centramericana appoggerà il Family Day a Città del Messico in settembre. E in Cile, contro l'aborto, a metterci la faccia in un video sono tutti i prelati del Paese andino. Tutti minacciati dal potere, il cui obiettivo è ormai chiaro: piegare al mondo gli ultimi testimoni della Verità.

    • USA

    Diritto all'incesto: madre e figlio pronti al carcere

    In New Mexico una donna ritrova il figlio abbandonato all'età di 16 anni. I due si innamorano e vengono arrestati. Ma la loro battaglia va avanti. Per sancire un abisso di disperazione spacciato per diritto. In una battaglia in cui associazioni e avvocati sono già pronti a scardinare l'ultima frontiera della perversione. 

    • VERSO L'ANNIVERSARIO

    Lutero, un Machiavelli della fede

    Lo "scontro" tra cardinali cattolici sul lascito spirituale e politico del padre della Riforma. Che desacralizzò il matrimonio privandolo del suo significato soprannaturale. In occasione dei 500 anni della sua "rivoluzione" è bene tenerlo presente. 

    • MUSULMANI

    Dopo le unioni gay diventa un diritto anche la poligamia

    Diciamo la verità: non ha tutti i torti Hamza Piccardo, ex dirigente dell’Unione delle comunità islamiche (Ucoii), quando chiede che, in base alla legge Cirinnà, pure la poligamia diventi diritto. Accettate le premesse delle legge non si può che accettare anche le conclusioni. In primo luogo le unioni civili si basano sulla libertà di due persone dello stesso sesso di rendere legittimo il loro legame anche di fronte alla legge. Perché vietarlo anche a tre o quattro persone che si vogliono unire reciprocamente?

    • RACCOLTA DI FIRME

    Avvocati contro. Rivolta per le adozioni alle coppie gay

    Una lettera aperta, che ha già ricevuto quasi 200 sottoscrizioni da parte di altrettanti avvocati, prende le distanze e critica duramente un documento in tema di adozione. Il documento è quello dall’Organismo Unitario dell’Avvocatura (Oua) che apre alle adozioni di coppie non sposate, gay e single.

    • L'APPELLO

    Gay precettati: l'Unione civile è un obbligo

    Le lobby gay temono il flop delle Unioni civili, come accade in Europa. Così attivisti e militanti si attrezzano per lanciare una leva obbligatoria, almeno moralmente: "Dovete unirvi, soprattutto gli anziani, così il vostro compagno non perderà la pensione". Un mero calcolo economico mascherato coi sentimenti. Alla faccia delle unioni libere. 

    • 70MILA DICONO NO A GENDER A SCUOLA

    Gandolfini: "Pronti a nuovo Family Day"

    Il Comitato Difendiamo i nostri figli consegna al Ministero la petizione con 70mila firme contro il gender a scuola. "Abbiamo denunciato Viva l'amore e Fa Afafine". E si prepara all'autunno caldo: "Tra adozioni ai gay, eutanasia, cannabis libera e linee guida, l'agenda imporrà un nuovo Family Day". E sul partito ribadisce: "Siamo trasversali, è questa la grande forza del nostro Comitato".