• TRENTO

    Bufera per un'insegnante lesbica mai licenziata

    "Un'insegnante lesbica licenziata da una scuola cattolica di Trento". Ed è subito bufera, mediatica e politica, contro la discriminazione. Peccato che l'insegnante in questione non sia mai stata licenziata. E che una scuola paritaria cattolica avrebbe tutto il diritto di licenziarla, anche a norma di legge, in base ai suoi valori educativi.

    • POLITICA

    Scuola e gay, la schizofrenia della ministra

    Giannini assicura alle associazioni Lgbt l'impegno a diffondere nelle scuole la teoria gender, appena un mese dopo aver assicurato il contrario ai rappresentanti delle associazioni dei genitori. Ma qual è la posizione del governo?

    • GIOVANI

    Le domande "ultime" (ma proprio ultime) di Severgnini

    Le domande dei ragazzi, lo spaesamento di genitori e adulti, le cronache crudeli di ragazzine minorenni che si vendono per avere l'ultimo modello di smarphone. C'è un'emergenza giovani? Leggete cosa dice, in proposito, Beppe Severgnini, giornalista e commentatore.

    • IL CASO

    Scuola, non è un problema di soldi ma di sistema

    Burocrazia e corporativismi sindacali fanno sì che oggi il 97,4% dei fondi destinati alla scuola vadano per "costi di personale". Non così negli altri paesi europei, che si sono mossi per rivedere in profondità sistemi scolastici datati.

    • LETTERA APERTA

    Caro Renzi, cambia idea sulla riforma della famiglia

    Dotto Renzi,
    Noi, dell’Associazione “Nonni2.0”, siamo attenti e interessati al Suo fervore riformistico, ma desideriamo anche farle presente che non tutte le riforme sono automaticamente giuste; e non tutte corrispondono alle urgenze dei tempi.

    • SENTENZA EUROPEA

    Prof di religione "eretico"? Giusto licenziarlo

    Un caso spagnolo approda alla Corte Europea, che dà ragione alla diocesi che non aveva rinnovato il contratto al professore fortemente critico della Chiesa. La Corte stabilisce un dovere di fedeltà alla Chiesa per gli insegnanti di religione.

    • STATI UNITI

    E io mi educo il figlio a casa

    Genitori che si mettono insieme e organizzano gli studi per i propri figli: è lo home schooling, una via allo studio che negli Usa sta diventando sempre più popolare, anche per sfuggire a programmi statali diseducativi. Parla Shannon Wendt.

    • NEW YORK

    L'Onu condanna la Chiesa ma poi arruola organizzazioni pedofile

    Solo pochi mesi fa la Chiesa cattolica a Ginevra veniva sottoposta a processo pubblico internazionale per i casi di pedofilia, ma nel frattempo a New York entrava tra gli organismi consultivi dell'Onu il Kinsey Institute, il cui successo sta in Rapporti che sono il frutto di esperimenti sessuali su bambini, e che sono alla base degli attuali programmi di educazione sessuale. E dagli Usa parte una campagna per cacciare il Kinsey Institute dall'Onu.

    • (DIS)EDUCAZIONE

    Sono i genitori i primi da rieducare

    I ragazzini distruggono la scuola, si filmano e si pubblicano in rete. Il preside li sospende. I genitori fanno causa alla scuola e la vincono. È vietato vietare, anche la devastazione. Non è una cosa nuova, è una moda che c'è dal '68.

    • SCUOLA

    Denunciata scuola di Reggio Emilia per distribuzione di materiale porno

    Dopo il caso sollevato da La Nuova BQ (leggi qui), scatta il procedimento contro l'Arcigay e alcuni docenti dell'Istituto Cattaneo di Castelnuovo ne' Monti, responsabili di aver distribuito ai ragazzi un opuscolo pornografico omosessuale.

    • GERMANIA

    L'istituto dove si fabbrica l'élite abusando dei minori

    Oderwaldschule, l’istituto educativo d’ispirazione laica situato nei pressi di Heppenheim (Assia), doveva essere una scuola modello per la formazione delle classi dirigenti. Ma continua ad essere colpito da scandali di abusi sui suoi allievi.

    • EDUCAZIONE

    Libro gay nelle scuole. Per "Avvenire" non è osceno

    Il presidente dei Giuristi cattolici, Francesco D'Agostino, attacca i Giuristi per la Vita, rei di aver denunciato alla magistratura i professori che, al Liceo Giulio Cesare a Roma, hanno imposto agli studenti la lettura del libro "Sei come sei".