Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
Santa Caterina Drexel a cura di Ermes Dovico

Battesimo

La crisi pelagiana – Il testo del video
ORA DI DOTTRINA / 101 – La trascrizione

La crisi pelagiana – Il testo del video

Secondo il pelagianesimo, il peccato originale non causerebbe nessuna ferita “ereditata” nella natura dell’uomo; il quale sarebbe capace di seguire la legge divina senza l’aiuto della grazia. Errori condannati dalla Chiesa.


Quella pazza voglia di religione degli atei
riti laici

Quella pazza voglia di religione degli atei

Il primo battesimo civile in Italia, promosso dall'UAAR che già propugnava lo "sbattezzo": combattono la Chiesa per poi sostituirla con una imitazione dei suoi stessi riti. Certo ateismo sembra così ossessionato da Dio da non poterne fare a meno.


Niente padrini e madrine a Palermo (e non solo)
decreto

Niente padrini e madrine a Palermo (e non solo)

Borgo Pio 09_02_2023

Tre vescovi italiani sospendono "ad experimentum" padrini e madrine, troppo spesso confusi con legami di amicizia e ben lontani dal ruolo che il diritto canonico prevede ma non impone.


MicroMega, cortocircuito sul Battesimo ai bimbi
mala-laicità

MicroMega, cortocircuito sul Battesimo ai bimbi

Il periodico laicista rispolvera un vecchio stereotipo per cui battezzare i minori di 18 anni (o almeno di 12) ne limiterebbe la futura libertà. Una logica che allora andrebbe applicata a tutte le scelte educative, della famiglia e dello Stato, e che si smentisce nello stesso articolo con la proposta di un "battesimo laico". In realtà, solo Dio libera.


“Festival blasfemo? Rai responsabile, è un attacco voluto”
INTERVISTA / MONS. SUETTA

“Festival blasfemo? Rai responsabile, è un attacco voluto”

L’esibizione di Achille Lauro al Festival è un modo «per supplire a una carenza totale di vena artistica». Ma il problema più serio sta in capo al direttore artistico Amadeus e alla Rai, «perché un conto è la libertà d’espressione, un altro è il vilipendio aggressivo della religione cattolica», presa sistematicamente di mira. «Tutto ciò dà l’idea di qualcosa che non solo è tollerato, permesso, ma anche voluto». La Bussola intervista il vescovo di Ventimiglia – San Remo, Antonio Suetta.


A Messa senza green pass o niente Messa
SCENARI

A Messa senza green pass o niente Messa

Presto potremmo trovarci imposto l'obbligo di Green pass per partecipare alla Messa. In questo caso non si deve accettare il ricatto, perché l’introduzione di una condizione previa, che non siano il Battesimo e la fede cattolica, per poter partecipare alla celebrazione eucaristica costituirebbe un attentato alle fondamenta della fede.


Una nota condanna la liturgia fai da te. Ma ora si applichi
LA CDF SUL BATTESIMO

Una nota condanna la liturgia fai da te. Ma ora si applichi

La Congregazione per la Dottrina della Fede, nel Responsum del 6 agosto, ha chiarito che non sono valide formule arbitrarie come «Noi ti battezziamo nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo» e che è necessario battezzare «in forma assoluta». Nella collegata Nota dottrinale, si ricorda che i Sacramenti non sono soggetti ai gusti personali ma vanno amministrati in fedeltà a Cristo che li ha istituiti. Un documento realmente cattolico, da applicare sempre.


L’autunno in chiesa, una normalità lontana
LA LETTERA DELLA CEI

L’autunno in chiesa, una normalità lontana

La Presidenza della Cei ha scritto ai vescovi dando indicazioni prive di reali ragioni sanitarie e poco rispettose dei sacramenti, riguardo a Cresima, Battesimo e Unzione degli infermi. Silenzio completo anche sulla modalità di ricevere la Comunione: perché si continua a rifiutarla sulla lingua?


Una piccola comunità cattolica festeggia 51 nuovi cristiani
Vietnam

Una piccola comunità cattolica festeggia 51 nuovi cristiani

Nell’anniversario della morte di fra Pascal Vo Van Viet, fondatore del centro missionario San Paolo, il vescovo di My Tho, monsignor Pierre Nguyen Van Kham, ha battezzato 51 nuovi cristiani


Cristo e le prove a cui nessuno può sottrarsi
IL BELLO DELLA LITURGIA

Cristo e le prove a cui nessuno può sottrarsi

Dipingendo le Prove di Cristo, Sandro Botticelli si immagina il diavolo vestito da frate francescano che tenta il Signore. Le tentazioni si svolgono in secondo piano, essendo il primo occupato da un rito di purificazione in cui il sacerdote si potrebbe identificare in Mosè e il fanciullo, di bianco vestito, in Gesù. L’uno starebbe passando all’altro la Legge e con essa il compito di redimere, col proprio sacrificio, l’umanità.