• VIENNA

    Biden sdogana l'Iran. Che però aiuterà la Russia

    Sulla scia dell'amministrazione Obama, anche Biden sdogana l'Iran cercando di rientrare nell'accordo sul nucleare. Ma in questo modo apre una scappatoia alla Russia che, tramite l'Iran, troverà un modo per aggirare le sanzioni. Rimuovendo le Guardie Rivoluzionarie dalla lista nera, poi, c'è il rischio che riprendano le guerre per procura.

    • SANTO NOME DI MARIA

    Quell'11 settembre sotto le mura di Vienna

    L'11 settembre 1683 veniva spezzato l'assedio di Vienna. L'espansionismo islamico ottomano in Europa venne fermato per sempre. Il 12 settembre, papa Innocenzo XI, attribuendo la vittoria all’intercessione della Vergine Maria, istituiva la festa del Santo Nome di Maria. Venne ripristinata da Giovanni Paolo II, dopo un altro 11 settembre. L'Occidente cristiano, però, ha perso la sua memoria. Ma l'islam la conserva. 

    • TERRORISMO

    L'attentato di Vienna segna la fine dell'islam moderato

    L'attentato terroristico di Vienna ha riproposto i vecchi errori da cui gli europei non intendono imparare, come dimostra la storia del 20enne attentatore. E si deve prendere atto che il radicalismo islamista è molto cresciuto, così che il fronte dei moderati musulmani è stato fortemente indebolito.
    - AUSTRIA NEL MIRINO DEGLI ISLAMISTI, NON DA ADESSO, di Lorenza Formicola

    • TERRORISMO

    Attentato a Vienna, islamismo all'attacco dell'Europa

    È di quattro morti (compreso un terrorista) e 15 feriti gravi il bilancio del terribile attacco terroristico che ieri sera ha sconvolto il centro di Vienna. Accertata la matrice islamica dell'attacco che cade in un momento di grave tensione tra l'Austria e la Turchia. Le sconvolgenti immagini dell'attacco dovrebbero svegliare i leader europei e religiosi, che anche dopo il massacro nella cattedrale di Nizza sono stati incapaci di chiamare i terroristi con il loro nome. Qui non si tratta di invocare una guerra contro i musulmani, ma di prendere atto che una guerra è stata dichiarata ed è in corso da parte degli islamisti contro l’Occidente. Ed è ora di svegliarsi e lasciare perdere sogni e utopie.

    • IL BELLO DELLA LITURGIA

    La Madonna del Rosario secondo il genio di Caravaggio

    Anche il Merisi si cimentò nella raffigurazione della Madonna del Rosario, dipinto oggi custodito a Vienna. La scena è illuminata tramite una fonte di luce esterna alla cornice. San Domenico mostra le corone ricevute dalla Beata Vergine mentre san Pietro Martire si rivolge ai fedeli, indicando in Maria e Gesù l’unica via percorribile per giungere al proprio compimento

    • IL LIBRO

    La saga degli Adler, l'epopea asburgica giustamente di parte

    Il prato alto. La tempesta. Dal 1246 al 1683 dei Biagini (edito da Solfanelli) è una saga familiare degli Adler che si intreccia con la storia dell'impero d'Asburgo. Incontriamo Marco D'Aviano nella battaglia di Vienna che fermò definitivamente i turchi, ricordiamo il tradimento della Francia, la divisione dell'Europa voluta dai protestanti. 

    • SCEMPIO NELLA CATTEDRALE

    Vienna, il fine sociale non giustifica la profanazione

    La profanazione avvenuta nella cattedrale di Vienna per la raccolta di fondi a favore dei malati di Aids, con la benedizione del cardinale Schönborn, si presta a diverse riflessioni. Certamente è un segno che nelle chiese non si prega più.

    • VIENNA

    Orgoglio gay occupa la Cattedrale, la scusa è l'Aids

    Per la giornata mondiale contro l'Aids a Vienna il cardinale Schonborn apre le porte della Cattedrale a una paraliturgia dell'orgoglio gay. Ma si tace sul fatto che la prima causa di contagio è proprio l'amore omosessuale. E il trans Conchita diventa "sacerdote" del nuovo Credo. 

    -#SALVIAMOLECHIESE dalle paraliturgie omoeretiche di Andrea Zambrano