• PARALLELI STORICI

    Le epidemie e l’opera dei santi, quella fede da recuperare

    Mentre il Coronavirus porta alla sospensione di molte Messe pubbliche, quali esempi ci vengono da uomini di Chiesa del passato? Da san Gregorio Magno alla peste milanese del 1576-77 (quando san Carlo moltiplicò processioni e Messe all’aperto), fino al colera che seminò morte nella Torino di san Giovanni Bosco: i santi hanno affrontato e placato le epidemie accrescendo le preghiere e confidando nell’aiuto di Dio.

    • A FAVORE DEL DOGMA

    I santi non hanno dubbi: Maria è Corredentrice

    Veronica Giuliani, Padre Pio, Gabriele dell’Addolorata, Madre Teresa, Bartolo Longo, Massimiliano Kolbe, Edith Stein, suor Lucia di Fatima, Pio X, Giovanni Paolo II, ecc. Onorando la missione della Madre celeste al servizio del divin Figlio e Redentore, moltissimi servi di Dio, venerabili, beati e santi hanno chiamato la Vergine «Corredentrice». E Lei stessa ha chiesto il dogma, profetizzando che sarà «l’ultimo» e «il più grande»

    • VERITÀ E CARITÀ

    Gesù, la «luce gentile» che guarisce la nostra cecità

    Il grande convertito inglese e beato John Henry Newman, rivolgendosi al Signore, Lo pregava così: «Tu guida i miei passi, luce gentile». La luce rende ogni realtà vera, di fronte alla quale non è più possibile barare. E forse per questo molti vogliono spegnere la luce di Cristo, che fino all’ultimo tenta però con divina gentilezza di aiutare l’uomo a vedere la verità e accettare il Suo amore.

    • nuovi santi

    Paolo VI e monsignor Oscar Romero santi insieme

    Il Papa ha autorizzato la promulgazione dei decreti per il riconoscimento dei miracoli attribuiti all'intercessione del beato Paolo VI e del beato Oscar Romero, vescovo martire di San Salvador