• IL CASO

    Avvenire, il fascino discreto della lobby gay

    Nei giorni scorsi ha provocato reazioni l'articolo di Avvenire in cui si parla apertamente di "famiglie omogenitoriali". Reazioni che non hanno ricevuto risposta né vedranno correzioni di rotta. La lobby gay infatti, che controlla il quotidiano dei vescovi, sta ora marciando con il vento in poppa. Ma non si dimentichi che la sua lunga marcia è iniziata molto tempo fa.

    • IL CASO

    Avvenire e aborto, il silenzio della CEI è un tradimento

    La clamorosa difesa della legge 194 da parte del quotidiano dei vescovi italiani è stata seguita dall'incomprensibile silenzio della presidenza CEI, come se nulla fosse accaduto. E pensare che appena due giorni prima il vescovo di Reggio Emilia, proprio dalle colonne di Avvenire, invitava i vescovi a parlare di più e più chiaro sui temi etici.

    • TRADIMENTO IN CASA

    "Avvenire" si schiera a favore del liberticida Ddl Zan

    In un intervento a firma di Luciano Moia, il quotidiano dei vescovi si è messo a tifare per la nuova legge cara al mondo Lgbt, definendo l'ideologia gender educativa. Sembra impossibile, considerato l’odio anticristiano del mondo arcobaleno. Invece, mentre si cerca di mettere il bavaglio alla Chiesa affinché smetta di annunciare la Verità contenuta nel Vangelo, in casa cattolica si consuma il tradimento.

    • VENERDÌ PER IL FUTURO

    Dalle scuole ai vescovi, è stato lo sciopero della ragione

    Le manifestazioni degli studenti per il clima, svoltesi ieri in tutta Italia, sono state una sorta di teatro dell'assurdo, in cui ragazzi manipolati da adulti senza scrupoli vengono osannati come rivoluzionari. Nessuno che si faccia domande, ad esempio sul fenomeno Greta: come è possibile che la leader di una rivoluzione sia accolta in trionfo nei Palazzi abitati proprio dai "cattivi" contro cui si rivolta? Ma ieri il massimo del delirio è stato raggiunto dal quotidiano dei vescovi, Avvenire, che ha ricolorato in verde il suo sito web tutto dedicato alla "rivoluzione verde". Ma con una clamorosa gaffe, tutta da vedere....
    - DOSSIER: LE FOLLIE CLIMATICHE

     

    • IL PUNTO

    Migrazioni, quando l'ignoranza si fa Avvenire

    Il quotidiano dei vescovi detta la linea al nuovo governo sulle politiche migratorie, ma l'«esperto» di turno mette in fila una serie di inesattezze, errori e falsità da lasciare esterrefatti. Prendiamola come occasione per chiarire alcuni concetti.

    • AVVENIRE

    Le "fantasie" clericali sul governo giallo-rosso

    Il quotidiano Avvenire da alcuni giorni dedica editoriali e autorevoli interventi a fornire indicazioni al nuovo governo giallo-rosso, che sostiene con entusiasmo. Tra questi spicca l'intervento dell'economista Leonardo Becchetti che propone una sorta  di “ministero trasversale” concentrato sul tema della felicità, capace di promuovere le buone relazioni. Ma se c'è una cosa su cui possiamo essere certi è che Pd e 5 Stelle sono assolutamente d'accordo su tutto ciò che distrugge le relazioni umane fondamentali. Sono i partiti del divorzio express, dell'utero in affitto, dell'aborto, dell'eutanasia e del suicidio assistito, della legge contro l'omofobia. Sono così ciechi dalle parti della Cei?

    • CHIESA

    Il problema sono i nemici della Verità, non del Papa

    C'è un movimento rivoluzionario al vertice della Chiesa che, per consolidare il suo potere, bolla chiunque ponga un'obiezione come "nemico del Papa". Il caso del Pontificio Istituto Giovanni Paolo II è emblematico in questo senso, ma non è l'unico. Il vero conflitto però non è tra chi è pro o contro il Papa, ma tra chi desidera vivere e testimoniare la Verità e chi vuole stabilire una nuova Chiesa fatta da mani d'uomo.

    • IL CASO

    Amoris Laetitia come Vangelo: la nuova religione di Avvenire

    Ancora veleni dall'establishment ecclesiale contro i docenti dell'Istituto Giovanni Paolo II licenziati. Una pagina intera di Avvenire, firmata dal solito Luciano Moia, li accusa di attacchi al Papa (e quindi di essersi meritati l'epurazione) solo per avere interpretato l'esortazione apostolica Amoris Laetitia alla luce del Magistero precedente. E rivendica lo spirito rivoluzionario e dogmatico del documento papale che non ammette discussioni. Contro le stesse parole di papa Francesco contenute in Amoris Laetitia.
    - GRANADOS: COSÌ STANNO DISTRUGGENDO IL GIOVANNI PAOLO II
    - LE SMENTITE DEL GP2 CONFERMANO L'EPURAZIONE,
    di Riccardo Cascioli
    - METODO PAGLIA AL GP2, SI RIBELLANO ANCHE GLI STUDENTI
    - BATTAGLIA DEL GP2, ECCO LA POSTA IN GIOCO, di Stefano Fontana
    - TOGLIETE GIOVANNI PAOLO II DAL NOME DELL'ISTITUTO, di Riccardo Cascioli
    - BISHOP PAGLIA'S SUMMER COUP DEMOLISHES THE INSTITUTE FOR FAMILY

    • GENDER ANDANTE

    Se Avvenire difende l’indifendibile legge Lgbt

    In un articolo del 25 luglio, il quotidiano della Cei parla dell'ideologica legge «contro le discriminazioni», approvata due giorni dopo dal parlamento dell'Emilia Romagna a maggioranza Pd, come di un testo con qualche ombra ma tutto sommato positivo. Segno di una deriva da tempo in atto ad Avvenire, sempre più appiattito su posizioni non cattoliche.

    • SOLDI PUBBLICI

    Cattolici e Radio Radicale: lo scandalo continua

    Ancora una volta, di fronte all'intenzione del governo di cancellare il truffaldino finanziamento pubblico a Radio Radicale, c'è una mobilitazione generale. E in prima fila come sempre ci sono fette importanti del mondo cattolico. Un gioco di favori e ricatti reciproci, a danno della fede dei semplici.

    • CONGRESSO FAMIGLIE

    Su Verona anche la menzogna clericale

    Non bastava l'odio laicista, sul Congresso mondiale delle Famiglie svoltosi a Verona si è abbattuta la menzogna clericale con due narrazioni: la storia delle piazze contrapposte che danneggiano le famiglie vere e il complotto conservator-tradizionalista che unisce Usa ed Europa.

    • IL CASO

    Triptorelina, Bassetti lancia messaggi ad Avvenire

    Sul settimanale della diocesi di Perugia un articolo di Assuntina Morresi entra in conflitto con la nuova linea di Avvenire sul caso del farmaco blocca-pubertà. Ma Perugia è la diocesi del cardinale Bassetti, che è anche presidente della Cei proprietaria di Avvenire. Che sta succedendo?