Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
Sant’Agnese di Boemia a cura di Ermes Dovico

Vaccino


«Io, invalido dopo il vaccino, ma per lo Stato non esisto»
LA TESTIMONIANZA

«Io, invalido dopo il vaccino, ma per lo Stato non esisto»

La drammatica storia di Roberto Sciotta, autotrasportatore del Gargano travolto il 9 giugno scorso da un'ondata di reazioni avverse da vaccino: fibromialgia, fenomeno di Raynaud, connettivite, vasculite cutanea, Sindrome di Sjogren e sclerodermia, tutte accertate: «Ci sono giorni che ho paura di morire, non è facile starmi vicino quando sanguino dalla bocca». A giugno sarà licenziato e si apriranno le porte della disoccupazione: «Per queste patologie lo Stato non riconosce l'invalidità, mi hanno vaccinato ad un open day in cui non avrebbero dovuto farmi la puntura. Chiederò conto al governatore Emiliano». 


"Virus creato e ora mutato, quarta dose a settembre un'assurdità"
INTERVISTA

"Virus creato e ora mutato, quarta dose a settembre un'assurdità"

"Vi fareste inoculare un vaccino antinfluenzale di due anni fa?". Dopo essere stato in Senato a dire che il Covid è un processo di ingegnerizzazione con pezzi di Sars e Hiv ("lo dicono cinesi e americani"), il professor Bizzarri spiega alla Bussola perché parlare di quarta dose a settembre è una sciocchezza: "Non credete agli esperti cartomanti che predicono il virus del futuro: è una sciocchezza, non si sa nulla di un vaccino contro Omicron, i dati di sperimentazione sono secretati". E punta il dito sulle politiche sanitarie: "Hanno utilizzato il tema Covid per nascondere le inadeguatezze del sistema sanitario".


«Indagare sui giovani morti in eccesso nell'anno del vaccino»
L'ALLARME DI BORGHI

«Indagare sui giovani morti in eccesso nell'anno del vaccino»

«L'eccesso di mortalità degli under 40 relativo al 2021 va spiegato». Punta il dito contro il vaccino il leghista Claudio Borghi che ha confrontato i dati Oms sulla mortalità in eccesso e quelli dell'Istat insieme al docente di statistica Maruotti. E alla Bussola dice: «Ci sono dai 900 ai 480 decessi in più rispetto alle previsioni nella fascia under 40, guarda caso da maggio, che è il mese d'inizio della campagna vaccinale di massa per giovani e adulti. Quando avanzavamo dubbi con Salvini ci diedero degli assassini». La richiesta di una Commissione parlamentare: «Su decessi e danneggiati da vaccino c'è un muro di gomma anche per noi parlamentari». 


Sospeso anche Frajese: «ll vaccino altera il sistema immunitario»
INTERVISTA AL MEDICO

Sospeso anche Frajese: «ll vaccino altera il sistema immunitario»

L'Ordine sospende anche "Vanni" Frajese, il noto endocrinologo che in tv zittì Sileri sulla sperimentalità dei vaccini. E lui alla Bussola spiega il tradimento della classe medica: «Da ordine e enti regolatori una superficialità sconcertante»; «utilizzare i bambini come cavie è stato il punto di non ritorno dell'anti-medicina»; «i case report sugli effetti avversi mostrano ormai senza ombra di dubbio che il vaccino indebolisce il sistema immunitario, poi la patologia che arriva dipende dai fattori di rischio: è come una bomba, non sai dove arrivano le schegge»; «le mie pazienti ora sono disperate: una vaccinata su 3 ha problemi mestruali»; «ora combatterò in vista di settembre, ma molti medici si stanno svegliando».


Danneggiati da vaccino, un esercito di 1300 "fantasmi"
VITTIME DIMENTICATE

Danneggiati da vaccino, un esercito di 1300 "fantasmi"

Silenziati dai media, ignorati dallo Stato, sottovalutati dall'Aifa, i danneggiati da vaccino proseguono nel loro calvario che «non passa mai», alcuni hanno sintomi già da un anno. Il Comitato Ascoltami, nato dalle storie di reazioni avverse raccontate dalla Bussola, tocca quota 1300. «E ora la solitudine si fa tragedia con i suicidi di chi non riesce a portare il peso», lancia l'allarme la fondatrice Federica Angelini. Avviata una raccolta fondi per la ricerca che dimostri il danneggiamento del sistema immunitario dopo l'inoculo. 


L'illusione del Covid 0 contro il ritorno alla normalità
LA "ROAD MAP"

L'illusione del Covid 0 contro il ritorno alla normalità

Le restrizioni contro il Covid stanno sparendo ovunque. Ma non in Italia, dove rimarranno obbligo di Green Pass, di mascherina al chiuso e di vaccinazione ancora per mesi. Solo dal 15 giugno, se il governo non cambia idea ancora, saremo liberi. Il motivo di tanta prudenza potrebbe essere ancora l'illusione del Covid 0. 


