• CAVIE A SCUOLA

    Vaccini ai bambini: l’abuso di adulti inconsistenti

    La spinta alla vaccinazione per bambini prosegue: a nulla valgono le trombosi o le miocarditi, gli appelli di oltre un migliaio di sanitari della Rete Sostenibilità e Salute, di 93 medici israeliani e di 40 inglesi. A nulla valgono le ammissioni delle case farmaceutiche che non offrono garanzie di copertura, non escludono danni alla fertilità o conseguenze nel medio-lungo periodo. A cosa sta educando la generazione di adulti che usa i propri figli come cavie perché incapace di soffrire?

    • CORONAVIRUS

    No ai vaccini con cellule di feti abortiti: un'alternativa c'è

    Tutti, anche i cristiani, corrono a vaccinarsi accantonando il problema dei feti abortiti. Eppure molti non vogliono in coscienza farne uso, perché non siamo tutti a rischio vita e perché un'alternativa c'è. Se saremo costretti a sottoporci al vaccino occorre domandare delle alternative come quella del russo EpivacCorona che, oltre ad essere efficace e tollerabile, è prodotto senza le linee cellulari fetali.

    • ALLEANZE DI POTERE

    Censura dell'Europa se vieta l'obbligo vaccinale

    Il Cnb ha parlato di necessità di un'informazione trasparente sui vaccini, ma sia i media sia il governo hanno censurato il fatto che l’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa ha approvato la risoluzione n. 2361 (2021) in cui si chiede agli Stati membri di «garantire che i cittadini siano informati che la vaccinazione NON è obbligatoria e che nessuno può essere sottoposto a pressioni». Come mai?
    - “LIBERACI DALLA PANDEMIA” di Andrea Zambrano

    • CHIESA E COVID-19

    L'icona di santo Stefano con il vaccino e la fede orizzontale

    L’anomalo Stefano di Maupal che invoca un “sacro vaccino” simboleggia un cristianesimo che, mentre esegue con efficienza il suo culto liturgico, ha smesso di vedere “i cieli aperti” e pone la sua speranza nell’uomo, nella medicina e nella scienza. L'opera è irriverente ma descrive bene la perdita della fede nella Chiesa in tempi di Covid-19.

    • LA SALUTE CHE "CONVIENE"

    La corsa al vaccino è politica e blocca la ricerca scientifica

    L’efficacia delle terapie anti-Covid cresce ed è evidente subito, mentre la protezione offerta dal vaccino è tutta da verificare. Perché a fronte dei successi terapeutici si continua a puntare tutto su quest'ultima? Inoltre la partita sta assorbendo la quasi totalità delle risorse per la ricerca di rimedi ad altre malattie che da anni mietono milioni di morti. Come mai? La battaglia di Gates/Fauci vs Trump svela verità prima nascoste.

    • IL TWEET DI CONTE A CYRUS

    Ribelle e perversa: perché Miley è l'icona del vaccino?

    Testimonial della "Global Goal: Unite for Our Future” promossa dalla Ue, Miley Cyrus ha twittato a Conte che «aspettiamo con ansia l'impegno sui nuovi fondi per l'accesso al vaccino per tutti». Diversi capi di Stato le hanno risposto, ma se si guarda al curriculum esoterico-abortista e ai riferimenti al diavolo, sorge il dubbio sull’affidabilità dello sponsor ad una campagna delicata come quella contro la pandemia. Perché, fra migliaia di personaggi famosi, scegliere proprio lei?

    • PROBLEMA NEL PROBLEMA

    Vaccino Covid-19: immorale se usa i feti abortiti

    Due aziende stanno studiando un vaccino contro il coronavirus a partire da linee cellulari ricavate da feti abortiti. È lecito? No, perché significa collaborare all'aborto. Nel 2005 la Pontifica Accademia per la Vita pubblicò un documento da cui si evince che se anche il numero di vite salvate dall'antidoto fosse maggiore di quelle stroncate dagli aborti (che la produzione potrebbe facilitare), il fatto che esistano cure alternative lo renderebbe moralmente illecito.