Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
Sant’Etelberto a cura di Ermes Dovico

Mediterraneo


«Io ho visto: trafficanti e Ong sono i "bus" del mare»
L'INTERVISTA

«Io ho visto: trafficanti e Ong sono i "bus" del mare»

Le donne stuprate in Libia, il trasbordo come merce umana da un autobus del mare (i trafficanti scafisti) all'altro (le Ong); il Governo sempre informato sugli spostamenti, il razzismo nordafricano per i nigeriani e le partenze sotto minaccia di morte. Il racconto alla Bussola di Cristian Ricci, che ha lavorato come addetto alla sicurezza su una nave di Save the Children: «Il primo dovere morale è non farli partire, altrimenti continueranno a morire».


Migranti, intesa tra Londra e Parigi. Roma non aspetti l’UE
L’ESEMPIO

Migranti, intesa tra Londra e Parigi. Roma non aspetti l’UE

Firmato un accordo tra il governo britannico e quello francese: il Regno Unito pagherà 72 milioni di euro alla Francia, che accrescerà i pattugliamenti sulle sue coste per impedire l’immigrazione illegale lungo la Manica. L’Italia è chiamata a fare lo stesso nel Mediterraneo, visto l’atteggiamento di Bruxelles.


Accordo UE su redistribuzione migranti, l'Italia ci rimette
MIGRAZIONI E SPECULAZIONI

Accordo UE su redistribuzione migranti, l'Italia ci rimette

Il governo lo spaccia per un successo, ma l'accordo dei ministri dell'Interno dell'UE prevede una redistribuzione minima di migranti rispetto agli arrivi reali, oltretutto su base volontaria. In compenso, grazie al tracciamento, sarà più facile rispedire in Italia i migranti irregolari che si spostano clandestinamente in altri paesi UE. Un vero boomerang per l'Italia. L'accordo inoltre sarà un ulteriore incentivo agli sbarchi: festeggiano solo le ONG e il business dell'accoglienza.


Non si muore solo nel Mediterraneo
Emigranti illegali

Non si muore solo nel Mediterraneo

 

Sono migliaia gli emigranti illegali che muoiono lungo la rotta atlantica verso le Canarie e lungo le rotte di terra che portano al Mediterraneo attraverso il deserto del Sahara

 


Ad Augusta un “Giardino della memoria” per i morti nel Mediterraneo
Emigranti illegali

Ad Augusta un “Giardino della memoria” per i morti nel Mediterraneo

Padre Ciceri commentando l’installazione nel Giardino di una nave affondata nel 2015 ha attribuito la responsabilità degli emigranti illegali morti in mare all’Europa e a tutti i cittadini europei

 


Più di 1.400 sbarchi a Lampedusa il 9 maggio
Emigranti illegali

Più di 1.400 sbarchi a Lampedusa il 9 maggio

Rispetto allo stesso periodo del 2020 gli sbarchi di emigranti illegali in Italia sono più che triplicati e rispetto al 2019 sono quasi 13 volte tanto


Naufragio in Libia, gli scafisti puntano alla tragedia
MEDITERRANEO

Naufragio in Libia, gli scafisti puntano alla tragedia

L’ultima tragedia del mare che ha determinato la morte di circa 130 migranti illegali ha tutte le caratteristiche di una tragedia pianificata nei dettagli dai trafficanti per indurre l’Europa a spalancare porti e porte ai nuovi massicci flussi che stanno per puntare sull’Italia. A giudicare dalle reazioni della politica, hanno già ottenuto l'effetto che desideravano.


Mille emigranti irregolari riportati in Libia in 48 ore
Rotta del Mediterraneo centrale

Mille emigranti irregolari riportati in Libia in 48 ore

La Guardia costiera libica ha individuato le imbarcazioni dirette in Europa e ha riportato indietro gli emigranti irregolari, accolti e assistiti all’arrivo dall’Oim

 


Le rotte migratorie illegali puntano sull’Italia
Emigranti irregolari

Le rotte migratorie illegali puntano sull’Italia

Dall’inizio del 2021 gli sbarchi di emigranti irregolari si sono intensificati e attualmente rappresentano più della metà degli arrivi via mare in Europa


Mai più stragi nel Mediterraneo, una petizione al governo italiano
Emigranti irregolari

Mai più stragi nel Mediterraneo, una petizione al governo italiano

La richiesta di rimuovere gli ostacoli al soccorso degli emigranti irregolari che attraversano il Mediterraneo si fonda sulla errata convinzione che si tratti di profughi in fuga da guerra e fame

 


Mediterraneo. Fermati in pochi giorni centinaia di emigranti clandestini
Emigrazione illegale

Mediterraneo. Fermati in pochi giorni centinaia di emigranti clandestini

Diverse operazioni condotte in Tunisia, Libia e Algeria tra il 15 e il 20 settembre hanno portato all’intercettazione e all’arresto di 687 emigranti illegali diretti in Italia


Gli Emirati entrano nel grande gioco mediterraneo
NUOVI SCHIERAMENTI

Gli Emirati entrano nel grande gioco mediterraneo

Una base aerea degli Emirati Arabi Uniti a Creta. Lo Stato del Golfo entra nel gioco del Mediterraneo, fresco di accordo con Israele e della pace in Libia. Il suo ruolo è essenzialmente quello di contenere Turchia e Qatar e nel lungo periodo, il jihadismo