• ANNO DELLA FEDE

    «Rimettere Cristo al centro della Storia»

    A cosa è servito l'Anno della Fede, la cui chiusura coincide con la festa di Cristo Re? A rimettere Cristo al centro della creazione, del popolo e della storia.

    Cronaca da S. Pietro, di D. Quinto

    • PAPA FRANCESCO

    "Il desiderio di Dio"

    Alla vigilia della chiusura dell'Anno della Fede, Papa Francesco ha ricordato ai dirigenti sportivi, agli operatori sanitari e ai catecumeni l'esigenza di una fede fondata sul «desiderio di Dio», un desiderio che fa ardere il nostro cuore.

    • ANNO LITURGICO

    La dottrina politica del Cristo Re

    L'anno liturgico si chiude con la Festa del Cristo Re, che quest'anno cade di domenica 24 novembre. Nelle società moderne e democratiche la regalità passa attraverso l'azione dei fedeli, nel rispetto della libertà di coscienza.

    • PAPA FRANCESCO

    Il falso mito di Bergoglio progressista

    Papa Francesco piaceva ai progressisti, grazie a una serie di dichiarazioni più o meno comprese e mal interpretate. Ma questo autunno sembra di avere un Papa tradizionalista. Abbiamo capito che questo Papa rompe gli schemi.

    • PAPA FRANCESCO

    Preghiera e testimonianza disarmano i persecutori

    Il Papa ha incontrato i patriarchi e gli arcivescovi delle Chiese orientali perseguitate. E ha invocato la preghiera quale potente mezzo per disarmare i persecutori. Concetto ribadito anche nella sua visita a Sant'Antonio Abate.

    • UDIENZE

    "Confessatevi. Anche il Papa si confessa"

    Papa Francesco prosegue la sua catechesi sul Credo e sulla Confessione. Spiegando che non è sufficiente una richiesta personale e interiore del perdono, risale alle origini della confessione, dono di Cristo agli Apostoli.

    • PAPA FRANCESCO

    "La Divina Misericordia sia il cuore della missione"

    Il messaggio cristiano va presentato «in maniera serena e graduale». L'annuncio della misericordia sia il cuore della missione. Quale sostegno il Papa ha citato la Misericordina, il Rosario di S. Faustina Kowalska.

    • OMOFOBIA

    Bergoglio: rispetto per i gay, ma la famiglia è altra cosa

    «Il matrimonio di un uomo e di una donna non è la stessa cosa dell’unione di due persone dello stesso sesso. Distinguere non è discriminare».

    • QUIRINALE

    «Tutelare la famiglia» Lo chiede il Papa a Napolitano

    «La famiglia ha bisogno della stabilità e riconoscibilità dei legami reciproci, per dispiegare pienamente il suo insostituibile compito e realizzare la sua missione». A maggior ragione in tempi di crisi.

    • IL PUNTO

    Sinodo sulla Famiglia, quanti equivoci

    Le uscite dei cardinali Schoenborn e Marx (che non vogliono "pregiudizi dottrinali" su divorziati risposati e gay), rivelano l'atteggiamento di una Chiesa che strizza l'occhio al mondo, malgrado il Papa abbia posto condizioni chiare.

    • UDIENZA

    Confessiamoci, è come un secondo Battesimo

    Al Battesimo «è legata la nostra fede nella remissione dei peccati. Il Sacramento della Penitenza o Confessione è, infatti, come un “secondo battesimo”, che rimanda sempre al primo per consolidarlo e rinnovarlo»

    • EFFETTO FRANCESCO

    Il Papa commuove e riporta i fedeli nelle chiese

    L'effetto Francesco continua. Dopo un primo studio condotto dall'autore nel mese di aprile, i numeri si consolidano: più della metà dei religiosi e quasi la metà dei laici intervistati constata il ritorno dei fedeli nelle parrocchie.