• PROFANAZIONE A PARIGI

    Saint Denis, la basilica invasa dagli immigrati

    Un centinaio di uomini e donne, immigrati clandestini e attivisti di sinistra, ha occupato la storica basilica gotica di Saint Denis, a Parigi. Hanno interrotto la messa per protestare contro la nuova legge sull'immigrazione clandestina. Intanto hanno compiuto una profanazione e nessuno (tranne la Le Pen) protesta. 

    • LA VISITA

    Arriva il Sultano. Cosa dirà il Papa ad Erdogan

    Erdogan arriva a Roma, ricevuto dal Papa. La lista delle sue violazioni dei diritti umani si allunga. Sta attaccando i curdi. E sta imponendo un'islamizzazione a tappe forzate alla Turchia. Il presidente francese Macron non ha fiatato nel suo incontro col Sultano. Dal Papa ci si attende una presa di posizione sui diritti umani.

    • MERCATO DELLE ARMI

    Il Qatar "emarginato" continua a far affari d'oro

    Emarginato da sauditi ed Emirati Arabi Uniti per il suo sostegno alla Fratellanza Musulmana, guardato con sospetto dagli Usa, il Qatar continua però a fare affari d'oro nel mercato delle armi. Nuovi contratti miliardari con Italia, Francia, Regno Unito e gli stessi Usa, permettono all'emiro di Doha di rompere l'isolamento diplomatico.

    • SCENARI

    Macron leader per tutti, ma solo a parole

    Non passa ormai giorno senza che una grande testata o un politico europeo celebrino Macron come il nuovo leader del continente europeo. Ma il suo  doppio gioco con tutti glielo impedisce. Ecco perché non può essere una guida autorevole. 

    • ELEZIONI IN AUSTRIA

    Sebastian Kurz, volto del giovanilismo controcorrente

    In Austria ha vinto il Partito Popolare guidato da Sebastian Kurz. L’Europa centrale svolta a destra a causa dell'immigrazione. Kurz ha vinto per il suo programma anti-immigrati e si appresta a diventare il capo di governo più giovane d'Europa (31 anni). Ma proprio il giovanilismo può essere un punto debole.

    • FRANCIA

    Fincantieri-Stx, una sconfitta mascherata da vittoria

    Dopo mesi di contenzioso, Macron riconosce a Fincantieri il possesso del 50% dei cantieri navali francesi sull'Atlantico, più il controllo per 12 anni. L'Italia canta vittoria. Ma è una sconfitta per noi e per il diritto commerciale. Ecco perché...