La coscienza di chi istiga gli italiani a darsi fuoco
BONZI ITALIANI

La coscienza di chi istiga gli italiani a darsi fuoco

Tre persone in una sola settimana si sono date fuoco. Due di loro lo hanno fatto perché esclusi dal loro lavoro dato che non avevano il Green Pass. Non è possibile giustificare il suicidio, ma un pensiero va a coloro che, nel mondo della politica, hanno dichiaratamente perseguito l'obiettivo di creare sofferenza fra i non vaccinati. 


I clacson della rivolta. I camionisti canadesi aprono la strada alla libertà vaccinale
VACCINISMO

I clacson della rivolta. I camionisti canadesi aprono la strada alla libertà vaccinale

Se anche non è la più grande, è finora la più vistosa e rumorosa delle proteste contro l’obbligo di vaccino: è il Freedom Convoy, la protesta itinerante dei camionisti canadesi (e statunitensi solidali) che ha pacificamente invaso il Canada per poi “assediare” Ottawa, la capitale, lo scorso fine settimana. La protesta vanta già alcuni tentativi di imitazione all’estero, prima di tutto in Olanda e in Francia.

- IN REGOLA COL GREEN PASS MA SOSPESA di Andrea Zambrano

- UN'ALTRA SERIE DI RESTRIZIONI DA SUBIRE di Ruben Razzante


Il nuovo Dpcm chiude la vita a chi non ha il Green Pass
CREDITI SOCIALI

Il nuovo Dpcm chiude la vita a chi non ha il Green Pass

Niente più banche, posta, tabaccaio, in polizia solo per sporgere denunce, niente più pensione e passaporto rinnovato, in tribunale solo se si è convocati per pratiche indifferibili. Il nuovo decreto restringe a tal punto la libertà di chi non ha il Green Pass che elenca gli unici luoghi in cui può ancora andare. Senza alcun criterio sanitario.


«Virologi in tv, dichiarate i vostri conflitti di interesse»
INTERVISTA A CONTRI

«Virologi in tv, dichiarate i vostri conflitti di interesse»

«Inaccettabile la Berlinguer che mi dà del rimbambito, ho fatto informazione scientifica ai medici per 30 anni e sono orgoglioso di aver diffuso il Rocefin». Alberto Contri alla Bussola dopo lo scontro a Carta Bianca: «Per far conoscere una medicina il marketing è indispensabile, ma so di cosa parlo se dico che i medici hanno informazioni sui prodotti solo dalle case farmaceutiche». Contro i virostar: «Sono propagandisti: dovrebbero dichiarare in tv i loro conflitti di interesse»; Talk show: «Non interessa l'informazione: vogliono un gladiatore da far sbranare ai leoni per far vincere i noti virologi».


Vaccini e bene comune, il fattore rischio è decisivo
IL DIBATTITO

Vaccini e bene comune, il fattore rischio è decisivo

La forza etica dell’intervento del Cardinale Eijk è notevole e alcuni punti sono confortanti, là dove difende la libertà “ultima” della coscienza e nega l’obbligatorietà dell’inoculo. Ma pesa l'assenza di menzione dei numerosissimi decessi nei giorni successivi alla vaccinazione, che ammontano a più di 600 solo in Italia e le incidenze di effetti avversi gravi decine di volte superiori a tutti gli altri vaccini. Questo aspetto non può essere ignorato da chiunque intenda fare un discorso di natura etica sulla vaccinazione e soprattutto sull’obbligo – o ricatto che dir si voglia - vaccinale.


Il dramma di Ivana smonta la fake delle miocarditi benigne
reazioni avverse

Il dramma di Ivana smonta la fake delle miocarditi benigne

Dato che non si possono più negare, è in atto l'ordine di ridimensionare la gravità delle mio-pericarditi post vaccino. Per Burioni sono benigne, per l'Asl di Ravenna innocue. Ma la storia di Ivana Mazzarella, fisioterapista romana e volto noto del fitness, alla quale è stata diagnosticata una pericardite da vaccino, dimostra che il problema c'è: «Il malore al centro vaccinale, mezz'ora dopo la II dose, la mia vita ora è peggiorata e la mia attività ferma; mi sto curando, ma ho sofferto due mesi e non ne sono ancora uscita, c'è rischio recidiva». L'allarme del cardiologo Capucci: «Minimizzare le conseguenze di una miocardite, significa ignorare la clinica medica».
- CROAZIA: OSSESSIONI DA TAMPONE E MEDICI "UNTORI" di Guido Villa