Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
Santa Caterina Drexel a cura di Ermes Dovico

Stato islamico


Una messa di riparazione a Istanbul dopo l’attentato
Islam

Una messa di riparazione a Istanbul dopo l’attentato

Verrà celebrata nella chiesa della Natività di Nostra Signora, oggetto di un attentato jihadista durante il quale un uomo è stato ucciso

 

 


Sventato un attentato jihadista alla cattedrale di Colonia
Stato Islamico

Sventato un attentato jihadista alla cattedrale di Colonia

L’allarme per possibili attentati terroristici è stato lanciato dal commissario europeo per gli affari interni Ylva Johansson il 5 dicembre


Attentato nelle Filippine durante la Messa
Islam

Attentato nelle Filippine durante la Messa

Una bomba è stata fatta esplodere mentre si celebrava la Messa domenicale. Gli autori molto probabilmente sono i combattenti di un gruppo jihadista affiliato allo Stato islamico


Nuove sfide per i cristiani iracheni
Islam

Nuove sfide per i cristiani iracheni

Vaste operazioni immobiliari favorite dalle autorità rischiano di modificare la composizione demografica della Piana di Ninive a scapito delle comunità cristiane


Uganda, lo Stato Islamico fa strage di studenti
JIHAD

Uganda, lo Stato Islamico fa strage di studenti

Strage nel dormitorio della scuola secondaria di Lhubirira, Uganda, rivendicata dai jihadisti dell'Adf, sigla terroristica affiliata allo Stato Islamico. L'Adf ha le sue basi nel vicino Congo. Nato negli anni '90, il gruppo si è affiliato all'Isis nel pieno dell'espansione delle attività jihadiste anche nell'Africa centrale. 


Cristiani in Iraq: «Con Gesù Bambino non abbiamo paura!»
INTERVISTA / suor Narjis Henti

Cristiani in Iraq: «Con Gesù Bambino non abbiamo paura!»

Il mistero del Natale illumina e rafforza la minoranza cristiana, ulteriormente ridotta dopo l’invasione dell’Isis nella terra di Abramo che è divenuta terra di persecuzione. Alla Bussola la testimonianza di suor Narjis, religiosa cattolica di rito caldeo.


Un'esecuzione jihadista, così in Mozambico hanno ucciso suor Maria
CONTINENTE NERO

Un'esecuzione jihadista, così in Mozambico hanno ucciso suor Maria

Suor Maria De Coppi, suora missionaria comboniana 84enne, da 60 anni in Mozambico, è stata assassinata durante l'attacco dello Stato Islamico alla sua missione. Tutto è stato bruciato. Si è trattato di un'esecuzione mirata, come recita la rivendicazione dell'attacco: "Era troppo attiva nella diffusione del cristianesimo".


La piana di Ninive otto anni dopo
Daesh, Stato islamico

La piana di Ninive otto anni dopo

Solo il 40 per cento dei cristiani fuggiti nella notte tra il 6 e il 7 agosto 2014 oltre i confini del Califfato è tornato e molti sono i rimpatriati che decidono di emigrare


Via dall'Afghanistan, la sconfitta nascosta
ABBIAMO PERSO

Via dall'Afghanistan, la sconfitta nascosta

L’Italia, gli Usa e la Nato hanno ammainato le bandiere a Herat, sede del contingente italiano in Afghanistan. Il bilancio per gli italiani, in vent'anni di guerra a bassa intensità, è di 54 morti e 700 feriti. Il costo dell'operazione è stato di 10 miliardi di euro. Fuor di retorica: andarcene adesso è una sconfitta. I talebani sono all'attacco ovunque.


I cristiani tornano a Mosul e nella piana di Ninive
Dopo l’Isis

I cristiani tornano a Mosul e nella piana di Ninive

200 famiglie fuggite nel 2014 per sottrarsi all’Isis stanno arrivando, accolte con gioia dai volontari musulmani del gruppo Braccia di Mosul impegnati a eliminare le tracce del Califfato

 


Attacchi jihadisti ai cristiani sventati in Egitto
Stato Islamico

Attacchi jihadisti ai cristiani sventati in Egitto

Una cellula jihadista legata all’Isis è stata sgominata al Cairo mentre secondo il ministero dell’interno stava preparando degli attentati contro i cristiani in occasione della Pasqua ortodossa


Soldati italiani feriti. Non si combatte ma i rischi restano
IRAQ

Soldati italiani feriti. Non si combatte ma i rischi restano

Cinque soldati italiani sono rimasti feriti ieri sulla strada per Kirkuk a causa di un ordigno esplosivo improvvisato. Non è chiaro se gli italiani fossero l'obiettivo o l'incidente sia casuale. Ai 1.100 soldati italiani in Iraq è vietato partecipare ad azioni di combattimento, ma questo non elimina i rischi.